Pioli… Così, vai via?

Pioli… Così, vai via?

Pioli, a sorpresa, ha annunciato di aver già deciso il suo futuro. L’addio alla Fiorentina ormai è inevitabile…

di Stefano Rossi, @StefanoRossi_

Pioli… Così, vai via? Ha lasciato di stucco l’allenatore nell’immediato post partita contro la Lazio quando si è soffermato sul suo futuro. “Comunicherò tutto a fine campionato, sono stato l’unico con Ballardini ad iniziare l’anno in scadenza. Non mi sono mai preoccupato di questo, mai. Nemmeno ora. Non sarà l’opzione a deciderà se rimarrò a Firenze, saranno le mie convinzioni e gli stimoli a farmi scegliere. Ho un’idea precisa (LEGGI ANCORA)” ha spiegato. Parole forti, sulle quali non ha voluto approfondire ulteriormente. Mite, mai sopra le righe e nemmeno velenoso con la società: per atteggiamento e rispetto verso i datori di lavoro, è l’allenatore che ogni società vorrebbe. Evidentemente però questo non basta più alla dirigenza.

Per la prima volta da quando allena la Fiorentina, l’allenatore ha spiazzato tutti con una sua frase. La tempistica scelta, però, solleva più di qualche dubbio. Perché annunciare indirettamente l’addio ieri sera? Perché non aspettare almeno il ritorno della partita di Coppa Italia? E quindi: come reagirà la squadra sapendo che la loro guida tecnica, anche se rimarranno a Firenze, sarà cambiata? Tanti interrogativi che col tempo dovranno trovare una risposta.

Il partito dei detrattori dell’allenatore si fa sempre più forte anche se, troppo spesso, dimentica come l’allenatore abbia lavorato in un contesto di investimenti più basso dei suoi predecessori. Non è un’equazione perfetta, ma meno soldi spesso significa anche meno risultati. “E’ una brava persona, ma…” è l’etichetta che più spesso gli viene appiccicata addosso. Nel calcio però è così, si cerca sempre ciò che non si ha. Dalle fughe sognate, costruite e poi naufragate di Montella e Sousa si era arrivati ad un allenatore che a Firenze sarebbe rimasto a lungo. E invece non sarà così. A fine anno arriverà l’addio e una nuova ripartenza. Nel mezzo la coppa Italia e la ricerca dei motivi di questo annuncio anticipato di congedo. Ragioni da trovare nelle logiche della società che meno di un mese fa faceva intendere che, a meno di clamorosi cambiamenti, Pioli sarebbe rimasto.

Violanews consiglia

Fiorentina double face: arriva l’ennesima rimonta ma l’Europa League è andata

Salmo in concerto a Firenze: dedica con il pubblico per Davide Astori [VIDEO VN]

41 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. filippo999 - 8 mesi fa

    comunque i più divertenti sono quelli che pensano che senza Pioli
    le cose cambieranno in meglio…a occhio direi che , se dovessero vendere , come
    pare , Chiesa , sarebbero dolori grossi….quando una società è in disarmo ,
    i risultati non vengono , non c’è verso , anzi , più passa il tempo e maggiori
    sono i rischi al ribasso

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Pablo70 - 8 mesi fa

      Filippo chi lascia la strada vecchia per la nuova……ecc ecc.
      Come in tante cose non si sa se si migliora o si peggiora, semplicemente si cambia e qui è ora, non credo che la nostra rosa sia inferiore a squadre che sono sopra di noi in classifica, certo è che se ti impallini con i soliti nomi e che pur di farli giocare va bene anche fuori ruolo io non ci sto più e cambio. Io lo farei anche subito, vuoi un nome bene Difrancesco potrebbe essere uno e sono sicuro che un Noorgard, un Montiel, un Graiciar un Hancko fatti giocare avrebbero dato respiro a i soliti che ora non stanno più in piedi.
      È vero i giocatori sono quelli ma chi li mette in campo ha tante colpe.
      Pablo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. filippo999 - 8 mesi fa

    Possibile che l’articolista non abbia capito ? In questo contesto ,
    sarebbero i DV che mandano via Pioli perchè non ottiene risultati ? Che mi
    tocca leggere…è vero il contrario : i DV loavrebbero certamente
    riconfermato in ogni caso , ma è Pioli che ha compreso benissimo che i
    DV fanno i furbi , come ha ben fatto intendere anche Giovanni Galli .
    Si può dire ” furbi ” ? Non credo sia da querela . Non si sa mai eh , con
    personaggi del genere….ci si rivede l’anno prossimo , con un altro
    allenatore , e con gli stessi risultati . Bona .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. emilio - 8 mesi fa

    AL SOLO PENSIERO MI VIEN DA PIANGERE… AL PENSIERO CHE CAMBI IDEA …OVVIAMENTE…!!!AMEN

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Marco Chianti - 8 mesi fa

    Co: Pi ma come mai non si riesce a vincere più una gara?
    Pi: Co te lo avevo detto… siamo una squadra giovane, non era facile. Ma vedrai che l’anno prossimo se questi ragazzi restano e con un paio di innesti di qualità faremo bene
    Co: Mmmmm, ma ricordati bene, la Fiorentina non partecipa ad aste, non trattiene i giocatori controvoglia e di fronte a certe cifre dire di no è un crimine..
    Pi: Ah…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Marco Chianti - 8 mesi fa

    Ma i fratellini non vanno via mai?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Etrusco - 8 mesi fa

      E’ da tanto che spero ma nulla.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Marco Chianti - 8 mesi fa

    Non ha più voglia di fare da parafulmine prendendosi tutte le responsabilità che, per il 90%, sono della proprietà. Ha fatto degli errori ma è anche riuscito a tenere saldo un gruppo. Nel complesso la classifica rispecchia esattamente il valore della squadra. Deve solo andare a bergamo con un centrocampo più folto di quello che ha schierato in campionato e poi sbilanciarsi con le tre punte a partita in corso, se non saremo in vantaggio. Non gli chiedo altro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. user-13664476 - 8 mesi fa

    PIOLI HA BUTTATO IL SASSO ELLO STAGNO PER CAPIRE LE REAZIONI E COME AL SOLITO HA SBAGLIATO TEMPI : E LUOGO :LE INTENZIONI NON SI RIVELANO IN TV E COMUNQUE SE FOSSERO VERE DIMINUIREBBERO IL SUO ASCENDENTE MENTRE SE FOSSERO FALSE SAREBBE SOLO UN MODO DI SCUSARSI NON RICHIESTO.PIOLI HA CONDIVISO LE SCELTE DI MERCATO E NON HA AGGIUNTO
    NULLA AL VALORE DELLA ROSA SE NON GRINTA E VOGLIA DI NON ARRENDERSI .FINIAMO LA STAGIONE CHE È ANCORA LUNGA GIOCANDO BENE E FACENDO CRESCERE I GIOVANI PERCHÉ ALLA FINE SI DOVRÀ VALUTARE IL LAVORO DI PIOLI RICORDANDO CHE GIOCATORI E ALLENATORI PASSANO MA LA VIOLA RIMANE SEMPRE NEL CUORE E NELLA MENTE.FORZA VIOLA SEMPRE E AD MAIORA!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Barsineee - 8 mesi fa

    Il bello di questo sito è che si giudica la proprietà in base ai risultati sportivi (e non quelli finanziari) perché comunque è una squadra di calcio e non un’azienda e poi arriva un allenatore che fa disastri e un DS che fa gli stessi disastri e non si vogliono giudicare per i risultati sportivi ma si prendono gli indicatori finanziari come scusa per i risultati sportivi che non vengono? Oggi in Italia esistono squadre che hanno giocatori e ingaggi molto inferiori che al di là del livello del gioco, esprimono comunque un bel gioco. I giocatori dell’Empoli sono sicuramente inferiori a quelli della Fiorentina, i giocatori della Spal idem … ma nonostante le lacune oggettive dei giocatori, il gioco esiste. Esiste un’idea di gioco data dall’allenatore. Domenica andremo a Cagliari e nonostante la squadra sia inferiore, potremo essere messi sotto dal gioco della squadre sarda. Con la Spal abbiamo benedetto la VAR perché all’inizio del secondo tempo la SPAL ci ha messo sotto dal punto di vista del GIOCO.

    Andare a parlare di indicatori finanziari quando dopo due anni l’unico gioco che si vede è traccheggiare con la palla a centrocampo (spesso facendosela anche fregare e mandando l’attaccante avversario in porta) e fare il lancio lungo di 40 metri E’ INDEGNO. Indegno che un allenatore continui a tenere Milenkovic come terzino. Voi direte che non ha nessuno da quella fascia. Provare Hancko che dall’altra parte ha fatto i numeri? Magari ogni tanto qualche prova si potrebbe fare? Provare Norgaard in pianta stabile invece di fare un continuo caos a centrocampo? Il ruolo dell’allenatore, se proprio vogliamo uscire dal concetto del risultato, dovrebbe essere insegnare un gioco alla squadra che allena. Allenarla a giocare in un modo a lui congeniale. Spettabile Rossi, mi può gentilmente indicare (nell’ottica anche di un vostro illuminante articolo di quasi due anni fa quando parlavate della tesi di Pioli a Coverciano sull’occupazione degli spazi) quale sarebbe l’idea di gioco che ci lascerebbe Pioli se se ne andasse via oggi? Palla lunga e speriamo che Chiesa o Muriel la vadano a prendere? Voi che siete esperti giornalisti sportivi ci potete illuminare su cosa ci sfugge a noi tifosi nel gioco della Fiorentina?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Hatuey - 8 mesi fa

      Prova te a dare un gioco ad una squadra di gente che non mette in fila due passaggi giusti.
      Ma l’avete visto ieri Veretout? E Milenkovic? E Biraghi? E Benassi? E Edimilson? E Gerson?
      Riguardatevi la partita e provate a contare le palle consegnate agli avversari da questi e poi mi dite che “gioco” fareste con questi uomini in campo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. folder - 8 mesi fa

        Il fatto di non mettere in fila 2 passaggi giusti dipende da 2 fattori:
        1)Il livello tecnico dei partecipanti al gioco.
        2)Gli schemi;la tattica e le gioco che un allenatore deve saper dare alla squadra.
        E’ chiaro che,nel caso,ad es. di Edimilson,o lo tieni 10 anni a battere il pallone sul muro o lo schieri in un ruolo dove può fare pochi danni o non lo schieri per nulla.E questo è il primo caso.E’ anche ovvio che se non insegni alla squadra qualche schema;non applichi nessun tipo di tattica e sbagli quasi sempre la formazione e le sostituzioni;se il tuo gioco è solo palla lunga e pedalare,perchè hai avuto la fortuna di avere Chiesa,non sai adempiere al tuo compito.E questo è il secondo caso e cioè quello di Pioli.A questo aggiungo l’ostracismo per alcuni giocatori(vedi Norgaard che non sarà Xavi ma che non si sa cosa sia perchè un gioca mai)e ditemi se,nell’arco di 2 anni,abbiamo visto qualche Primavera esordire in prima squadra,come accadeva con altri allenatori.Per concludere,confutando l’ennesima bugia,quasi tutti dicono che la Fiorentina è una squadra giovanissima:in realtà i giovanissimi che vanno in campo sono solo 3 su 11 per una media di 24,09 anni.L’Ajax,tanto per dire,contro il Real aveva una media di 22,45 anni e gli ha dato 4 pere al Bernabeu.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Marco Chianti - 8 mesi fa

      Al calcio si vince con squadre che hanno un gruppo solido di 25/30 anni, qualche giovane e qualche anziano. Non con quattro o cinque giocatori di 25/30 anni e una valanga di giocatori giovani il cui unico scopo è fornire delle plusvalenze future. Basta con la politica dei giovani, io voglio giocatori pronti, quelli necessari a vincere al gioco del calcio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. vb - 8 mesi fa

      Secondo me sei un po’ in confusione….il fatto che prendi come modelli di gioco Empoli, Spal, Cagliari, tutte squadre che lotteranno fino alla fine per una misera salvezza, rende bene l’idea del perché gli scarpari siano per te esenti da ogni colpa a discapito di allenatore, ds, tecnici e mettiamoci pure i magazzinieri…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Marco Chianti - 8 mesi fa

        Ormai i fratelli hanno convinto una buona fetta del tifo di essere inferiori a Lazio, Atalanta e Torino. Il prossimo passo sarà convincere tutti che siamo alla pari di Spal, Frosinone ed Empoli…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. folder - 8 mesi fa

          No: che siamo ampiamente inferiori!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. vecchio briga - 8 mesi fa

      Te fai veramente schiantare dalle risate. Posto che è incredibile come la stampa fiorentina NON SCRIVA NULLA SU CORVINO (troppe bistecche?? Pensavo fosse una leggenda, ma forse no), sono i DV che devono cacciarlo. Se no significa che gli sta bene così. Te fai schiantare perché paragoni la Fiorentina alla Spal e all’empoli e solo per questo dovrebbero censurarti. Poi ci avevi illusi tutti sostenendo che a fine anno la Fiorentina sarebbe stata ceduta. Ti avevamo creduto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Etrusco - 8 mesi fa

    Come persona mi piace un monte ma come allenatore ha dimostrato di “non sapere fare la minestra con gli ingredienti a disposizione”. Comprendo che di campioni in squadra ce ne è solo 1 (Chiesa) ma nonostante questo la squadra è abbastanza ben assortita eccetto un regista vero ma purtroppo lui non ha mai saputo metterla in campo al meglio. A cosa serve mettere Chiesa come terzino? Veretout regista avanzato? Se non hai i giocatori o li sostituisci con un giovane della primavera che fa le stesse operazioni in campo oppure ti inventi qualcosa a livello tecnico tattico.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. massimo_383 - 8 mesi fa

    Stefano Rossi si domanda ingenuamente il perché di certe scelte o forse sotto, sotto vorrebbe che l’allenatore rimanesse. Non c’è da scandalizzarsi in un mondo di cronisti e opinionisiti sportivi sempre più modesto, abituato alla mediocrità dilagante del pianeta Fiorentina, pronto a riprodurre mediaticamente ogni giorno “esaltanti”i notizie di trattative di mercato per cedere il migliore giocatore viola a disposizione, disposto a parlare di plusvalenze. Caro Rossi, se Pioli va via, indipendentemente da chi avrà deciso tale soluzione è perché la squadra non ha conseguito i risultati sperati, perché la squadra gioca male, non ha schemi di gioco riconoscibili, fare paragoni con Montella e Sousa è semplicemente blasfemo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Stefano Rossi - 8 mesi fa

      Ecco, adesso mi è tutto più chiaro! Grazie!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Alan1971 - 8 mesi fa

    No, e adesso come si fa? ::::::(((((((((
    Con così tanti obiettivi da raggiungere, finali su finali, il gioco spumeggiante, i tifosi adoranti, i record su record, il primo posto a 30 pt dalla seconda…. e te ne vai così?….
    Resta, grandissimo Piolo!!!!

    Di certo c’è la Juve dietro, maledetti, di certo devono sostituire Allegri con Mr. Pioli, su esplicita richiesta di Ronaldo si dice

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Horsenoname - 8 mesi fa

    Montella , Sousa e adesso Pioli , nel Viale dei Mille dovrebbero pensare di far gettare un pò di asfalto sulla ghiaia , i sassolini da levarsi dalle scarpe stanno diventando troppi , alla fine chi crederà più nella proprietà ma soprattutto al progetto che con il sensale di Vernole hanno aschitettato ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. vecchio briga - 8 mesi fa

    La stampa parli del disastro tecnico di 3 anni di Corvino. O lo mandiamo via noi con la contestazione o questo rimane attaccato come un paguro allo scoglio. È lui il principale responsabile di questo schifo e deve andarsene via. Torna a Lecce Pantaleo, vattene!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. user-14014713 - 8 mesi fa

    Chi volete che lo prenda? O dal Genoa in giù, o qualche Svizzera di lusso,che così anziché fare l Europa, dopo anni la fa arrivare a metà classifica,come fece Prandelli, quando in Turchia dopo anni di scudetti fulmino’ il Galatasary!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. palo - 8 mesi fa

    Se non capisci allora svegliati! se uno dice che a fine campionato comunicherà la propria decisione non è che và a dire allora resto! visto che questo lo avrebbe deciso la società già da qualche tempo chiaro no?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. mauro1949 - 8 mesi fa

    ….gli avranno esposto la campagna acquisti del prossimo anno….niente di meglio di mollare tutto….societa’ in declino perenne, senza nessuna prospettiva futura. Auguri, buona fortuna Stefano

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. MASSIMO DUBAI - 8 mesi fa

    MA QUANDO HA DETTO CHE VA VIA? MI SONO PERSO QUALCOSA? SEMPRE A FARE CASINO VOI GIORNALISTI; SIETE VOI CHE DANNEGGIATE LA SQUADRA; UN PROFESSIONISTA FA BENE A METTERSI IN DISCUSSIONE. AVRÀ PURE FISSATO DEGLI OBBIETTIVI. QUELLO CHE PIOLI HA ANNUNCIATO SONO 61 PUNTI.CHE IO SAPPIA

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. vecchio briga - 8 mesi fa

      Pioli non può decidere di restare dato che gli scade il contratto, può solo andare via senza attendere che la Fiorentina decida di far valere o meno l’opzione. Basta usare un po’ di gnegnero senza accusare intere categorie.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. ziomario - 8 mesi fa

    Adesso mi piacerebbe che anche Corvino venisse fuori annunciandoci che si leva di torno perchè il solo pensiero che l’anno prossimo abbia in mano i soldi di Chiesa mi viene da vomitare.I Della Valle avranno le loro colpe ma non dimentichiamo che il mago del Salento ha speso un mare di soldi della proprietà per allestire una squadra anonima da centro classifica e la cosa che più mi irrita che ha avuto il barbaro coraggio di dire in un intervista in tv che i tifosi viola sono contenti di questa giovane squadra. SFV.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. glomantic - 8 mesi fa

    In tempi non sospetti dissi che Pioli avrebbe iniziato a levarsi dei sassolini dalle scarpe e quando parlavate di mandarlo via dissi cge sarebbe stato lui a voler andar via, non è Montella o Sousa ma nessuno allenatore sta a Firenze per arrivare a metà classifica e l anno prossimo iniziare di nuovo da capo con giovani scommesse…. Pioli ha fatto proprio bene e chi lo critica non capisce di calcio, in questo contesto era il miglior allenatore, io un gruppo così coeso non l avevo mai visto ma i giocatori sono scarsi sono mediocri e questo non è colpa sua, sono contento che abbia scopiercato il pentolone

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. mops - 8 mesi fa

      Scopiercato a parte!!!!!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. glomantic - 8 mesi fa

        Scopierchiato 🙂 🙂 🙂

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. user - 8 mesi fa

      D’accordissimo.Tutti quelli che stanno infamando Pioli da mesi hanno l’acquolina in bocca pregustando le grandi vittorie ce arriveranno con il nuovo allenatore e la medesima squadr…o magari anche più scarsa…ah,ah
      VDVECDF

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. perorin - 8 mesi fa

    tutto vero ma siamo all ultimo posto della previsione di inizio anno.. squadra da 7-10 posto.. e siamo al 10 posto.
    Quindi è stato fatto meno del minimo necessario in un campionato dove le altre concorrenti sono andate malino tipo samp, toro.
    Siamo a 3 punti dalla neopromossa Parma e sinceramente la rosa può essere scarsa ma non a questo punto.
    L’allenatore ha meso poco del suo con schemi veramente inesistenti .
    io non lo rimpiangerò.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user - 8 mesi fa

      Magari rimpiangeresti Corvino…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. woyzeck - 8 mesi fa

    Pioli ha le sue responsabilità, ma credere che il problema principale sia lui rivela una infinita stoltezza…. è come guardare il dito e non la luna…. la vera grande tragedia per la Fiorentina sono i DV, sia per la mancanza di investimenti, sia per l’incapacità di fare calcio, sia per la mentalità perdente, sia per le scelte degli uomini a cui delegare…. Possibile che ancora nessun giornalista abbia posto e si sia posto la domanda più importante: PERCHÉ I DV RESTANO ATTACCATI A FIRENZE COME DELLE COZZE AGLI SCOGLI? POSSIAMO PERMETTERE CHE SFRUTTINO LA SITUAZIONE IN QUESTO MODO VERGOGNOSO, SENZA RENDERE NULLA ALLA CITTÀ E AI TIFOSI VIOLA? Tutto sta nella risposta che vogliamo dare a queste domande, per poi agire tutti insieme di conseguenza…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. bernard - 8 mesi fa

    Bel modo di motivare la squadra in un finale di campionato da giocare con la massima determinazione e con la prospettiva di poter accedere alla finale di Coppa Italia ! Presi a pesci in faccia da un allenatore che una piazza come Firenze la meritava appena , dopo il disastro prodotto all ‘ Inter ! Le sue ( in )capacità le ha mostrate per intero nel doppio confronto con l ‘ Atalanta e fa pure il prezioso .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Nicco - 8 mesi fa

    Giusto cambiare, abbiamo bisogno di un allenatore che dia un gioco e un impronta decisa alla squadra visto che nn possiamo permetterci giocatori forti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user - 8 mesi fa

      Hai mai giocato a calcio?
      L’impronta la danno i giocatori forti o comunque i buoni giocatori,soprattutto a centrocampo.Pensare che un altro allenatore possa far fare un giro palla,magari anche più veloce di quello che faceva Montella con giocatori dai piedi come ferri da stiro è un esercizio che può fare solo chi non ha giocato o che parla tanto per dire qualcosa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. ziomario - 8 mesi fa

    A me personalmente questo allenatore tecnicamente non piace come uomo non lo discuto ma onestamente questo m’interessa poco. Nel calcio sono i risultati che contano e se non altro vedere una squadra divertire e giocare bene ma mi è sembrato che Pioli, pur riconoscendogli che il materiale umano a disposizione è quello che è, non abbia dato un gioco convincente alla squadra e a testimoniarlo sono il numero improponibile di pareggi. Speriamo che la società scelga bene. SFV.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. valte_14203939 - 8 mesi fa

    “Troppo spesso, ci si dimentica come l’allenatore abbia lavorato in un contesto di investimenti più basso dei suoi predecessori.” Questa affermazione è vera ed indiscutibile. Corvimno, da quando è arrivato, ha dovuto, su ordine della proprietà rivedere i costi della società dando una sterzata a favore dell’austerità. Ingaggi abbassati, via quelli che guadagnavano troppo e investimenti, qualche volta bene e qualche vilta male, sui giovani di, si sperava, belle speranze.
    Tutto assolutamente vero! Detto questo Pioli, gran brava persona, non ha saputo metterci niente di suo, non ha mai vinto una partita perché è riuscito ad imbrigliare il gioco del suo antagonista, non ha mai fatto cambi decisi e, soprattutto ha sbagliato tantissime volte lo schieramento inziale (ultimo clamoro su tutti i fronti a Bergamo nel 3 a 1 subito).
    Molto dipenderà da chi verrà venduto nella prossima estat perché uno o due pezzi pregiati (Milenkovic, Chiesa, Veretout, Lafont) saranno messi all’asta per completare una squadra ancora deficitaria in diverse parti del campo.
    Se venissero venduti, per esempio, Milenkovic e Biraghi conun introito di 60/70 Milioni, con gli acquisti di Traorè, Zukanovic e un altro centrocampista, insieme a due terzini e un difensore potremmo avere una squadra giovane e qualitativamente discreta per gli obiettivi di Firenze.
    Certamente andrebbe aumentato il monte ingaggi (questo è il grande scoglio, non comprare giocatori)per puntare a qualcosa di certo (Europa). Se rimaniamo con il limite attuale possiamo solo sperare di arrivarci nel caso che qualche altra squadra fallisca la stagione.
    In questa ottica ci vuole un allenatore che ci metta del suo e non di uno che faccia il compitino e basta. Se poi i Della Valle volessero bene a Firenze dovrebbero fare di tytto per prendere Sartori e pensionare Corvino che, oramai le sue Corvinate le ha fatte in gioventù.
    A noi resta solo sperare che ne abbiano voglia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy