Rogora: “Non ci sono più i giocatori di una volta. Noi eravamo orgogliosi della maglia viola”

Il Campione D’Italia con la Fiorentina si racconta durante la sua festa dei suoi ottant’anni

di Redazione VN

L’ex viola e campione d’Italia con la Fiorentina Bernardo Rogora è intervenuto ai microfoni di Lady Radio ieri sera all’evento delle Glorie Viola in occasione dei festeggiamenti per i suoi ottant’anni:

“Tornare a Firenze mi si riempie sempre il cuore di gioia per tutte le emozioni che ho vissuto in questa città. Una su tutte: la vittoria dello Scudetto. Spero di poter vedere il terzo Scudetto a Firenze, sarebbe bello. Mi dispiace però che non ci siano più i giocatori di una volta: quelli che giocavano e lottavano sempre per vincere. Oggi i giocatori giocano per giocare: se poi arriva una vittoria o una sconfitta va bene lo stesso.

Battere la Juventus non è quasi come vincere il campionato ma almeno ti fa vivere in tranquillità le settimane successive. Noi ci siamo riusciti perchè eravamo legati alla maglia che indossavamo e percepivamo la presenza della gente che ci stava vicino. Sentivamo la Torre di Maratona attaccata a noi e anche quando uscivi dal sottopasso percepivi questa vicinanza. Eravamo orgogliosi di quella squadra e della nostra tifoseria”.

 

Violanews consiglia

 

LIVE SERIE A: Spal-Empoli 1-0 (p.t.) E’ derby tra gli ex viola Semplici-Iachini

Bacconi: “La Juve in campionato è meno feroce. Vi spiego come dovrà comportarsi la Fiorentina”

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. ottone - 2 anni fa

    Era un altro mondo ragazzi, un altro mondo.
    Ora della maglia non glie ne frega più a nessuno.
    E le distanze sono incolmabili.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. glover_677 - 2 anni fa

    Grande…. quelli erano eroi

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy