Rialti per VN – “Dabo o Soucek, poco importa. Adesso avanti tutta coi giovani viola”

Rialti per VN – “Dabo o Soucek, poco importa. Adesso avanti tutta coi giovani viola”

L’opinione di Alessandro Rialti sugli obiettivi Dabo e Soucek e sul momento della Fiorentina

di Alessandro Rialti

di Alessandro Rialti
FIRENZE – Che venga Bryan Dabo del Saint-Étienne oppure il ceko Soucek poco, crediamo, possa cambiare nelle aspettative della Fiorentina. Certo tifiamo per un innesto che possa servire ma dubitiamo fortemente che questo possa cambiare il percorso possibile per il gruppo di Stefano Pioli. Metà classifica e niente Europa. Ovviamente speriamo di sbagliarci, sogniamo una pronta riscossa con il Verona e poi a Bologna e con la Juve, ma onestamente ci appare complicato. A Genova, travolti dallo sconforto abbiamo pensato a cosa chiedere ancora da questo campionato. Ci è venuto in mente solo questa strada: i giovani. Già ce ne sono, ovviamente ancora immaturi, però di talento. Pensiamo a Chiesa, a Simeone, a Veterout, Benassi, Dias, anche a Milenkovic, pure a Dragoski, poi proseguendo fino a Sottil poi Lo Faso, insomma a quella miniera viola di pianticelle che potrebbero davvero diventare l’unico, autentico, patrimonio della città. Il tutto, ovviamente, senza dimenticarsi l’accordo raggiunto a Moena fra squadra e tifosi della Fiesole: sostegno sempre a condizione che la squadra dimostri in campo di dare tutto. Non c’è alternativa, per regalarsi almeno un finale di stagione accettabile e con qualche prospettiva futura. Giovani e cuore, mai tutti insieme, magari uno per volta, poi verranno il mercato, i Della Valle e le promesse. Ma oggi ci interessa solo trovare qualcosa di credibile, appunto i ragazzi e la voglia di crederci.

Violanews consiglia

Zurkowski, subito o a giugno? Ecco le condizioni del Gornik Zabrze e la cifra richiesta

Elezioni FIGC: Gravina, Tommasi o Sibilia? Ecco con chi sta la Fiorentina

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Antonio da Papiano - 2 anni fa

    Va bene provare i giovani ma qualcuno dovrebbe chiedere (Rialti incluso) al DIRETTORE dell’area tecnica come mai sono stati spesi 70 milioni e ci ritroviamo con una squadra che se va bene resta a metà classifica.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Up The Violets - 2 anni fa

    Proposta geniale, niente da dire. Avvisate Rialti che manca ancora metà campionato. Non è che perché adesso in Europa ci vai col piffero e perché ci sono due o tre squadre che sono già spacciate o quasi, che ci si possa mettere a divertire (?) con la Primavera. Già adesso siamo nella parte destra, te arriva a fine campionato a ridosso della zona retrocessione e poi tu vedrai che grande entusiasmo, che arcobaleni viola ci saranno l’anno prossimo per il presunto “nuovo ciclo”. Da parte dei tifosi e dei giocatori che proverai a prendere, ammesso e non concesso che per allora si possa finalmente fare mercato in entrata e non si debba rimandare tutto a gennaio (e poi a giugno, e poi a gennaio…)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Dandi - 2 anni fa

    Rialti è diventato stucchevole, le trova di sotto terra pur di non dare contro all’amico Corvino… anzi ormai non lo cita nemmeno più nonostante abbia fatto fuori un capitale di 60-70 mln e ci troviamo con pippe astronomiche

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. jordan - 2 anni fa

    Perchè non c’è più Hagi, accidenti al ceppicone!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy