Rai: incontro Sousa-Corvino, si è parlato anche del rinnovo

Rai: incontro Sousa-Corvino, si è parlato anche del rinnovo

Ieri la chiacchierata tra il direttore generale viola e il tecnico portoghese

di Redazione VN

Tra presente e futuro, il destino professionale di Paulo Sousa da giugno in avanti resta anche da decidere. Secondo quanto riportato dal Tgr Rai Toscana, durante il faccia a faccia andato in scena ieri tra lo stesso Sousa e il dg Pantaleo Corvino è stato affrontato per la prima volta anche l’argomento relativo al rinnovo del contratto che lega il tecnico portoghese al club viola. L’attuale accordo, lo ricordiamo, scadrà nel 2017.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Simone Verstyle - 4 anni fa

    A me Corvino come Ds non piace tantissimo…. boh…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Lallero - 4 anni fa

    Ma non rinnova mai, non vede l’ora di andare via e ha ragione. Quest’anno è rimasto per evitare le ripicche rabbiosette delle sorelline…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Dellone68 - 4 anni fa

      Penso anch’io che non rinnoverà. Sousa vuole vincere. E qua ha capito che solo con la congiuntura estremamente favorevole potrà portare a casa qualcosa. Lui ci aveva provato ed era riuscito ad averla la congiuntura, l’anno scorso. Ci hanno pensato i padroni ed i ragionieri a distruggere tutto. Si è reso conto che il suo progetto sportivo qua non potrà mai prendere campo per alcune semplici ragioni:
      a) la non attitudine a vincere della piazza. Firenze ha un grande pubblico, ma manca la società e l’ambiente non è per niente abituato a vincere. Per costruire una società vincente ci vuole, come dice lui, l’attitudine o la cultura. Si può costruire, non è impossibile, ma ci vuole volontà comune e soprattutto l’idea che si passa sopra a tante piccole questioni in nome del grande sogno o obiettivo (vero giornalisti? La polemica di stasera RIDICOLA e PRETESTUOSA). Leggendo il grandissimo Johan (Cruijff), ho ad esempio appreso che anche l’Ajax prima del loro ciclo era una squadra che non aveva mai vinto in Europa. Certo, avevano trovato un gruppo che sarebbero diventati leggenda. Ma il loro intento era quello di costruire per vincere non per vivacchiare…;
      b) la società non è interessata a costruire un ciclo vincente ed a vincere; lo dimostrano gli ultimi tre mercati improntati alla cessione e smobilitazione;
      c) per costruire il ciclo vincente ci vuole il gruppo di giocatori che viene dal vivaio. Questo lo dicono i grandi e la dimostrazione la trovate per ogni grande ciclo: Ajax di Michels, Milan di Sacchi/Capello, Barcellona di Guardiola tanto per citare quelli più facili… Sousa sta provando a dirlo: ci vogliono i giocatori che provengono dal vivaio. La Fiorentina oggi ha Bernardeschi e Babacar in prima squadra, ma non bastano. Sousa vede Chiesa, forse Hagi. Ma non può buttarli subito dentro come dicono alcuni: deve prima trovare continuità di risultati perchè da noi non c’è tempo per fare troppi esperimenti. I risultati prima di tutto;
      d) il mister chiede ai giocatori di fare sempre movimento senza palla. Urla per indurre i giocatori a stare alti (meno spazi da coprire e poco campo da percorrere, squadra cortissima, giocatori che si inseriscono continuamente, pressing sul portatore di palla avversario e raddoppio, ma questi sono i concetti del calcio totale olandese, i concetti di Guardiola, cresciuto con Cruijff allenatore non a caso…) ma evidentemente alcuni giocatori non hanno questo sistema nelle corde ed altri potrebbero essere inadatti fisicamente; questo modello si costruisce con giocatori che hanno grande tecnica e grande forza fisica; se tutti gli anni vendiamo i migliori o anche quelli che sono già rodati per far spazio a giocatori che costano 400 k Euro o poco più è difficile, molto difficile….
      e) per costruire il ciclo vincente si cambiano pochissimi giocatori e si rimpiazzano con pochi già in grado di entrare subito in sintonia con il gioco e con l’ambiente;
      Queste cose non le dico io che sono un semplice tifoso, ma i grandi del calcio, quelli che hanno costruito grandi cicli di vittorie. Sousa vorrebbe questo, per noi sarebbe già tanto una Coppa Italia, ma con questa società non arriva neanche a tanto. Come può rimanere in queste condizioni?
      Chissà cosa gli promise Pradè quando è andato a cercarlo….non lo sapremo mai…
      Forse l’arrivo di Antognoni potrebbe cambiare qualcosa in meglio? Io lo spero vivamente. Spero di vedere ancora qualche vittoria ed alzare una coppa europea al cielo. Sempre Forza Viola.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Tifoso Viola da Bari - 4 anni fa

    Se dovesse rinnovare, me lo auguro, e’ una buona decisione da parte della societa’. Mi ripeto ancora una volta abbiamo un grande allenatore ma dobbiamo prendere giocatori validi per il suo gioco. Dobbiamo fare un mercato, non come a gennaio nullo oppure in estate prendendo giocatori che sono solo scommesse, con calciatori funzionali non necessariamente star ma adeguati per il gioco del ns. mister. Forza Viola per domani e forza mister Sousa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy