Pioli: “Obiettivo Champions in due-tre anni. Gasperini? Io non parlo degli avversari, Chiesa…”

Il tecnico viola parla di presente e futuro ai microfoni di Radio anch’io Sport

di Redazione VN

Stefano Pioli è intervenuto questa mattina alla trasmissione “Radio anch’io Sport di Rai Radio1, queste le sue parole:

Con la vittoria di ieri abbiamo certificato il nostro buon inizio di campionato, ma è presto per andare troppo avanti con questi discorsi. Siamo una squadra molto giovane e dobbiamo lavorare. Lafont? Ha enormi potenzialità, non è facile per un portiere così giovane imporsi in un campionato difficile come quello italiano, ha grande personalità, è stato criticato per un paio di uscite sbagliate ma a me è piaciuto tantissimo. Sull’episodio del rigore posso dire ben poco, l’arbitro ha giudicato come fallo l’intervento di Toloi e ha deciso di non ricorrere al Var. Ieri è stato ritenuto che l’ausilio tecnologico non potesse risolvere il dubbio credo, almeno così ci spiegano nelle riunioni con gli arbitri. Differenza tra rendimento casalingo e in trasferta? Abbiamo giocato a Milano con l’Inter e a Napoli, era ovvio che incontrassimo maggiori difficoltà, adesso andiamo a Roma per fare risultato. Non mi sono piaciute le parole su Chiesa di Gasperini, io non parlo dei giocatori avversari e vorrei che anche i miei colleghi si comportassero in questo modo. Noi tra le prime quattro? E’ troppo presto, ci sono sei squadre che partono avvantaggiate rispetto alle altre, noi certo possiamo crescere ma ci sono troppe partite per capire dove possiamo arrivare. Obiettivo Champions? Sicuramente il progetto della società è quello di riportare la Fiorentina ad un livello tale per competere per i primissimi posti, come già fatto con Prandelli, Montella e Sousa.

 

Violanews consiglia

Pioli: “Il regolamento va rispettato, non decido io per l’arbitro. La squadra sta crescendo molto”

Ancora Gasperini: “Var, cantonata clamorosa. Adesso non vengano a spiegarcela”

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. batigol222 - 2 anni fa

    Meglio non partire con questi discorsi, il passato ci deve insegnare: quando abbiamo iniziato ad annusare la champions è stata una waterloo, anni a rincorrere qualcosa che la squadra non poteva raggiungere, e che i DV non avevano intenzione di raggiungere a quei costi.
    Non voglio che lo specchietto champions venga riusato di nuovo per fomentare i tifosi, inizialmente in bene, ma poi se le cose non si realizzano in male.
    Godiamoci questa squadretta di giovani, che non si sa dove possono arrivare ma ovunque arriveranno avranno comunque onorato la maglia. I risultati per lo più stanno anche arrivando più dell’atteso

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Viola4ever - 2 anni fa

    Io credo alla Champion già da quest’anno, è un sogno, e a volte i sogni si realizzano!! FORZA FIORENTINA

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Dellone68 - 2 anni fa

    Concordo con la disanima di Pioli. Dallo stadio il rigore pareva netto, l’arbitro era a due metri da Chiesa, non mi pare che Chiesa abbia spiccato il volo appena Toloi l’ha toccato. Forse, rivisto alla TV, non era così evidente, ma ce ne sono migliaia. E ricordiamoci che a noi nessuno perdona nulla quindi pigliamoci questo rigore. Non concordo con Pioli (ma spero che l’abbia detto a ragion di veduta) sul ritorno in Champions. Prima il signor GNIGNI dovrebbe fare qualche dichiarazione che rettifica quanto disse nel triste e famoso gennaio di tre stagioni fa.
    Su Lafont non concordo con le critiche. Ha davvero grandi potenzialità, ha uno scatto ed una reazione da gatto, un vero felino, ha ampi margini di miglioramento ed è giovanissimo. Spero che stavolta, dopo anni di portieri mediocri, abbiano incappato in quello giusto. Le uscite sono il punto debole di ogni portiere. Bisogna lavorarci tanto e Lafont è solo agli inizi. Fiducia a Lafont quindi.
    Su Gasperini: inqualificabile il suo commento. Quello di Percassi poi è esagerato. Farebbero meglio ad essere un pò più signori.
    Sempre Forza Viola.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. 65viola - 2 anni fa

    Sicuramente il progetto della società è quello di riportare la Fiorentina ad un livello tale per competere per i primissimi posti…….ahahahaha!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Ciroviola - 2 anni fa

    È professionalmente scorretto che un allenatore chieda una punizione per un calciatore, anche accusandolo di essere un cascatore, cosa che non è. Il ” signor” Gasperini non dovrebbe mai parlare subito dopo le partite, dice costantemente str…te, perché non ha il senso del controllo. È inutile che poi chieda scusa. Il suo è un comportamento irresponsabile e va censurato, atteso il ruolo che ricopre.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Violanellevene - 2 anni fa

    Bravo Pioli. Discorso oculato. Gasperini imparasse a stare zitto quando le cose non gli girano per il verso giusto

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy