PAGELLE – Disastro viola. Sportiello, altro errore. Cristoforo, Benassi e Saponara fantasmi

Ultima stagionale a San Siro: una Fiorentina praticamente senza obiettivi viene sconfitta dal Milan dopo il vantaggio iniziale di Simeone, venendo rimontata da Calhanoglu e Cutrone, prima del sigillo di Kalinic e la rete di Bonaventura

I voti del match.

di Giacomo Brunetti, @gia_brunetti

SPORTIELLO 4,5 – Potrebbe essere stata l’ultima gara con i guanti viola, in attesa della decisione societaria in merito al suo trasferimento. Gravi colpe sulla punizione di Calhanoglu: il turco calcia sul suo palo, il pallone entra. Attento in uscita su Kessie, dapprima al 5′ e poi al 26′. Altro errore.

(dal 46′ DRAGOWSKI 4,5 – Quinta presenza stagionale, la terza in Serie A. È reattivo sul colpo di testa di Cutrone, peccato che il pallone rimanga lì, pronto per essere insaccato da Kalinic. Infilato, sul primo palo, da Cutrone per il 4-1. Imbarazzo sul 5-1 di Bonaventura: il tiro gli scorre sotto al corpo. All’88’ dà un sussulto e ferma la conclusione di Silva.)

MILENKOVIC 5 – Si immola, sulla linea di porta, all’11’, su una conclusione rossonera. Non precisissimo, nel duello con Bonaventura, nell’azione che porta al raddoppio rossonero. Prende parte al naufragio della squadra.

PEZZELLA 5 – Al termine della settimana che ha avvicinato il suo riscatto da parte della Fiorentina, inizia rocciosamente salvo farsi anticipare da Cutrone, al 41′, che in tuffo ribalta il vantaggio iniziale viola. E, come scritto per il serbo, affonda insieme al gruppo.

(dal 46′ GASPAR 5 – Il suo ingresso ha poche motivazioni valide fin dal cambio, e così si rivela per tutta la seconda frazione)

HUGO 5 – Rientra dopo l’infortunio occorsogli durante l’amichevole contro il Signa. E dopo ventotto minuti saluta il campo, non senza aver combinato un danno.

(dal 28′ OLIVERA 4,5 – Il cambio a sorpresa di Pioli lancia il mancino. Sta ancora cercando Calhanoglu sul dribbling in occasione della rete di Cutrone: un assist al bacio del turco che irride il terzino. Crea numerose praterie nella sua zona. La Fiorentina dovrà ripartire, non da lui)

BIRAGHI 5 – Kessie lo trapassa a più riprese, Calhanoglu lo mette in difficoltà quando attacca da quella parte. Spingere è difficile, difendere diventa quasi impossibile.

CRISTOFORO 4 – Complici le condizioni fisiche di Badelj, l’uruguaiano marca la settima presenza stagionale. Fuori dalla partita. Fuori luogo.

BENASSI 4 – Nel primo tempo sfida Saponara a “chi tocca meno il pallone”. Piomba nel vuoto cosmico vissuto in alcune gare stagionali, senza entrare in partita. L’alchimia della gara è lontana dai suoi tentativi odierni. Mancini ha convocato Baselli: sulla carta non ha niente in più, ma certamente con caratteristiche che Benassi ha mostrato con troppa alternanza tra alti e bassi. Questo fa la differenza, da qui dovrà ripartire.

DABO 5,5 – È lui che sradica la sfera dai piedi di Bonucci, dando il via all’azione dell’1-0. Una delle pochissime note liete – si fa per dire – specialmente per ritmo e riuscita delle giocate.

CHIESA 5 – Assist per il quattordicesimo sigillo stagionale di Simeone. Poi fatica a trovare il varco, la giocata. Sussulto al 52′, Donnarumma blocca distendendosi. Para centralmente, l’estremo difensore, un tiro velleitario all’82’. Per il resto, è fuori dalla partita. E non per colpa sua.

SAPONARA 4 – Torna in campo dopo l’esclusione da titolare contro il Cagliari. Solo nella distinta, però.

SIMEONE 5,5 – Trovare più di un pallone giocabile, quest’oggi, si è rivelato una chimera. Quando Chiesa gli dona la sfera, lui batte Donnarumma con uno scavetto che illude la Fiorentina di poter vincere all’ultima stagionale. Dopo la rete, rimane invischiato tra le maglie della difesa viola.

All. PIOLI 4 – Certo, gli stimoli non erano copiosi, ma ciò non giustifica una prestazione a tratti imbarazzante. L’assenza contemporanea di Veretout e Badelj non è facile da amministrare, soprattutto quando le riserve non sono all’altezza della situazione: lo dimostra la scelta di Cristoforo, unica disponibile, che nel primo tempo costringe la Fiorentina a giocare praticamente con un uomo in meno. Era difficile, per la Fiorentina, fare peggio di così: la rete di Simeone è stata una palliativo prima della debacle. Senza appello il risultato, in sede di mercato dovranno essere fatte valutazioni su alcuni giocatori e sul perché di certe spese. E un nota di demerito per il tecnico: neanche un Primavera ha esordito in questa stagione, neanche oggi, dove i presupposti c’erano tutti. Un voto alla squadra, oltre che al mister.

49 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. 29agosto1926 - 3 anni fa

    Anche troppo per certi tifosi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 29agosto1926 - 3 anni fa

      Rianche troppo per certa gente che si fa passare per tifoso!!!!!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. bitterbirds - 3 anni fa

      quando uno se la canta e se la suona da solo è sempre un piacere

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. mario - 3 anni fa

    Senza Veretout e Badel non c’è centrocampo… se non vanno almeno su TORRIERA il prox anno possono al max dichiarare il 10 posto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Gasgas - 3 anni fa

      Su Torriera può darsi, su Torreira credo di no visto il costo e le giuste ambizioni che ha un giocatore (giocare coppe e ingaggi elevati)…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. VaiaVaiaBrodo - 3 anni fa

    Squadra mediocre, società infima.

    Comunque i ragazzi hanno fatto il massimo per quelle che sono le loro capacità.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. click - 3 anni fa

    Direi che la stagione poteva essere “miracolosamente” salvata vincendo con il Cagliari e magari battendo il Milan di misura. Ciò non è avvenuto, non certo per la sconfitta di oggi, ormai largamente annunciata. “Sorprende” invece la partita in casa con i sardi che in 2 partite hanno fatto 6 punti, battendo Fiorentina e Atalanta.
    Ora, di calcio se n’è visto tutti abbastanza da far ciascuno le proprie considerazioni, anche extra-calcistiche. Attaccarsi ai voti, o alle singole prestazioni dei giocatori fa perdere di vista il quadro generale che non è gestito con questi parametri. Se si vuol capire bene, altrimenti allora continuiamo ingenuamente a fare le pagelline. Non si vuol dire che certi giocatori abbiano alibi o che siano pure meglio di quel che sono, non è questo il punto.
    Il punto è il quadro generale, che non si inizia a dipingere dai dettagli. E’ chiaro che viene dipinto all’inizio, i dettagli sono aggiunti dopo. Del perchè il quadro è questo … è altrettanto chiaro ormai da tutti, ma di che si parla! Spero che i contorsionismi siano riusciti e che ci siam capiti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Antonio Capo d'Orlando - 3 anni fa

    Io dico comunque grazie a questi ragazzi ed al tecnico. In ogni caso non si possono regalare 5 giocatori della nostra rosa, ad un avversario che ha speso 230 milioni di euro. Se all’inizio di campionato mi avessero detto che saremmo arrivati in questa posizione di classifica, non ci avrei creduto. Chi aspetta che la squadra perda per criticare, è paragonabile ad uno sciacallo. Bisogna capire il calcio moderno e le attuali dinamiche del calcio. Senza introiti, non si va avanti da nessuna parte. Criticare è troppo facile, come esaltarsi per una vittoria, lo è altrettanto. Siamo una squadra da ottavo/decimo posto, sia per incassi che per investimenti. Se riusciamo a fare meglio, bene, diversamente potremmo lottare anche per non retrocedere.
    Ma di tutto ciò, noi tifosi che possiamo fare? Nulla!! Se non c’è nessuno che vuole comprarci, non è mica colpa dei DV?? E’ facile parlare con il portafoglio degli altri….
    Questo è il mio pensiero di tifoso da più di cinquant’anni e sfido chiunque a dire il contrario….
    Io tifo Viola a prescindere e dirò sempre FORZA VIOLA!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ivo - 3 anni fa

      Ma scusami eh, abbiamo il 7° fatturato in Italia, anzi forse addirittura il 6° (davanti alla Lazio). Non vedo perchè dovremmo essere una squadra da ottavo/decimo posto. Evidentemente qualcuno non sta facendo bene il suo lavoro, ogni risultato inferiore al settimo posto è un fallimento. Ti pare normale che negli ultimi 2 anni l’Atalanta ci sia arrivata davanti? O che una squadra come la Lazio, fino a qualche anno fa indietro anni luce rispetto a noi, sia oggi irraggiungibile?
      Di solito in un’azienda (termine caro alla nostra proprietà) se un lavoratore commette errori per più anni successivi viene allontanato. Nella Fiorentina invece rimangono tutti al loro posto. Mistero.
      Corvino andava cacciato dopo il primo mercato osceno che aveva fatto. Ma vi ricordate che calciatori portò? In 4 sessioni di mercato, a fronte di circa 130 mln spesi ci ritroviamo con 4 giocatori buoni (i 3 centrali e Veretout), forse 5 (Simeone deve migliorare ancora tanto). Soldi ce n’è pochi, e quei pochi se dati in mano a Corvino sono buttati.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Antonio Capo d'Orlando - 3 anni fa

        Il Tuo discorso potrebbe essere esatto in una situazione stabile. Devi soltanto tener conto che abbiamo fatto tabula rasa della vecchia rosa e siamo ripartiti con una mezza squadra, completata (si fa per dire), in corso d’opera. Badelj e Chiesa, i due giocatori dell’anno precedente. A fronte di ciò, io faccio le mie riflessioni. Di contro, non possiamo paragonarci a squadre tipo lazio che hai citato, in quanto l’opera di completamento della squadra era iniziata addirittura con Pioli. Poi hanno avuto la fortuna di trovare un campione come Milenkovic-Savic che gli avrà portato in questo campionato 10/12 punti, ed il gioco è fatto. Per me l’anno prossimo sarà quello della verità e potremo effettivamente giudicare l’operato di giocatori, allenatori e dirigenti.
        FV

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Ivo - 3 anni fa

          Anche questo fatto di dover azzerare tutto ciclicamente per poi ripartire non è una cosa normale. Dovrebbe essere un percorso lento e graduale di rinnovamento. Non si può ogni 5/6 anni fare tabula rasa. Squadre come Napoli, Roma, Lazio, sono cresciute nel tempo. Mettendo un mattoncino alla volta. E’ difficile essere competitivi se ogni pochino si azzera tutto e si riparte da capo.
          La rosa del primo anno di Pradè doveva esser migliorata anno dopo anno, e invece è stato pian piano smantellata. E quella si che era una buona base, nessun’altra squadra aveva il nostro tasso tecnico. Quella di ora non è certo una base solida su cui costruire, ci sono 4 massimo 5 giocatori buoni, e tre di questi nello stesso ruolo.
          Per quanto riguarda la Lazio quella non è fortuna, è bravura di Tare, che non sbaglia un colpo e con un budget simile al nostro se non addirittura inferiore in pochi anni ha messo su una squadra da Champions League.
          Corvino ha ampiamente dimostrato la propria incapacità, non vedo perchè dovremmo aspettarci cose diverse dal suo prossimo mercato

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Antonio Capo d'Orlando - 3 anni fa

        P.s
        Sono un ammiratore di Pradè.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. STEFANO - 3 anni fa

    Il peggiore in campo è Mister Pioli che ha dimostrato che è un mediocre allenatore che non sa valorizzare i i giovani ed quando le sue squadre sono in difficoltà è il primo ad andare. nel pallone….2 in pagella!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. iG - 3 anni fa

    Le pagelle di iG oggi sono non solo a questa partita ma a tutto il campionato e accanto ad ogni giocatore scrivero’ se il giocatore va CONFERMATO , VENDUTO o TENUTO COME RISERVA

    SPORTIELLO 4 e’ chiaro che e’ un portiere mediocre ma essendo mediore se trova pure un allenatore mediocre che, sapendo che e’ mediocre, lo tiene in campo tutto il campionato e’ per lui una gran fortuna. CEDERE

    DRAGOSKI 4 ma non e’ da un paio di partite che si giudica un giocatore. Volevo vederlo motivato e siccome era un giocatore della Fiorentina meritava di giocare lui. Come minimo per me se motivato peggio di sportiello non e’. Alla fine i punti sarebbero stati lo stesso. Solito voto di Sportiello alla fine 4. CEDERE

    MILENKOVIC 6.5 si e’ dimostrato valido se nel suo ruolo. CONFERMARE

    PEZZELLA 6.5 Va pagato tanto e questo e’ il suo problema, sapete le sorelle i soldi preferiscono metterli in tasca mica per pagare i giocatori. E’ ovvio che nella desolazione dei ns difensori si merita di essere RICONFERMATO

    HUGO 6.5 anche lui ha meritato e va RICONFERMATO

    BIRAGHI 5 secondo me non e’ un giocatore da alta serie A, potrebbe giocare forse in un Crotone nel Benevento ma Firenze e’ palcoscenico troppo alto per lui. Difensivamente e’ scandaloso nel crossare pure ( crossa sempre dalla 3/4 ) . Non basta avere un buon tiro sinistro. Bocciato CEDERE

    MAXI OLIVEIRA 2 gia’ scrivere CEDERE vuol dire consumare inutile inchiostro ma sprechiamolo e se qualcuno te lo piglia CEDERE

    GASPARRE 2 gia’ scrivere CEDERE vuol dire consumare inutile inchiostro ma sprechiamolo e se qualcuno te lo piglia CEDERE

    DAVIDE ASTORI 8 e’ tutto merito suo se un allenatore scarso come PIOLI e una squadra abbastanza mediocre finisce all’ 8° posto. Senza il suo contributo era un 11/12 posto che poi era il posto giusto per una squadra cosi’ mediocre. RICONFERMATISSIMO

    LAURINI 5+ ha dimostrato in alcune occasioni di poterci stare. TENERE COME RISERVA

    CRISTOFORO 3 gia’ scrivere CEDERE vuol dire consumare inutile inchiostro ma sprechiamolo e se qualcuno te lo piglia CEDERE

    BENASSI 5.5 Non e’ un gran che, quando fu comprato e pagato quelal cifra, in mezzoa tanti tifosucci entusiasti, scrissi subito ceh avevamo pafgato 8 milioni una riserva. Ha dimostrato in alcune occasioni di poterci stare. Ha un tiro secco e corsa, forse unici suoi pregi. TENERE COME RISERVA

    DABO 6 buon acquisto CONFERMARE

    BADELJ 6.5 Centrocampista vero e valido per un alta serie A. Ma siccome non lo pagheranno se ne andra’ da proprieta’ ben piu’ ambiziose dei mediocrio e poveri Della Valle. Mica e’ fesso! CONFERMARE mah…

    VERETOUT 7.5 grande acquisto CONFERMARE

    SAPONARA 5 secondo me non ci si cava un ragno dal buco, CEDERE

    ESSERYC 5 non mi pare adatto alla serie A, CEDERE

    CHIESA 7- se le sorelline non sono affamate di soldi direi almeno per la prossiuma stagione CONFERMARE

    SIMEONE 7- se le 2 sorelline si degnano di pagarlo al genoa ovviamente CONFERMARE

    FALCINELLI 3.5 direi ne possiamo fare a meno non vale nemmeno come riserva CEDERE

    THEREOU 2 pensionato, mandatelo a vilal La Grinza CEDERE

    GIL DIAS 3 uno che avrebbe fatto peggio di Coniglio Tello non me lo sarei mai aspettato. CEDERE!

    PIOLI 4 Ha solo un merito agli occhi dei 2 braccini. COSTA POCO! Anche oggi ha fatto delle sostituzioni assorde. Allenatore mediocre. Mi domandavo priam su twitter se e’ il terzultimo o il penultimo tra gli allenatori piu’ scarsi della Serie A. Alla fione ho detto TERZULTIMO. Ovviamente, anche se le sorelle lo terranno perche’ costa poco, CEDERE

    ditta BRACCINI&BRACCIALETTI 2 CEDERE. ahhh mi dite non si possono cedere le 2 sorelline???? Ahh no!! Peccatoooooo, come vorrei vedere sparire dalla mia vista la proprieta’ piu’ scarsa vista a Firenze negli ultimi 40 anni. Proprieta’ Bugiarda, mediocre, infima , mediocre , perdente! CEDERE CEDERE CEDERE

    CORVINO 3 e’ uomo del 900! Adatto a fare il mediatore di Bestiame, bravo a Vendere giocatori al kilo, incapace a comprare qualita’. Zero’ capacita’ gestionale, parla solo il PUGLIESE. Se le 2 sorelle volessero spendere qualche soldo direi CEDERE CEDERE CEDERE

    Finisco dicendo che mi fa specie aver scritto CONFERMARE solo a 9 giocatori e tra questi il capitano. Se c’era bisogno di capire meglio su cosa di mediocre sono i DELLA VALLE questa e’ la riprova.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fragnsi_590 - 3 anni fa

      Grande iG, ti quoto al 1000/%

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. folder - 3 anni fa

      Sei un grande:ti darei 50 mi piace!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. ilRegistrato - 3 anni fa

      Bravissimo IG, non c’e’ bisogno di ulteriori commenti. Sostanzialmente non abbiamo nemmeno una squadra intera se si vuole puntare allo standard storico della Fiorentina (diciamo quinto posto). Occorrerebbe comprare tre titolari piu’ quattro reserve all’altezza, allo stesso tempo sfoltendo tutta la pletora di giocatori imbarazzanti che hai citato. Un programma forse troppo vasto da perseguire in un anno solo per questa dirigenza e questa proprieta’. Corvino e Pioli andrebbero mandati via ma non accadra’, cosi’ anche l’anno prossimo sara’ bollato come anno di transizione. Gia’ l’anno scorso era un anno di transizione e quest’anno con Corvino che aveva scelto il suo allenatore e aveva avuto un anno di tempo per lavorare sul mercato estivo chissa’ cosa doveva succedere.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. MAU - 3 anni fa

    mi raccomando i portieri…….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Gasgas - 3 anni fa

    Due anni di Corvino e due anni senza Europa. Tanti bidoni, niente gioco. Non un’opinione, un dato di fatto. Va cacciato!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user-2073653 - 3 anni fa

      Dimentichi che anche i tre anni di Corvino precedenti all’arrivo di Pradé furono tre anni senza Europa. Siamo a cinque campionati di Corvino consecutivi senza Europa. Ma bisogna solo inchinarsi di fronte al Mago di Vernole: come infatti faccia, uno come lui, a lavorare in A alla Fiorentina è un’impresa che penso a nessun’altro riuscirebbe. Nelle aziende, infatti, i dirigenti che non portano risultati vanno a casa…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. folder - 3 anni fa

    Alcune considerazioni su quest’ultima partita:
    1) Congratulazioni a Enzo2 che una settimana fa scriveva :” Enzo2: Domenica 20, Milano: Milan – Fiorentina: 1-9! aRiBORDA!!Scivilo stasera aRIBORDA ma per quegli altri!
    2)Oggi ennesimo capolavoro di Mister Scarsone che, con una cervellotica decisione delle sue ,sostituisce
    Vitor Hugo con Maxi Olivera.Ora:lo sa TUTTO IL MONDO che Maxi Olivera non sa far quasi niente ma quello che proprio gli riesce meno è difendere e allora il nostro che ti fa?Illuminato dalla sua enciclopedica incompetenza non solo lo fa entrare ma lo schiera anche al centro della difesa cosicchè l’uruguagio,
    oltre a lasciare immense praterie sulla sinistra dove si fiondano giulivi i
    rossoneri,contribuisce,con le sue mancate coperture,ad almeno 3 reti milaniste.A San Siro c’era anche DDV.Spero si sia divertito nel vedere come è stata ridotta la Fiorentina dai suoi uomini e spero,anche,che
    qualcuno lo abbia anche preso in giro per essere il padrone di una simile banda di raccattati.
    3)Ora è acclarato che non abbiamo un portiere degno di questo nome.Visto che,data l’idiosincrasia di Mister Scarsone a schierare qualche giovane,non possiamo sapere la valenza di Cerofolini come portiere e
    ci toccherà aspettare qualche magia dell’uomo di Vernole:certo se prende giocatori come Cristoforo o Maxi
    Olivera……….
    4)Spero proprio che il Sig. Giuffredi riesca a portare il suo cliente Biraghi a Milano( anche se dopo oggi ho i
    miei dubbi).Se così fosse,forse,il Milan,con l’apporto di Biraghi riuscirebbe a perdere 3°4 partite in più cosa
    della quale potremmo approfittare anche se,con la guida di Mister Scarsone,ho i miei dubbi.
    5) Poi proprio lui: ma è lui o non è lui; è lui o non è lui :cerrrrrrrrrrrrto che è lui:Mister Scarsone
    quello di cui i giornalisti dicono un gran bene.Anche oggi ha fatto degli strafalcioni incomprensibili a chi
    si intende di calcio.Non sa schierare una squadra in campo;non sa fare i cambi;non lancia un giovane che sia uno( anche oggi poteva far entrare Hristov CHE E’ UN CENTRALE) ed invece ha fatto entrare maxi Olivera
    schierandolo fuori ruolo.Spero che dopo questa prova e meleggiato dai milanisti DDV si incazzi come una iena e lo cacci come ,in effetti,si merita.
    6)In ultimo:spero che Chiesa e Simeone non si incazzino di brutto e chiedano di essere ceduti perché
    giocare in mezzo al nulla come anche oggi e agli ordini di Mister Scarsone deve essere veramente dura per
    chi ce la mette sempre tutta e si rende conto di avere mezzi infinitamente più validi del deserto che li
    circonda!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marcodalpaesello - 3 anni fa

      Ti reputavo una persona intelligente, adesso stai diventando ripetitivo oltre che estremamente fazioso pur di tirare acqua al tuo mulino sparicerte bischerate…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Paolo - 3 anni fa

    In questa brutta giornata, ci sono due aspetti positivi, il primo e’ che il sig. Diego, avrà visto con i suoi occhi, che caspiterina di giocatori ha portato il suo direttore sportivo a vestire la maglia viola . Il secondo e’ aver rivisto in tribuna il consigliere Panerai, lui così sempre ciarliero, abbia la decenza qualche volta di tenere chiusa quella bocca. Attende un compito davvero notevole al nostro Pantaleo, riuscire a piazzare nell’ordine, Gaspar, Oliveira, Cristoforo, Il ritorno di Sanchez, Gil Dias, Saponara, Falcinelli,Dragosky e ce ne sarebbero altri. Io sono comunque fiducioso, Andrea domenica scorsa ci ha detto che loro, non dimenticano il comportamento tenuto da quel 4 marzo, dal pubblico di Firenze. Io voglio credere a quelle parole, stupitemi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user-2073653 - 3 anni fa

      Almeno Gil Dias e Falcinelli il Mago del Salento non deve piazzarli, fortunatamente loro non li ha acquistati. Per il resto, secondo me il signor Diego è più sposato con Corvino che con sua moglie, altrimenti non si capisce come faccia a pagargli ancora uno stipendio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. mario - 3 anni fa

      Illuso su ADV e DDV…l’incompetenza è tale e ancor di più quando è condita da buona fede, ma sempre incompetenza rimane

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Fantero - 3 anni fa

    Scusate, ma quando mai Saponara non è stato imbarazzante????… e Benassi se non segna giochiamo in 10. Tutti e due da sostituire immediatamente…. altri 20 mln buttati dal mago di Vernole.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. user-9095874 - 3 anni fa

    E pensare che il Benevento con il Milan ha fatto 4 punti……….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Up The Violets - 3 anni fa

    Lasciamo perdere l’IGNOBILE figura finale di oggi: squadra scarsa e demotivata contro squadra più forte e motivata, il solito portiere volante chiunque dei due giochi e defezioni un po’ ovunque che hanno messo in mostra, per l’ennesima volta, quanto RIDICOLA sia la panchina costruita da Corvino. Facciamo sì, piuttosto, che a parlare siano i numeri, ché quelli non sono interpretabili:

    –> STAGIONE 2016/2017 (LA PRIMA DAL RITORNO DELLA COPPIA COGNIGNI-CORVINO):
    – Ottavo posto in campionato con 60 punti: 16 V, 12 P, 10 S; 63 GF, 57 GS. Fuori dall’Europa per la prima volta dal 2011/2012, ovvero… dall’ultima stagione di Cognigni e Corvino, tu guarda un po’.
    – Eliminazione ai sedicesimi di finale di Europa League con il Borussia Mönchengladbach (andata 1-0, inaccettabile 2-4 casalingo al ritorno).
    – Eliminazione ai quarti di finale di Coppa Italia (0-1 a Napoli).

    –> STAGIONE 2017/2018 (LA SECONDA DAL RITORNO DELLA COPPIA COGNIGNI-CORVINO):
    – Ottavo posto in campionato con 57 punti: 16 V, 9 P, 13 S; 54 GF, 46 GS. Fuori dall’Europa per il secondo anno consecutivo, non accadeva dal… solito 2011/2012, inutile ripetere chi fossero i dirigenti incaricati di costruire la squadra all’epoca.
    – Eliminazione ai quarti di finale di Coppa Italia (0-1 a Roma con la Lazio).

    Il tutto spendendo in pratica CENTO MILIONI, ricavato dalla cessione quasi per intero della squadra dell’anno scorso: non esattamente “a parametro zero”…

    Ora, va bene che quando si ricostruisce non si può puntare subito ai vertici (ammesso e non concesso che lo si possa mai fare) e che questa è stata una stagione difficile per tante cose successe lontane dal campo; ma se il principio base di una qualsiasi “ricostruzione”, non solo sportiva, è quello di riuscire almeno a fare meglio dell’anno precedente (altrimenti distruggi, non ricostruisci), i numeri dicono senza tema di smentite che non solo non si è fatto meglio, non solo non si è neanche eguagliata la stagione precedente, ma addirittura la si è leggermente peggiorata.
    Il che, a casa mia, equivale a un FALLIMENTO. Le dimensioni di quest’ultimo sono ancor più evidenti se si considera la spinta in classifica arrivata dalle sei vittorie consecutive che sono seguite alla tragedia del 4 marzo, prima delle quali eravamo stabilmente nella parte destra della classifica, confinati tra il decimo e il tredicesimo posto e capaci addirittura di perdere 4-1 in casa con il Verona poi stra-retrocesso.

    Faccio ancora i miei complimenti e ringraziamenti sinceri a questo gruppo di grandi uomini che, finché hanno potuto, hanno saputo reagire ben oltre le proprie capacità a una tragedia inimmaginabile, ma purtroppo a calcio si vince prima di tutto con i grandi giocatori. Avere grandi qualità fuori dal campo può non bastare, se non si hanno qualità sufficienti SUL terreno di gioco.

    Una società degna di tale nome, sulla scia di queste semplicissime considerazioni, avrebbe già messo in severa discussione l’operato di Cognigni e Corvino, trovato dei sostituti adeguati e con essi iniziato a porre le basi per la squadra del futuro. Attenzionando anche l’operato dell’allenatore, splendido nel gestire il gruppo dopo la tragedia, decisamente meno quando si è trattato di prendere decisioni tecniche.
    Qua, invece, si confermano sulla fiducia i due discutibili dirigenti di cui sopra e si attende tranquillamente la fine di maggio, anzi magari facciamo pure l’inizio di giugno tanto non c’è mica fretta (il mercato quest’anno chiude anche prima, a metà agosto…), per un Consiglio d’Amministrazione che, stando alle cifre fatte circolare da diversi e affidabili giornalisti, dovrebbe mettere nelle mani della dirigenza un budget per il mercato in entrata non superiore ai venti (VENTI!) milioni d’euro. Dai quali peraltro si dovrebbero detrarre i quasi quindici che serviranno per il riscatto di Pezzella (speriamo: finché non c’è la firma, con la Fiorentina non mi sbilancio) e per quelli purtroppo obbligatori di Biraghi e Laurini. Sempre sperando che non se ne aggiungano altri cinque e mezzo per riscattare il portiere volante sopra citato…

    Niente di male se ci venisse prospettata una terza stagione consecutiva di mediocrità assoluta, ma uno dei due proprietari (quello a cui piacciono le “cornici”) ci ha parlato invece di rilancio e di Europa come obiettivo, il tutto mentre uno dei due discutibili dirigenti di cui sopra ci metteva pure il carico da undici affermando pubblicamente che la Fiorentina non ha bisogno di vendere e che resisterà a ogni tentazione per Chiesa. E’ infine di un paio d’ore fa, appena precedente l’inizio della partita, la dichiarazione di Antognoni che parla di “big trattenuti” e di “squadra rinforzata”.

    E allora mi domando e vi domando: sanno davvero quello che stanno facendo e rinforzeranno davvero la squadra (con quali fondi non si sa, sembra di leggere il contratto di governo) oppure siamo ai soliti e mai del tutto compresi errori comunicativi di una società che quando parla in pubblico è se possibile ancor più terribile di quando prova a ottenere dei risultati?
    Speriamo che sia vera la prima ipotesi e che il prossimo futuro porti a Firenze delle buone nuove, perché ora come ora ce n’è un gran bisogno… ma in assenza di segnali concreti siamo proprio all’atto di fede.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Fantero - 3 anni fa

      Sono completamente d’accordo…..ma quello che piace a loro sono i 30mln di attivo, ecco perchè Corvino lavora, perchè solo qui può lavorare, nella Fiorentina.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. DeepPurple - 3 anni fa

    Ampiamente prevista risciacquata, la squadra ha bisogno di molta, molta qualità in più, concentrata in non più di tre o quattro giocatori nuovi, tutti titolari e quelli che ora sono titolari scalano a riserve. Non sempre si può giocare sui nervi e sulle motivazioni. Senza di questo, altro ottavo o nono posto se si lavora seri e concentrati come quest’anno (eccetto oggi), perchè a onor del vero essere davanti a Torino e Sampdoria non era per niente facile e scontato.
    Sempre ALE VIOLA.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Antonio da Papiano - 3 anni fa

    Non giocano i giovani forse perché ci sono gli interessi dei procuratori dei vari Olivera, Cristoforo, etc altrimenti non si riescono nemmeno a cedere in prestito ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Claudio50 - 3 anni fa

    Io direi umiliante. Abbiamo iniziato il campionato perdendo 3-0 con l’inter e chiuso perdendo 5-1 col milan e giocando pure peggio. Ma durante il campionato cosa hanno fatto… ah dimenticavo hanno perso con cagliari verona chievo samp. ecc. ecc. qualcuno se ne assuma le responsabilita’ e se ne vada.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Valdemaro - 3 anni fa

    Degno finale di una stagione da incorniciare…..della valle santi subito….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Gaetano - 3 anni fa

    Partita moscia della Viola con molte attenuanti. Ma non è da questa partita che si può giudicare il campionato della Viola. La Samp ha perso, quindi possiamo dire che il campionato è modesto come l’anno scorso, ma con qualche speranza in più. Era questo l’obiettivo di inizio stagione, però ci si aspettava qualche debutto importante dalla squadra primavera. Invece dopo i vari Matos, Babacar, Bernardeschi, Chiesa, niente. Si vede che i vari Ranieri, Sottil, Gori, Valencic… sono proprio scarsi se non riescono a scalzare i vari Olivera, Cristoforo, Gaspar, Falcinelli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. pino.guastell_479 - 3 anni fa

    Ma cosa osate? Avete dato 5 a Biraghi, il giocatore che, secondo l’incompetente allenatore della Viola, ha fatto passi da gigante. Oh, ma l’allenatore è folle: che cosa gli ha visto fare a Biraghi per nominarlo giocatore sorpresa della Fiorentina? Che umiliazione ci ha fatto dare dal Milan rattoppato. Ha schierato due portieri che più scarsi non si troveranno in tutta Europa. Ha messo il fior fiore dei difensori e dei centrocampisti. una vera disfatta. E poi va a litigare con Gattuso perchè i rossoneri hanno continuato a macinare gioco e a fare gol alla Fiorentina. Si dovrebbe vergonare il signor Pioli- Se fosse un uomo dovrebbe rassegnare le dimissioni. Ed invece, Pioli, come il signor Corvino, resteranno alla guida della Fiorentina anche per il prossimo anno. Ma a me soldi non ne fregheranno più. Approfittando delle entusiasmanti previsioni del nostro illuminato mister, che ha detto ai tifosi di non farsi troppe illusioni in quanto prima di noi il prossimo campionato si classificheranno almeno sei o sette squadre, beh sapete che vi dico: la squadra la seguirà a 90° Minuto e a tutto il calcio minuto per minuto. Basta spendere soldi per essere allenati da un allenatore della serie più scarso non si può e diretti da un Direttore Sportivo scarso, arruffone e incompetente come Corvino.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Gaetano - 3 anni fa

      Era questo il campionato promesso, non capisco le delusioni. All’inizio addirittura ero preoccupato di essere risucchiato nella bassa classifica, invece è mai successo. Partiamo dai vari Mile, Pezzella, Hugo, Biraghi, Veretout, BadelJ (speriamo), Dabo, Benassi (diamogli ancora fiducia), Chiesa, Simeone (più di quello che speravo), Ranieri, Sottil, Gori, Castrovilli, Venuti, Diks… aggiungiamoci 5 ottimi giocatori (un portiere, un esterno basso e uno alto, un mediano, una punta). Saponara si era ripreso, poi si è “acchiappato” con Pioli e da lì ha sempre giocato moscio, è da chiarire cosa fare con questo potenziale ottimo giocatore. Gli altri giocatori? Non sono da settimo posto in su…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. carlo - 3 anni fa

    8

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. woyzeck - 3 anni fa

    Comunque Corvino è un genio… questa incompresa genialità unità alla grande lungimiranza dell’ altrettanto incompreso Cognigni e alla incontenibile voglia di vincere degli ugualmente incompresi DV, il futuro non puó che essere estremamente roseo… roseo del tipo carta igienica….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Julinho - 3 anni fa

    Difficile dare i voti dopo una prestazione come questa, a prescindere dal risultato. Le poche sufficienze dovute più all’impegno e alla combattività che alla qualità fine a sé stessa.

    Sportiello 4
    Dragowski 2
    Milenkovic 6
    Pezzella 6
    Cristoforo 3
    Briaghi 4,5
    Benassi 4
    Dabo 6
    Chiesa 6
    Saponara 5,5
    Simeone 6
    Gaspar 4
    Hugo 5,5
    Maxi Olivera 4,5

    Pioli s.v. (annientato dagli eventi avversi e senza cambi adeguati).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ottavio - 3 anni fa

      Il 5,5 a Saponara è tutto un programma….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Mau5 - 3 anni fa

    Sportiello nemmeno a i Baglioni lo vogliano…. va ia va ia va ia….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. bitterbirds - 3 anni fa

    e dire che a moena erano piaciuti tanto tanto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. grog - 3 anni fa

    PAGELLE PERFETTE PER UNA PRESTAZIONE OSCENA!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. Kewell - 3 anni fa

    la stagione da incorniciare non poteva chiudersi che così, con un bel chiodo per appenderla al muro. complimenti a tutti, soprattutto a chi continua a difendere Corvino che ha portato a Firenze giocatori da serie C e di conseguenza difende chi ce lo tiene.
    Sportiello 4: ennesimo errore, l’ha scaricato pure pioli ma il mago potrebbe riscattarlo… sennò che mago sarebbe?!
    Dragowski 3: altra magia, gol subiti così non li avevo mai visti.
    Gaspar 5: solita roba.
    Milenkovic 6 per simpatia.
    Pezzella 5: solo a Firenze si può considerare un buon difensore questo qua… roba da Catania.
    Hugo 6, esce presto ma non sfigura finché sta in campo.
    Biraghi 4: si emoziona davanti alla sua futura squadra… Ahahah… si si ma vedrai…
    Cristoforo 2: tragicomico, possiamo farla tutti una presenza in questa Fiorentina se ci gioca lui
    Dabo 6.5: bravo a fare il suo.
    Benassi 4.5: ennesima presenza da spettatore
    Olivera 4: ci si poteva risparmiare di vederlo centrale? Si… ma pioli ci fa sto regalone
    Chiesa 6: vattene finché sei in tempo…
    Simeone 6.5: anche te vai, salvati da questo naufragio continuo
    Saponara 3: ex giocatore, degno rappresentante di questa società, ex società di calcio.

    GRAZIE PER LA STAGIONE DA INCORNICIARE!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. Batigol - 3 anni fa

    La sintesi dell’anno è: tenere Pezzella, Hugo, Milenkovic, Veretout, Badelj (se vuole lui), Dabo, Chiesa, Simeone, (Laurini per la panca)…vendere Benassi (mistero del calcio), Biraghi (non sa cosa sia difendere), e poi tutti quei giocatori che solo Corvino poteva prendere e che ora voglio vedere chi ti compra: Oliveira, Cristoforo, Eseriyc, Falcinelli, Gil Diaz, etc….
    Prendere 2 portieri, 2 terzini, 2 terzini (uno potrebbe eseere (Venuti), una punta esperta forte e un esterno. Poi mettere dentro 2-3 giovani.
    Se resta Corvino rischiamo un’altra annata come le ultime 2…Pioli non mi è mai piaciuto ed ha confermato i miei dubbi, devo dire che come scusa parziale ha il fatto che aveva in mano materiale veramente con poca qualità

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. batigol222 - 3 anni fa

      Codesto sarebbe l’optimus, quello che andrebbe fatto, ma non esiste che lo facciano. Hanno già detto che confermeranno la squadra con qualche innesto di qualità, quindi massimo un paio di titolari non so in quale ruolo.

      Basta sapere che così come siamo il livello è più o meno quello raggiunto: circa ottavo posto. Se ci va bene ok così, ma basta saperlo. Non che poi si inizia a lamentarsi se siamo a mezza classifica.. questo è il livello della nostra squadra attuale, se gioca come sa.

      Se si vuole fare di più, ambire seriamente all’europa league (come obiettivo stagionale intendo, non come casualità) o cose del genere bisogna fare quello che dicevi tu, comprare un bel po’ di gente forte nei ruoli cardine

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. mario - 3 anni fa

    Tra Benassi Saponara e Eisseryc si deve scommettere solo su 1, e per me e’ Eisseryc l’unico che negli ultimi due anni ha fatto un campionato decente. I terzini sono quelli cosi’ come la difesa. Manca Laxalt, Torriera e Verdi. Si tiene Dabo’, il resto via e se non ci sono abbastanza soldi via anche Chiesa che per noi , dove mancano almeno 3 titolari non fa quasi mai la differenza, perché da solo non la puo’ fare, quindi prima meglio costruire una squadra di 8-10 giocatori buoni. Il resto per arrivare ad una rosa di 20 portieri esclusi si integra con i primavera e quelli come Lo Faso

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. Aoi_Haru - 3 anni fa

    Imbarazzanti. Oggi salvo Simeone, e magari Chiesa e Dabo. Ma s’è capito da un po’ che il prossimo anno bisogna ripartire da quei due e dal centrocampo titolare (ovvero Veretout e Badelj, con Dabo a scalzare magari l’incostante Benassi). In difesa non ho capito che sia successo, di solito quelli partiti titolari oggi son costanti e buoni giocatori, ma oggi a parte le disattenzioni è stata un’ecatombe di cambi a partire da Hugo al 28°. Sostituzioni finite al 45′. Boh.
    Per il prossimo anno c’è da cambiare l’intera panchina (da Serie B), trovare 2-3 titolari ed eviterei alla grande di riscattare Sportiello (ma anche Saponara fa pietà).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. Filippo - 3 anni fa

    1.000 di queste partite a chi difende la società

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy