Roggi: “Vlahovic in panchina dipende dal gioco, Lirola mi piace. Ecco che Viola mi aspetto domenica”

Roggi: “Vlahovic in panchina dipende dal gioco, Lirola mi piace. Ecco che Viola mi aspetto domenica”

Interviene l’ex viola

di Redazione VN

Moreno Roggi, un altro ex gigliato, ha espresso il proprio parere su Dusan Vlahovic e Pol Lirola al Pentasport di Radio Bruno:

“Perché Vlahovic non gioca? Difficile. Chi meglio di Montella, ex attaccante, per valutare? Può essere la volontà di non bruciarlo, di farlo entrare negli schemi. Se l’approccio è leggero vuol dire che il Mister lo reputa un giocatore da inserire con calma. C’è anche il modulo, il tipo di gioco: Castrovilli arriva spesso al gol, magari una punta come il serbo non si adatta.

Le possibilità ci sono, basta vedere il Cagliari. Io credo che la Fiorentina stia lavorando bene e inserendo tanti giovani per costruire un organico in grado di vincere qualcosa nei prossimi anni. La chiave è l’entusiasmo intorno alla nuova proprietà, la squadra ne risente positivamente e i giocatori si esprimono sempre al 100%.

Lirola mi è piaciuto. Deve migliorare, chiaro: giovane, città nuova, gruppo nuovo, ma è normale. Va migliorata la fase difensiva. Negli ultimi anni forse è mancato qualcosa a destra, e Lirola mi sembra un giocatore di grande prospettiva.

Mi aspetto che la Fiorentina a Cagliari giochi in velocità, ripartendo in contropiede com’è nelle sue corde. La partita ha un retrogusto amaro, è impossibile non ricordare DA13, è la cosa più importante.”

FOTO – Milenkovic e Dalbert diventano un volto unico. “No to racism”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy