Pioli recrimina: “Inesistente il primo giallo a Milenkovic. Dobbiamo raccogliere di più”

Pioli recrimina: “Inesistente il primo giallo a Milenkovic. Dobbiamo raccogliere di più”

Le parole di Pioli dopo il fischio finale di Atalanta-Fiorentina

di Redazione VN

L’allenatore dell’Atalanta Stefano Pioli ha parlato così del match ai microfoni di Mediaset Premium:

Peccato per il risultato, abbiamo provato a controbattere pallone su pallone contro una squadra forte e c’è rammarico per il gol preso sul finire di un primo tempo nel quale non abbiamo chiuso la gara in contropiede. L’arbitro? Non mi è piaciuta la prima ammonizione a Milenkovic, ha preso il pallone. Su un terreno così scivoloso bisogna evitare di fischiare tutto, tanti cartellini oggi sono arrivati in un’unica direzione. La prima entrata di Milenkovic non è nemmeno fallo, mentre sulla seconda non ho niente da dire. Bisogna capire in che direzione vanno le partite tra le squadre, Fiorentina e Atalanta sono tra le più intense del campionato nei contrasti e su un terreno scivoloso bisogna lasciare un po’ più andare. Ma se non mi è piaciuto l’arbitro mi è piaciuta la mia squadra, abbiamo avuto occasione per vincerla ed usciamo da Bergamo con convinzioni. Cosa manca? Raccogliere quello che si è prodotto, dovremmo essere attorno alla settima posizione perché tiriamo tanto e subiamo poco. Il fatto di raccogliere poco è un rimpianto, facciamo giocare tanti giovani, è inevitabile commettere qualche errore di troppo ed avere pause. L’obiettivo è migliorare il girone d’andata, per adesso siamo sotto di due ma ci sono partite per fare meglio. La squadra mi piace per  come approccia le partite, ma dobbiamo fare di più da qui alla fine.

PAGELLE VN: Badelj brilla, Chiesa ci prova. Gil e Cholito non pungono

32 punti in 25 gare: la Fiorentina di Pioli viaggia con le medie di quella di Mihajlovic

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Gasgas - 2 anni fa

    Hai tolto Gil Dias a 8 minuti dal termine, nasconditi vai…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. pino.guastell_103 - 2 anni fa

    Il mister non si vuole rassegnare a far giocare qualcun altro al posto di Biraghi, che è improduttivo per la Fiorentina e dannoso per altri versi in quanto combina sempre una cazzata. E ancora. Non voglio infierire su Sportiello ma, per l’ennesima volta, il portiere ha fatto una serie di errori, non uscendo in special modo sul cross in occasione della punizione data all’Atalanta all’ultimo minuto del primo tempo. Oltre a lui hanno sbagliato gli altri sette giocatori che si erano schierati in area nostra. Così come Sportiello non si è sollevato in aria per respingere il pallone, tutti i suoi compagni avevano i piedi ben piantati per terra e hanno consentito a Petagna di farci gol sul colpo di testa. Insomma che dire: la solita Fiorentina, tale e quale a quella vista in tante altre occasioni dall’inizio del campionato. Cascano le braccia e le palle. Signor Pioli si deve svegliare. E’ inutile compiacersi per un risultato modesto, il minimo sindacale, quando si poteva benissimo vincere se lei facesse giocare la difesa a 3 e se insegnasse ai suoi attaccanti a calciare il pallone verso la porta avversaria. Che senso ha continuare a far giocare Simeone che in tutto il tempo che è rimasto in campo ha calciato una sola volta contro la porta atalantina, scagliando la sfera a dieci metri di altezza dalla porta?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy