Pioli: “Troppi errori tecnici. Non ho deciso se resterò o no, parlerò con la società”

Pioli: “Troppi errori tecnici. Non ho deciso se resterò o no, parlerò con la società”

“Ho chiaro cosa metterò sul piatto. Fino a pochi giorni fa il mio futuro interessava a pochi. Sono contento di ciò che sto facendo, ma è inevitabile che finisse il mio primo mandato a giugno”

di Redazione VN

Il tecnico della Fiorentina, Stefano Pioli, ha parlato a Sky Sport dopo la sconfitta contro il Cagliari:

“Non abbiamo giocato una partita al nostro livello tecnico, specie nel primo tempo a favore di vento, dovevamo creare di più. Nella ripresa il Cagliari ha spinto di più, a livello tecnico la prestazione non è stata all’altezza, abbiamo subìto il primo gol dove eravamo ben piazzati. Non abbiamo perso la partita sulle seconde palle, abbiamo commesso troppi errori a livello tecnico. Non siamo riusciti ad allungare la difesa del Cagliari. I giocatori sono giovani, ma anche maturi per affrontare queste condizioni climatiche. La palla non arrivava nel posto giusto al momento giusto. Sapevamo che sarebbero stati pericolosi sui cross, ne abbiamo concesso uno dove eravamo dentro l’area e abbiamo preso gol.

Dovevamo scavalcare di più il centrocampo, anche se questa non è una nostra caratteristica, abbiamo giocatori che vanno serviti in profondità, non siamo come il Cagliari.

Dentro la partita ci sono vari momenti da sviluppare, abbiamo avuto un buon approccio, non abbiamo iniziato la gara con leggerezza, il problema è che abbiamo commesso troppi errori. A livello mentale la squadra si fa condizionare troppo dagli episodi, dobbiamo stare dentro la partita con più equilibrio e continuità. La giovane età può incidere, ma i miei giocatori hanno l’esperienza per leggere determinati momenti.

Entrambe le squadre hanno aggredito. Ci aspettiamo sempre che Chiesa e Muriel facciano qualcosa, purtroppo non è stata la loro miglior serata.

La sconfitta ci allontana dall’Europa, avevo chiesto uno sforzo, serviva una prestazione diversa. Adesso dobbiamo ricaricare le pile. Se non faremo tanti punti nelle prossime partite, diventa difficile pensare all’Europa.

Le parole sul mio futuro? E’ stata data solo un’interpretazione alle mie parole. Sono in scadenza di contratto, ma questo non mi ha fatto perdere serenità, non ho mai lavorato così bene al centro sportivo della Fiorentina, ho trovato un gruppo al quale sono molto legato. Ho sì deciso cosa fare, ma non ho deciso se resterò o no alla Fiorentina. A fine campionato parlerò con la società. Ho chiaro cosa metterò sul piatto. Fino a pochi giorni fa il mio futuro interessava a pochi. Sono contento di ciò che sto facendo, ma è inevitabile che finisse il mio primo mandato a giugno. Sul piatto metterò sensazioni negative e positive”.

—————————————-

Stefano Pioli ha parlato anche in conferenza stampa dopo la sconfitta contro il Cagliari. Ecco le sue parole

«Prestazioni ed errori? Le mie responsabilità ci sono. Siamo stati deficitari, potevamo costruire meglio. Non abbiamo sbagliato l’approccio, è stata una serata negativa dal punto di vista tecnico. Abbiamo lavorato tra le linee con molti giocatori, ma pochi attaccavano la profondità.

Europa lontana? Le ultime partite ci hanno allontanato, se non vinciamo non possiamo accorciare la classifica. Questo risultato non ci voleva, dovevamo uscir meglio da questa partita. Dobbiamo capire perché facciamo certi errori. La stagione è ancora lunga.

Cagliari? Le loro caratteristiche sono diverse dalle nostre. Anche con il vento contro supera la linea mediana e gioca su Pavoletti. Noi non abbiamo queste caratteristiche.

La mia decisione? Io ho deciso cosa mettere sul piatto. Dopo due anni finisce un ciclo, un percorso: ci sono state cose positive e cose negative. Dovrò mettere sul piatto qualcosa nel confronto con la società: ho deciso cosa mettere sul piatto. Ero sereno all’inizio dell’anno in scadenza e non mi sono mai sentito così bene in questo anno e mezzo ovunque sono stato: al centro sportivo grazie a tutti io lavoro benissimo, sono contentissimo. Ho detto ‘ho deciso’ perché ho le idee chiare su cosa proporre alla società. Il problema non sono io.

Muriel? Tutte le difficoltà dei nostri attaccanti sono dovute al non aver costruito bene, al non aver costruito bene. Non sono arrivati palloni particolarmente importanti ai nostri attaccanti. »

vnconsiglia1-e1510555251366

Le pagelle – Non basta il finale di Chiesa alla Fiorentina con un Muriel spento

 

19 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. emilio - 4 mesi fa

    IL MAGGIORDOMO PARMESAN E’ UN COMICO INVOLONTARIO … IL VENTO DI CAGLIARI GLI E’ ENTRATO DALL’ORECCHIO DESTRO ED E’ USCITO DAL SINISTRO SENZA TROVARE OSTACOLI…AMEN

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ottone - 4 mesi fa

    Uno che dice che l’Europa “si allontana se non vinciamo” quando ormai tutto è perduto (compreso l’onore), o ci è o ci fa. Vedete voi. Ma peggio di lui è lo staff “tecnico-dirigenziale” (sic): composto da commedianti, imbonitori e rimbambiti. E chi la vuole intendere la intenda …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. folder - 4 mesi fa

      E i nani e le ballerine dove gli metti?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Cinghialino - 4 mesi fa

    Io a questa squadra perdonerei tante cose, vista la giovane età e l’inesperienza, ma le perdonerei se vedessi giocare a calcio e se vedessi buttare l’anima in campo. Se la seconda cosa a volte succede la prima non son riuscito a vederla in due anni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Fulvio - 4 mesi fa

    L’errore più grosso è stato prendere un incapace come te….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. iG - 4 mesi fa

    ahh perche? deve decidere lui se restare …
    siamo alle comiche

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Pablo70 - 4 mesi fa

      Infatti, ci fa un piacere, se facciamo i bravi rimane se no ci lascia.
      Quindi…….comportiamoci male!!!!
      Datemi un buffetto sto sognando!!!!
      Pablo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. redellamaratona - 4 mesi fa

    La società deve decidere subito PIOLI a casa basta scuse non solo errori tecnici ma anche scelte sbagliate con tre centrali disposti male sempre e con le fasce coperte solo in fase di contenimento,mai un raddoppio mai un cambio di passo dei centrocampisti,inoltre nemmeno grinta e condizione fisica pessima.Benassi tocca tre palle a partita Gerson girella per il campo si gioca senza un centrale davanti e con i centrocampisti tranne Benassi che non si inseriscono mai.Il gioco non è mai fluido non si verticalizza mai.Mi chiedo se è stato esonerato di Francesco perchè noi dobbiamo ancora sopportare questo allenatore più che mediocre.Nel girone di andata si prendeva pochi gol difesa tra le migliori e non si marcava,nel girone di ritorno si marca molto grazie anche all’innesto di Muriel ma si prende una caterva di gol.Forse il manico non riesce a fare quadrare il cerchio.Se un allenatore non mette bene in campo la squadra se i movimenti a smarcarsi non ci sono di chi è la colpa.Il gol di Chiesa è venuto con un lancio lungo,ci vuole molto a stare tutti dietro la linea della palla e ripartire in velocità come fa la Lazio.Quando abbiamo due grandi giocatori come Muriel e Chiesa si deve sfruttare la loro velocità e creare schemi opportuni.Guardate la Lazio Immobile riceve la palla spesso svariando a dx e sx oppure si muove incontro e contemporaneamente le fasce e i centrocampisti rapidamente si propongono per dettare il passaggio.Noi non prendiamo mai la palla nella nostra metà campo perchè facciamo pressing alto e quindi non possiamo sfruttare gli spazi.Basterebbe che attaccassimo gli avversari nella nostra metà campo e ripartire lanciando Chiesa e Muriel.Saverio vorrei sapere cosa ne pensi.Saluti Paolo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 4 mesi fa

      Ti rispondo domani Paolo ora sono annichilito da questo nulla cosmico

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Saverio Pestuggia - 4 mesi fa

      Considerazioni tatticamente condivisibili Paolo, ma esonerare ora Pioli quando manca un mese alla semifinale di Coppa potrebbe essere pericoloso perché è vero che darebbe una scossa al gruppo ma potrebbe anche essere negativa visto quanto siano legati umanamente. E poi francamente in giro in questo momento non saprei chi portare sulla panchina della nostra Fiorentina. Un abbraccio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. bitterbirds - 4 mesi fa

    ma cosa vuoi impiattare pioli, se non fosse per il superenalotto che tu hai fatto trovandoti per caso nel mondo del ruzzolapalla saresti un esodato di cui avere compassione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Pepito4ever - 4 mesi fa

    l’importante è che i prossimi 2 mesi siano decisivi e poi l’importante e far giocare sempre Gerson che per perdere è imprescindibile……

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. user-2073653 - 4 mesi fa

    Contento del suo lavoro? Mai lavorato così bene? Con dichiarazioni del genere una società seria gli farebbe pagare il biglietto di ritorno da Cagliari di tasca sua….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Gasgas - 4 mesi fa

    Pioli e Corvino: DIMISSIONI, DIMISSIONI, DIMISSIONI, DIMISSIONI, DIMISSIONI, DIMISSIONI.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. bernard - 4 mesi fa

    Vattene immediatamente , per manifesta incapacità !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Filippomilano - 4 mesi fa

    I che tu metti sul piatto pioli??? Un bel gioco di m***a e un potente sonnifero per tutti noi tifosi, in due anni non hai dato un minimo di gioco, per me Sarebbe grassa tu arrivassi a domani

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Lollo26 - 4 mesi fa

    E adesso che il campionato è finito si possono tirare le somme.
    3 anno consecutivo senza europa.
    Per questo va ringraziata davvero tanto questa società che negli ultimi anni ha davvero fatto tanto per noi tifosi, ci ha messo tutto, ha fatto davvero il possibile.
    Grazie della valle, senza di voi non falliamo sicuramente.
    D’altronde a noi ci interessa questo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. user-13963575 - 4 mesi fa

    centrocampo…. inesistente da inizio campionato…schemi e gioco inesistenti da inizio campionato… Pioli di chi è la colpa???
    Niente di personale, perché ti stimo come uomo…ma ti prego di non giustificare, l’ennesima figuraccia dando la colpa al vento, all’errore tecnico…o a l’ambiente infuocato dell’arena…ogni tanto bisogna ammettere i propri limiti ed errori…
    FORZA VIOLA SEMPRE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marco Chianti - 4 mesi fa

      La responsabilità? 10% Pioli 10% Corvino 80% Hermanos Ciabajas

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy