Palla lunga a Chiesa, poi vediamo…

Dopo dieci partite ancora non si vede uno schema diverso da quello incentrato sulla stella di casa. E i risultati non arrivano

di Stefano Fantoni, @stefanto91

Una squadra senza idee e senza coraggio. Che non vince da tre turni e che da inizio campionato ha mostrato pochissime volte qualcosa di interessante. Perché il problema è proprio questo: la Fiorentina non ha un gioco. Non ha schemi alternativi al “palla lunga a Chiesa, poi vediamo”. E strada facendo gli avversari hanno preso le contromisure: marcatura doppia sulla stellina viola, che si batte e si sbatte vanamente, non trovando mai aiuto dai compagni di reparto.

E qui veniamo all’altra questione scottante. Pjaca e Simeone sono corpi estranei. Il croato, colpo di mercato inseguito per mesi, ad oggi faticherebbe ad essere titolare in Primavera. Il Cholito invece somiglia sempre di più ad un mediano spostato casualmente a fare il centravanti che non a un numero 9 degno della storia viola. Ieri entrambi fuori, ma chi ne ha preso il posto non ha fatto meglio, anzi. E allora non sarà giunto il momento di dare una chance concreta a Sottil, Vlahovic e, perché no, Montiel?

>>>CLICCA PER LEGGERE LA CLASSIFICA DI “SERIE A” AGGIORNATA

Nel non gioco di Pioli spicca anche lo spostamento di Veretout davanti alla difesa. Durante lo scorso campionato il francese è stato più volte paragonato a Nainggolan per la capacità di unire inserimenti in attacco e fase d’interdizione. Ora è completamente disinnescato. Il tutto per inseguire quel modello di centrocampo muscoli e corsa che è semplice sinonimo di poca qualità. Che dovrebbe metterci Gerson, uno degli “acquisti” più inutili degli ultimi anni.

Per non parlare di Milenkovic, forzatamente costretto a snaturarsi sulla fascia destra, quando al centro Vitor Hugo non convince. E quando soprattutto in panchina hai Diks, un Under 21 olandese, che nella scorsa stagione ha giocato in Champions, e che forse forse meriterebbe una occasione anche in maglia viola. Manca il coraggio di cambiare, di abbandonare un 4-3-3 che così studiato evidentemente non funziona. Manca il coraggio di andare oltre la normalità mostrata fin qui. Perché le avversarie non ti aspettano e a forza di perdere treni finisce come negli ultimi anni. Dal martedì al giovedì sul divano a guardare gli altri giocare in Europa.

 

Violanews consiglia

Ferrara scrive: “Chiesa contro tutti, dietro di lui non c’è un granché”

A Torino punto sudato e stralunato: tanti misteri irrisolti

22 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. BlandoTifoso - 2 anni fa

    La verità è che siamo partiti prima, ed ora siamo anche un po meno brillanti.. Biraghi non riesce più ad andare sul fondo e le poche volte che lo fa sembra Tomovic le tira sulle caviglie dei difensori.. Milencovic ieri era un pò appannato e finiva per accentrarsi troppo.. chiesa è indubbiamente il migliore, ma questo porta la fiorentina a catalizzare tutte le azioni su di lui e questo ci rende molto prevedibili.. Abbiamo se non è per i soliti che mette sempre fuori ruolo.. non fa mai rifiatare i soliti intoccabili, biraghi mi sembra molto appannato non credo muoia nessuno se una giornata gioca hancko… Poi 2 enormi problemi che ad ora non sono stati minimamente corretti, se si segna si smette di giocare, se si subisce non si riesca ad uscire dall’area ne a tenere palla per piu di un passaggio.. e ad un certo punto della partita tra i nostri difensori che reimpostano il gioco e i centrocampisti che lo devono ricevere ci sono 20 metri e puntualmente ci intercettano tutti i passaggi.. ad ora non ha ancora trovato correttivi per questi problemi di gioco senza contare che con un biraghi a scartamento ridotto mettere sopra eysseric che si accentra e non copre la fascia è lasiare un autostrada agli esterni avversari..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Staffa - 2 anni fa

    perfettamente d’accordo con l’articolo che rispecchia la realtà e con i commenti unanimi sul modesto allenatore che abbiamo…

    aggiungo che se si ostina a far giocare fuori ruolo quei pochi giocatori buoni che abbiamo(che per adesso lo fanno senza troppo protestare), a giugno vedremo aumentare il rischio di “bizze” per essere ceduti…rischio già alla porta ovviamente.

    pioli sicuramente finirà questa stagione, vista la tristezza di campionato che abbiamo non dovrebbe esserci pericolo di avvicinare le zone basse, ma se non sono proprio masochisti fino all’osso, per l’anno prossimo, occorre cambiare..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. folder - 2 anni fa

    Se qualcuno ha voglia legga l’articolo di Tenerani su Firenzeviola e poi vedrà perchè questa squadra non potrà mai crescere.Se la maggioranza dei giornalisti la pensa come lui……..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Max13 - 2 anni fa

    Perfetto, condivido tutte le annotazioni critiche. Ora il vero problema – e mi dispiace – è Pioli

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Lallero - 2 anni fa

    Pioli e’ quello che è e lo sapevamo. Bellissima persona e perbene ma come allenatore è in linea con le ambizioni della società. Già un Giampaolo sarebbe davvero un colpo ma lui ha preferito rimanere alla Samp che da due o tre anni è squadra della stessa fascia della Fiorentina. Ha preferito Ferrero e ho detto tutto… almeno sa che quell’azzeccagarbugli del calcio fa davvero un affare e lo sa fare, scusate il gioco di parole. La nostra società è presuntuosa, sta antipatica e nonostante riescano a prendere anche buoni giocatori non c’è davvero voglia di salire di livello. Questo è il perchè adorano il buon pioli. L’hanno scorso gli hanno fatto una squadra scandalosa e non ha detto nulla, gli è capitata tra le mani e sul cuore la tragedia astori e ha dato davvero prova di essere un uomo vero e dai valori morali eccezionali ma purtroppo come allenatore in una situazione ‘normale’ è del livello a cui aspira la società, ovvero tra il decimo e il sesto posto. Certo che se poi esplode pjaca e rischia un po’ con Vlahovic potremmo parlare di in’altra storia in breve tempo. Di certo c’e’ che abbiamo in’ottima diesa – una delle migliori degli ultimi 10 anni – compreso il portiere, un centrocampo che così com’e’ con l’aggiunta di badelj sarebbe di ottima concezione e un attacco che con un pjaca come può essere e con de Paul al posto di Mirallas sarebbe davvero un’ottima squadra. A gennaio bisognerebbe prendere tonali e rimettere veretout al posto suo e sperare che pjaca si riprenda, a quel punto anche pioli la può far rendere ma pensare che sia un allenatore che porta più punti per le sue idee, carisma o filosofia sarebbe davvero un errore pensarlo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Kewell - 2 anni fa

    Ah ah… aspettiamo, vediamo, diamogli tempo… sono 3 anni che si va avanti così… poi quando capiterà l’annata bona già ti ci vedo “lo dicevo io che bisognava aspettare” e a bearti delle future plusvalenze

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Dellone68 - 2 anni fa

    La verità è soltanto una: con l’impossibilità di fare un qualsiasi mercato, con un monte ingaggi da squadra di terza fascia questi risultati sono il massimo che si possa avere. Bisogna accontentarsi. D’altra parte alla stragrande maggioranza dei tifosi vanno bene i Della Valle (che non esistono più e non mettono un centesimo nella società da almeno tre anni, se non fare lucrose plusvalenze dimenticandosi e fregandosene di un qualsivoglia progetto sportivo), e va bene tutto il resto. Quindi, di cosa ci lamentiamo? Gli acquisti che cita il bravo giornalista qua sopra non sono acquisti. Sono prestiti o elemosine fatte alla Fiorentina perché i Della Valle non cacciano un euro. Ma forse dopo tanta sofferenza torneremo a vedere il sole. Ci sta davvero che presto, gli ignavi di Casette d’Ete, si faranno finalmente da parte e non si faranno più vedere da queste parti. Avanti viola.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. folder - 2 anni fa

    Pioli è scarso ma se ne accorge solo una parte dei tifosi.Molti giornalisti dicono che è bravo;dalla società nemmeno una parola;parte della tifoseria,quelli che va tutto bene,mettono non mi piace a chi lo critica e i patronni,a quanto si dice,gli vogliono rinnovare il contratto.AL MALE NON C’E’ MAI FINE!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. 29agosto1926 - 2 anni fa

    Adesso tutti pronti a sparare sentenze defintive. Vediamo tra qualche mese………..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Kewell - 2 anni fa

    il famoso secondo anno di Pioli… eppure lo si sapeva tutti
    ma tanto a meno che non si precipiti in zona retrocessione non lo manderanno mai via, resteremo li a vivacchiare come piace a ddv, tra il sesto e il dodicesimo posto.
    colpa chiaramente anche a Corvino che non ci ha risparmiato bidoni anche quest’anno… e vorrei aggiungere anche un commento sulla primavera: 8 stranieri titolari su 11 più altri in panchina, dei quali il solo Montiel sembra saper giocare a calcio veramente.. una VERGOGNA tecnica che nasconde sicuramente qualche giochino economico

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. tonipilat_674 - 2 anni fa

    allenatore incompetente e inadatto. non capisce come giocare e la squadra non ha idee e identità. non mi va di scaricare tutto sul tecnico, ma squadre meno forti giocano meglio. snaturare i ruoli dei giocatori non sempre è un bene, non tutti si trasformano da inutili trequartisti a fenomenali registi come Pirlo. pioli o cambi modulo e riporti le cose come stanno o devi andare via.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Antonio da Papiano - 2 anni fa

    Condivido, Ieri sera ha dimostrato che non ha coraggio. Metti il ragazzo Vlahovic vicino a Simeone. Invece insiste sul francese Esseryc che è limitato. Ieri sera Chiesa gli ha servito una palla fantastica che non è riuscito a sfruttare. Oltre alla solita partita anonima priva di spunti. Uno dei tanti acquisti fallimentari di Corvino.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. pino.guastell_847 - 2 anni fa

    Corvino licenzia Pioli, non ti rendi conto che non farà mai fare il salto di qualità alla Fiorentina. Questo non ha coraggio e soprattutto anzichè far giocare i giovani talenti che tiene in panchina continua a insistere a fare giocare Eysseric, Simeone, Gerson, il belga che osa anche lamentarsi perchè non è titolare fisso e poi fa una figura da cane a Torino. E ancora, deve togliere Biraghi. Non vuol capire che tutti i pericoli per la nostra porta arrivano dalla parte di Biraghi. Cambiamo allenatore e vedremo finalmente giocare una Fiorentina capace di competere con le grandi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 29agosto1926 - 2 anni fa

      Infatti c’era Biraghi sul gol del Torino! Poerannoi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Gariboldi - 2 anni fa

    Finalmente un articolo chiaro e preciso. Per fare il fenomeno sulla panchina, cambiando i ruoli dei giocatori, bisogna avere due caratteristiche: essere allenatore geniale e coraggioso, avere dei fenomeni alle mani e comunque sarebbe sempre meglio non farlo. Pioli non ha nessuna delle caratteristiche, ha un ottimo centrale, Milenkovic, che si ostina a far giocare sulla destra, un ottimo centrocampista offensivo che fa giocare dietro, insiste con 4 3 3 con il solo schema, lancio a Chiesa e poi vediamo che combina. Son 10 partite che si gioca così, non una o due, dove pensiamo di andare?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Xela - 2 anni fa

    veretout oltre che disinnescato è controproducente. non ha i tempi del regista. fa anche belle partite personali ma non fa gioco. non è un caso che senza di lui alle prime giornate si sia segnato di più. il problema dell’attacco è a centrocampo. meglio edmilson con veretout e gerson/benassi mezzali.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Nicco - 2 anni fa

    Finalmente un articolo che dice le cose come stanno, se nn si cambia allenatore si arriva decimi, purtroppo di allenatori liberi nn ce ne sono, pioli per storia il secondo anno fa peggio del primo e viene sistematicamente esonerato, però a cognigni va a genio e quindi proseguiamo sul nulla. Ennesima stagione buttata. Samp, Sassuolo , Torino giocano meglio di noi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. user-14014713 - 2 anni fa

    se dopo Chiesa davanti c è il buio non può essere,che così. Se Fra Pjaca,Simeone,Mirallas,Eisseryc si prova a rimettere insieme un calciatore,la vedo dura.Piu che altro siamo gli unici che facciamo spegnere i talenti in panchina.Ne sono già scappati diversi,se continuiamo così Vlahovic e Sottil faranno la solita fine.Anche Castrovilli non vedo perché debba rimanere a Cremona! È qui dove condanno Pioli,che per il resto è serissimo e prepara bene i giocatori.Un Po di coraggio e fantasia.Anche se facevano ridere il Torino ieri sera negli ultimi 10 minuti aveva in campo tutte le punte,Parigini compreso,noi avevamo Dabo a difendere il punticino.Non si osa mai,ne prima, ne durante, ne dopo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. user-2073653 - 2 anni fa

    O non si doveva essere una squadra che non si poneva limiti?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Popeye FVS - 2 anni fa

    A me Pioli non dispiace, ma la “scelta” (che poi non so quanto sia stata voluta, visto che è stato preso Norgaard che è un equivalente di Badelj) di non avere un regista si sta svelando deleteria. Non c’è nessuno che riesce a fare un passaggio filtrante che sia uno. Si aspetta sempre il rimpallo fortunato o il miracolo di Chiesa, che è l’unico in grado di saltare l’uomo o di portare da solo la palla in area. Fernandes al centro mi era piaciuto, se ora Norgaard è infortunato/non pronto, lo riproverei e metterei Veretout al posto di Gerson, evidentemente in difficoltà. Ieri ho visto un Simeone da prendere a schiaffi, sembrava in gita. Vorrei vedere Vlahovic prima punta da titolare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Maxpar - 2 anni fa

    Giusta conclusione all’articolo è che è urgentissimo cambiare allenatore. Pioli brava persona probabilmente tiene bene il gruppo etc etc ma di fare l’allenatore di una squadra che vorrebbe avere delle ambizioni non è proprio il caso. Basta vedere che è sempre stato esonerato quando si doveva fare quel passo in più che proprio non riesce a far fare alla squadra.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. pitto - 2 anni fa

    Premetto che a me Pioli piace, ma vorrei far notare una cosa, allenatore: Pioli ex difensore, all. in seconda: Murelli ex difensore, collaboratore tecnico: Lucarelli ex difensore, probabilmente un ex attaccante nello staff non avrebbe guastato

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy