Pruzzo sul caso Totti: “Non è episodio singolo, già successo con Antognoni alla Fiorentina”

Roberto Pruzzo parla del caso Totti

di Redazione VN

L’ex Roma e Fiorentina Roberto Pruzzo a Radio Radio ha parlato dell’addio di Totti ai giallorossi:

La vicenda di Totti non mi sembra unica nel calcio, è successo anche in altri club come Antognoni alla Fiorentina. La Roma o te la compri o sei condizionato da chi è padrone. Pallotta si vede che di Totti non ha una grande stima oppure non sa definirli un ruolo ben preciso. Magari potrà tornare con una nuova proprietà.

Violanews consiglia

Spalletti su Chiesa: “Spero rimanga per vederlo da vicino, ma è difficile”

Mbappé, Benedetta e la maglia di Martín: Chiesa vuole dei palcoscenici così

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Violaceo - 1 anno fa

    Caro pruzzo , ma che qualche fiorentino ti ha tr……o la moglie , perché vedo che non perdi occasione per denigrare la Fiorentina , ma pensa alla tua rometta che mi pare messa maluccio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. vecchio briga - 1 anno fa

    A Roma c’è una situazione per la quale a parte Pallotta che vive in America, Baldini è costretto a stare a Londra sennò lo linciano (da anni). Totti dovevano farlo presidente per la piazza, ma come fa Totti (bravissima persona, secondo me) a tenere rapporti con dirigenti in giro per il mondo..? Non è adatto. Maldini ha vissuto negli Usa prima di tornare a fare il dirigente al Milan e magari almeno l’inglese lo ha imparato. Totti deve capire che che ci vogliono delle competenze per avere responsabilità in aziende che muovono decine di milioni di euro. Credo che nessuno possa offrirgli incarichi superiori a quello di uomo immagine, io lo vedrei ad insegnare calcio ai bambini. Ma lui vuole contare, vuole essere il capitano anche in società. Impossibile. La Roma ci guadagna senza Totti. Certo se non fa risultati là succede un casino. Altro che lenzolai..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. dallapadella - 1 anno fa

    Totti deve assumere la piena responsabilità di mercato della Roma ed operare senza limiti! E’ la volta buona che i giallorossi falliscono.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. bati - 1 anno fa

    Spesso i campioni di una sola maglia a carriera finita sono stati un problema. Primo fare il calciatore non è esattamente la stessa cosa di dirigere o pensare. Secondo, è molto facile diventare un simbolo manovrabile dalla tifoseria e contro le società. Se penso ad alcuni grandi di una sola maglia quali Riva, Rivera, Bulgarelli, Juliano , Mazzola, Antognoni e ora Totti, tutti hanno avuto esperienze post carriera difficili nella relativa società. Tutti chi più chi meno sono stati manovrati dalla tifoseria.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy