Ribery guarda al futuro: “Bundesliga? Sì, potrei tornare ma ora penso solo alla Fiorentina”

Ribery guarda al domani e non esclude di tornare a giocare in Germania dopo la fine di questa stagione

di Redazione VN

Il presente è certo, il futuro meno. Franck Ribery è al centro del progetto della Fiorentina. Delle sue 16 presenze stagionali (Coppa Italia compresa) in ben 14 occasioni è stato schierato dall’inizio. Dalla palla illuminante per Chiesa (prima che passasse alla Juve) in Inter-Fiorentina (alla seconda di campionato), fino all’assist per Vlahovic contro la Juventus, il francese è determinante per i viola. Il suo contratto però è in scadenza a fine stagione e, a quasi 38 anni (li compirà ad aprile), non è scontato che resti: “Al momento penso solo alla Fiorentina, sono importante per la squadra – ha spiegato Ribery alla Sport Bild –. Però non escludo che finita l’avventura qui io possa tornare in Bundesliga. Non voglio escludere nulla”. “Giocare a porte chiuse non è stimolante. A me il pubblico manca molto”. In casa Bayern, il club per 12 stagioni, Sané non sta riuscendo a imporsi. Per Ribery è però solo una questione di tempo: “Non è facile tornare da un infortunio come il suo – ha spiegato facendo riferimento alla rottura del crociato subita nell’estate del 2019 –. Ma quando è in campo deve dare tutto. Se riesce a dare tutto per 60 minuti non c’è nulla di male se va dal tecnico e gli dice di inserire un altro al suo posto. Non è un segno di debolezza ma di forza. Credo in Leroy perché è giovane e ha talento. Giocatori come Coman e Gnabry sono al Bayern da più tempo e conoscono la filosofia del tecnico più di lui. Leroy ha messo in mostra le sue qualità anche al City, dove c’era molta concorrenza. I quattro esterni del Bayern dovrebbero stimolarsi e aiutarsi a vicenda. stare in panchina non è un problema. Anche in 20 minuti si può fare la differenza”. L’articolo è tratto da Gazzetta.it.

(Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)
8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. 29agosto1926 - 1 mese fa

    Ma a chi credete che Prandelli si volesse rivolgere quando in conferenza stampa disse “Noi compriamo i giocatori ma non possiamo comprargli il cervello”.
    Ma come credete che reagiscano nello spogliatoio quando vedono il “fenomeno FR7” perdere sistematicamente palla ed allargare le braccia, oppure trottorellare per il campo e non servire a niente, sapendo che becca 4 milioni l’anno?
    Poi, qualcuno midice, ma domenica ha tirato in porta, ma l’altra domenica ha fatto un assist. OOOOHHHHHH ma se non facesse queste elementari cose che ogni altro giocatore fa cosa sarebbe?
    Aveva ragione Cairo che sarà anche antipatico ma di calcio ne mastica più di Commisso e Pradè messi insieme.
    Per me, quando ritorna a Monaco è sempre troppo tardi. Il secondo temp con l’Inter lo ha dimostrato ampiamente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. alesquart_3563070 - 1 mese fa

    A mio avviso è più un problema di atteggiamento, e poi non conosciamo la situazione (che non deve essere tranquillissima) dentro lo spogliatoio. Le occasioni principali della viola domenica le ha create lui con il tiro parato da Ospina e l’assist per Biraghi che ha mancato il gol di veramente poco. La traversa è stata sfortuna ma sarebbe stato un c**o micidiale (ma figurati se a noi capita) se fosse entrata la palla perché il tiro di Biraghi era diretto in mezzo all’area. Poi quei 2 gol da dilettanti presi, a mio parere lo hanno fatto incazzare di brutto. A mio parere ha litigato di brutto con qualcuno e Prandelli lo ha tolto per questo. Ricordiamoci che si era sul 4 a 0

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. 29agosto1926 - 1 mese fa

    Se hai bisogno di un passaggio, mi rendo disponibile quanto prima.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Valdemaro - 1 mese fa

    Cari ci costano questi due assist….
    Bah anche basta…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Hap Collins - 1 mese fa

    Posta foto con la maglia del Bayern due ogni tre. Io mi sarei anche rotto i co##oni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Pepitor49 - 1 mese fa

    Sono contento di aver visto Ribery in maglia viola ma ho paura che stia diventando più un peso che un valore aggiunto. Perde un sacco di pallone e – giustamente – è nullo in fase di non possesso.
    Sarebbe più utile se giocasse l’ultima mezz’ora (alla Muriel) ma non dall’inizio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ema_UnderTheGun - 1 mese fa

      Assolutamente. Un lusso che non ci possiamo permettere e che non incide.
      Medaglina e arriverci.
      Ma ora, non a giugno

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. cla - 1 mese fa

        a giugno invece, non facciamo esplodere altre bombe che ne abbiamo già abbastanza

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy