Ribery si racconta: “San Siro, orgoglioso degli applausi. Firenze diversa da Monaco, mi volevano anche altri club”

Ribery si racconta: “San Siro, orgoglioso degli applausi. Firenze diversa da Monaco, mi volevano anche altri club”

Franck Ribery racconta i primi mesi a Firenze alla Bild, testata da cui è tratta la foto in evidenza

di Redazione VN

Lunga ed interessante intervista rilasciata dal campione viola Franck Ribery all’autorevole testata tedesca Bild. Eccone alcuni estratti:

L’italiano? Ho avuto ottimi insegnanti come Luca Toni e il mio amico Gianni (Bianchi, fisioterapista del Bayern). Il Bayern? Due cose sono certe: sono sempre emotivo. E io sarò sempre tifoso della mia vecchia squadra. Sono felice quando i ragazzi giocano bene. Non riesco a vedere le partite perché giochiamo in contemporanea, ma appena posso controllo i risultati sullo smartphone. Sento spesso i vecchi compagni, anche Uli Hoeness mi ha contattato di recente. Il fatto che mi abbia chiamato solo per sapere come sto, come sta andando la nuova vita a Firenze, mi ha fatto molto piacere. Gnabry può diventare il nuovo Ribéry? Non mi piacciono questi confronti. La vita a Firenze? E’ completamente diversa, dalle persone fino alla lingua. Dopo circa due mesi riesco a parlare bene, imparare l’italiano è molto più facile che apprendere il tedesco. Firenze festeggia se si vince ma i tifosi piangono quando si perde. San Siro? Essere applaudito in uno stadio storico mi ha fatto piacere. Altre offerte? Si parlava di Eintracht Francoforte ma mi offrivano solo un anno ed io volevo cambiare. Poi c’erano club di Premier ma ho scelto la Fiorentina.

Il solito Ibra: “Una chiamata dall’Italia? Non sarebbe strano, sono meglio di chi ci gioca”

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. ottone - 1 mese fa

    Qui sei già Granduca, che vuoi di più? Riportare il alto la Viola con qualche trofeo sarebbe impresa gigantesca. Non paragonabile con altre realtà.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. LupoAlberto - 1 mese fa

    So che hai detto che alla fine tornerai a Monaco. Visti altri illustri precedenti ne riparliamo tra 2 anni (almeno).
    SFV

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Valter - 1 mese fa

    Con tutto il rispetto per la tua Monaco, qui siamo fatti di un’altra pasta..
    Frank sei nel posto giusto al momento giusto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy