Pezzella spaesato: “Quali sono le regole sui tocchi di mano? Ma ci manca cattiveria sotto porta”

Le parole del capitano viola dopo il pareggio per 0-0 che chiude il 2018

di Redazione VN

Intervenuto in zona mista, il capitano della Fiorentina German Pezzella ha risposto alle domande dei giornalisti dopo lo 0-0 di Marassi con il Genoa:

Sono arrabbiato perché non abbiamo vinto, sia per le occasioni sprecate che per il rigore non dato. Abbiamo fatto una buona partita, ma sprecato quattro occasioni nitide sotto porta. Il rigore non dato? E’ strano: contro la Juve era stato fischiato per molto meno col braccio attaccato al corpo. Qua il braccio è largo. L’arbitro è andato a rivedere al Var, ma noi non sappiamo quali sono i parametri giusti che portano ad un fischio o meno.

Ci sta mancando cattiveria sotto porta. Simeone? Se segniamo subito la partita cambia, il Genoa doveva rischiare di più, ma anche dopo abbiamo avuto altre occasioni. Non abbiamo vinto non solo per quell’errore, bisogna essere più cattivi. Classifica giusta? Abbiamo iniziato bene, poi siamo stati tanto senza vincere. Siamo decimi, a due punti dalla Europa League,  è un campionato difficile per tutti. Certo, vogliamo stare più avanti in classifica, dobbiamo fare qualche punto in più”.

La sosta? Ci serve per riposare gambe e testa e per vedere più chiaro quello che abbiamo fatto nel girone d’andata. Poi serve ripartire forte con la Coppa Italia ed il girone di ritorno. Marcare Piatek? E’ forte, sappiamo che gli basta un centimetro in area per calciare in porta e dovevamo accorciare e non lasciargli spazio, gli abbiamo concesso solo due tiri da fuori.

vnconsiglia1-e1510555251366

Prandelli: “Fiorentina contro? Mi sono commosso. Chiesa straordinario”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy