Pasqual: “Ci considerano poco? Meglio così. Con il Napoli non è sfida scudetto”

Pasqual: “Ci considerano poco? Meglio così. Con il Napoli non è sfida scudetto”

Il capitano viola testimonial dell’AIL: “Col Napoli non è una sfida scudetto”

di Redazione VN

Questa mattina il capitano della Fiorentina Manuel Pasqual si è recato al Meyer in qualità di testimonial dell’AIL (associazione italiana contro leucemie, linfomi e mieloma). A margine dell’evento ha rilasciato alcune dichiarazioni: “Stiamo facendo bene e siamo partiti alla grande. Ma sono passate appena 7 partite per poter pensare a traguardi grandi come lo scudetto, se fosse marzo sarebbe un altro discorso. Dobbiamo stare con i piedi per terra e pensare a vincere partita per partita. Poco spazio a livello mediatico? Finora è successo questo, si parla molto delle squadre che sono in difficoltà piuttosto che della Fiorentina che è prima in classifica, ma va benissimo così e ci metterei la firma perchè si continuasse così, noi dobbiamo concentrarci sul campo. La sosta? Abbiamo tanti nazionali, e questo testimonia che abbiamo tanta qualità, è normale che affrontare il Napoli senza la sosta ci avrebbe permesso di presentarci sull’onda dell’entusiasmo, comunque abbiamo lavorato bene. Il Napoli è una grandissima squadra e sarà una gara molto difficile, non vorrei che fosse considerata la partita decisiva per lo scudetto, è una partita come le altre che potrebbe darci ancora più fiducia in noi stessi. Il mio rientro? Spero in settimana di tornare ad allenarsi con la squadra”.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Mario Gomez - 5 anni fa

    comunque la partita col napoli non è per niente una partita come le altre, non è scontro scudetto per tutti i motivi già detti (è presto…) ma è uno scontro con la squadra probabilmente più in forma e molto ben attrezzata. Uno scontro così ti dice tanto sul livello delle due squadre

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Etrusco - 5 anni fa

    Forza capitano, è un momento che giochi poco ma arriverà anche il tuo momento per dimostrare che non sei a Firenze da anni solo per caso.
    Per ora cerca di mantenere il gruppo con i piedi per terra ma nel contempo con la giusta determinazione e concentrazione e poi sono certo che ci toglieremo tutti delle grande soddisfazioni e tu sarai in prima fila.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy