Oliveira: “Montella adesso deve capire. Si può mettere Chiesa davanti, ma è un esterno. Simeone…”

Oliveira: “Montella adesso deve capire. Si può mettere Chiesa davanti, ma è un esterno. Simeone…”

Un’analisi delle squadre che si sono affrontate ieri

di Redazione VN

Lulù Oliveira, ex viola, è intervenuto in collegamento con A pranzo con il Pentasport di Radio Bruno Toscana:

“C’era solo una squadra in campo. Davvero una grande botta subita dalla Fiorentina. Durissima da digerire, adesso tanti giocatori vanno via per le Nazionali e Montella deve essere bravo a capire cosa è successo. Si può anche mettere Chiesa punta, ma secondo me lui è nato esterno, sinistro o destro ma esterno…

La colpa è generale: vero è che quando Ribery è in campo trascina tutti quanti, la palla passa per lui ed è normale che allora il centrocampo respira. Il Cagliari non ha paura di nessuno, batte il Napoli, batte l’Atalanta, ha un grande allenatore e un grande spogliatoio. Non ci sono tante squadre in grado di fare questi risultati e di battere 5-2 la Fiorentina. Simeone ha trovato un ambiente tranquillo a Cagliari ed è tornato quello che abbiamo apprezzato a Genova. Ha dimostrato voglia, capacità e senso del gol.”

Guetta: “Montella tenuto senza convinzione. Pradè non l’avrebbe scelto”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy