Pioli vede l’Europa, ma adesso serve una mano da… Corvino

La zona Europa League è a portata di mano, distante soli due punti, al rientro dalla sosta non crederci sarebbe un delitto. Per farlo, servirà una mano anche dal mercato

di Stefano Fantoni, @stefanto91

Ventotto punti dopo venti giornate, sinonimo di ottava posizione in classifica (oppure nona, se l’Atalanta batte la Roma). Una Fiorentina che arriva alla sosta invernale in linea, forse, con le previsioni estive. Certamente, arrivarci in serie positiva da otto giornate, seppur con due vittorie e ben sei pareggi, fa tutt’altro effetto.

Strada facendo Stefano Pioli ha trovato la quadratura del cerchio, a livello tattico e di uomini. La zona Europa League è a portata di mano, distante soli due punti, al rientro dalla sosta non crederci sarebbe un delitto. Per farlo servirà una mano anche da… Pantaleo Corvino.

Da qui al 31 gennaio il direttore generale viola dovrà essere, insieme al ds Freitas, protagonista sul mercato. Non tanto per stravolgere la rosa, ma per ritoccarla nel modo giusto, consegnando al proprio allenatore alternative di livello, soprattutto a centrocampo, dove Cristoforo e Sanchez sono sul piede di partenza.

I nomi sono tanti: Cataldi, Viviani, Koziello, Capoue. Altri ne usciranno. Di sicuro, servono ricambi per i tre titolarissimi Benassi, Badelj e Veretout, onde evitare che arrivino senza benzina a fine stagione. Poi, in caso di addio di Olivera, un altro terzino sinistro da mettere in competizione vera con Biraghi. E davanti? Forse gli acquisti sono già in casa, perché Saponara e Eysseric, uniti a Lo Faso, potrebbero dare quel qualcosa in più che fin qui è mancato.

Violanews consiglia

Andrea Della Valle: “Che sofferenza le contestazioni, nella Fiorentina ho messo tutto”

Pedullà: “Chiesa? La Fiorentina non si siede al tavolo, né lo promette. Ma con 60 milioni…”

22 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-2073653 - 3 anni fa

    Se serve la mano da Pantaleone siamo a posto…usiamola noi la mano, per fare come l’Aretino Pietro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Ivo - 3 anni fa

    Purtroppo come era prevedibile è servito molto tempo per trovare una certa solidità e organizzazione, e questo ci ha fatto perdere punti nella prima parte di stagione, nella seconda sicuramente faremo meglio. Quando cambi tutto si sa che non si può partire subito a mille, di solito si procede lentamente. Comunque siamo ancora perfettamente in corsa per l’Europa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. bitterbirds - 3 anni fa

    certo che se s’arriva sesti, o addirittura quinti, allora sì che le cose cambiano, un bel gironcino di europa league con squadre dell’azerbaijan e dell’uzbekistan e prima di natale non rimane che pensare alla coppa italia. quale lusso madama la marchesa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user-2073653 - 3 anni fa

      Che sarebbe comunque meglio della mediocrità odierna amata dai vari 29agosto1926, violanellevene eccetera…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. bitterbirds - 3 anni fa

        per far che, per andare in trasferta a baku gonfiando il petto sapendo che al primo turno dopo il gironcino qualsiasi squadra capiti sei fuori prima di natale ?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. 29agosto1926 - 3 anni fa

    M’immagino quanta gente rimarrebbe delusa se PER CASO dovessimo arrivare sesti!
    Quanta gente prega perché non accada!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user-2073653 - 3 anni fa

      Hai detto bene, può essere solo un caso se ci arriviamo. Ma tanto a te che te ne frega, se retrocediamo ti va bene uguale e correrai ad incensare il tuo amato Mago del Salento…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. davidebaso@gmail.com - 3 anni fa

    sarebbero bastate un paio di vittorie in più al posto di qualche sfortunato pareggio tipo quello di ieri per avere la situazione in pugno e poter guardare dall’alto tutte le altre

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. massimo_383 - 3 anni fa

    L’Europa con questa squadra ce la scordiamo Torino e Atalanta giocano molto meglio di noi e ora hanno due ottimi allenatori. Nel mercato di gennaio non si possono correggere tutte le nefandezze create da Corvino.
    Siamo una squadra mediocre con una società impresentabile e stiamo a parlare di Europa. Ridicoli!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Horsenoname - 3 anni fa

      Tutte le nefandezze create da Corvino , mi sai dire da chi vorresti farle correggere ? Purtroppo l’olivologo è un personaggio superato , obsoleto , legato ad individui ambigui tipo Ramadani capace solamente di annientare il lavoro di altri come cedere tutti i giocatori portati da chi lo ha preceduto , sinceramente non era un fulmine di guerra neanche quando stava quì anni fa però al boss dei boss va bene e quindi dobbiamo tenercelo e continueremo ad avvelenarci il fegato senza speranza .

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Leonardo da Vinci - 3 anni fa

      Che il Torino giochi meglio di noi l’hai visto solo tu!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Tifoso Fiorentino Perdente Nato - 3 anni fa

        Ma come no? Ha vinto 3 a 0 anche a Firenze!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Marco Chianti - 3 anni fa

    Ma dove siamo a Colorado Cafè?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. purple - 3 anni fa

    20 partite 7 vittorie è troppo poco

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marco Chianti - 3 anni fa

      Rispecchia il valore di questa squadra. Perfettamente. Il nono posto in classifica calza a pennello…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Dellone68 - 3 anni fa

        Verissimo. Eppure sembra che ci sia un sacco di gente felice per questa eccellentissima posizione di classifica! Un grande mistero.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Marco Chianti - 3 anni fa

          Settimo bacino d’utenza (molto più vicino come potenzialità alla Lazio, sesta, che al Torino, ottavo), nona posizione e tutti felici. Contenti loro…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. 29agosto1926 - 3 anni fa

          E’ vero, te invece che sei abituato a vincere trofei e coppe non sei felice ma forse non sei nemmeno tifoso della Fiorentina ed allora si spiega tutto.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Dellone68 - 3 anni fa

            Ma falla finita 29 agosto. Ed in base a quale principio tu saresti un tifoso della fiorentina? Ce l’hai scritto nel DNA? Ce lo dimostri? Ripeto. Falla finita. Tieniti pure i tuoi braccialetti e braccini, io spero che si levino di torno alla svelta. Quando avremo una nuova proprietà e porterà a casa l’unico trofeo possibile che questa piazza chiede da secoli e cioè la Coppa Italia (nessuno ha mai chiesto lo scudetto, tu non dovresti provarci neppure visto che ti va bene il decimo posto) ho il sospetto che sarai felice sempre che, beninteso TU sia un tifoso della fiorentina.

            Mi piace Non mi piace
          2. 29agosto1926 - 3 anni fa

            Se sei del 68 c’è da preoccuparsi per quello che scrivi. Dunque in tutta la tua vita hai visto vincere alla Fiorentina cosa? Una coppa Italia (battuta l’Atalanta) e qualcos’altro tipo una supercoppa e poi ti sei ciucciato il dito per il resto dei tuoi 50 anni.
            Non eri contento nemmeno quando siamo andati in finale di coppa Italia (che avresti e avrei voluto vincere ma, alle volte le finali si perdono), non eri contento nemmeno in semifinale di E.L. e probabilmente eri tra quelli che fischiavano.
            Se veramente hai 50 e dici a me di farla finita (con che autorità poi non si sa) i tuoi familiari si dovrebbero preoccupare per quello che scrivi.
            Io invece ti dico di scrivere quello che vuoi perché tu ed i tuoi adepti, tipo Valdemaro e soci fate veramente ridere e basta e una risata fa bene a tutti. Bravo!

            Mi piace Non mi piace
          3. Ark88 - 3 anni fa

            Io ne ho vista vincere un’altra di Coppa Italia contro il Parma,poi tutto è opinabile.

            Mi piace Non mi piace
    2. user-2073653 - 3 anni fa

      Per lo meno si è capito che 1gennaio1950 non è per la Fiorentina, dato che nemmeno ne conosce il palmares, dato che ignora la Supercoppa a Milano col capolavoro di Batistuta, dato che ignora che prima della vituperata Atalanta in finale abbiamo buttato fuori l’Inter, e figurati cosa possono significare per lui gesti come il dito al Camp Nou o la vittoria a Wembley. Non che ce ne fossero dubbi, uno a cui non frega nulla se non andiamo oltre il decimo posto non può essere un tifoso viola. Ma perché non cominci a seguire il curling o il nuoto sincronizzato? Gente come te ci fa meritare l’attuale politica societaria e la sequela di bidoni scovati dal tuo amato…

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy