Odg, Ast, Ussi: Rocco Commisso ci è ricascato, prendendosela di nuovo con i giornalisti

Il comunicato dopo le dure parole di Commisso al sito viola ufficiale

di Redazione VN
Commisso

Ci è ricascato, Rocco Commisso: evidentemente i giornalisti sono il suo bersaglio preferito. Lunedì era andato a visitare il museo di Palazzo Vecchio e si è stupito trovandosi davanti un giornalista del Corriere Fiorentino. Dal quale ha ritenuto di essere addirittura spiato.

Ordine dei giornalisti della Toscana, Associazione Stampa Toscana e Gruppo toscano giornalisti sportivi-Ussi, esprimono solidarietà al collega del Corriere Fiorentino, Marzio Fatucchi, al direttore della testata, Roberto De Ponti, entrambi attaccati dal presidente della Fiorentina in un’intervista a Viola Channel. Commisso ha lamentato di essere “spiato” dal giornalista, riferendosi alla sua semplice attività di cronista. Eppoi ha attaccato il direttore per un suo editoriale, offrendo una inedita lezione di giornalismo.

Odg, Ast e Ussi ribadiscono che è compito dei giornalisti raccogliere informazioni su ciò che fa chi ha un ruolo pubblico, senza per questo dover essere paragonati a Mata Hari. Quanto alla mancata capacità d’indagine dei cronisti, liberissimo il presidente della Fiorentina di affermarlo. Purché il motivo non sia quello di impedire ai media di riportare ciò che può non piacere o che non va nella direzione delle tesi da lui sostenute.

(Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)
14 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. simo911 - 3 settimane fa

    Gli avete dato del fascista e lo avete paragonato a Trump…è stato fin troppo signore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. claudiog197_3585294 - 3 settimane fa

    Mi sembra corretto che un giornalista possa riportare qualsiasi notizia anche se può non piacere a qualcuno . Questo fa parte del suo mestiere . Però anche verificare le notizie prima di diffonderle dovrebbe far parte del mestiere del giornalista

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. ForzaViolaSempre - 3 settimane fa

    @UssiSport @odg_toscana @asstampatoscana @acffiorentina giornalisti volete il diritto di dire che vi pare allora dovete anche lasciarlo agli altri e non scrivere sulle testate negativamente contro Rocco….ci vuole equilibrio! Forza Viola e Forza Rocco! 1926

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. ForzaViolaSempre - 3 settimane fa

    voi giornalisti siete il massimo dell’incoerenza potete dire quello che vi pare su tutto e tutti montare le zizzanie che vi pare però a voi non si può dire nulla sennò fate come i bambini e fate le ripicche.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Conte Uguccione - 3 settimane fa

    “Gli intoccabili”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. fabio1926 - 3 settimane fa

    Ma un sano mea culpa mai?
    Lo avete definito “Benito” con un chiaro riferimento all’essere fascista, ma su questo sorvolate, non una riga di condanna a chi usa certi termini. E’ chiaro che poi una persona si risente quando ha a che fare con voi.
    Evidentemente la stampa in Italia è abituata molto male, vi credete al di sopra di tutti e non fate distinzione tra critica e offese. Chiedete per prima cosa scusa a Rocco per come avete lo avete apostrofato, poi viene tutto il resto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. user-13971917 - 3 settimane fa

    L’appellativo di giornalista era dato in tempi passati a personalità del calibro di Indro Montanelli ed Enzo Biagi.
    Adesso basta scrivere in una qualche testata di quarta ruota per arrogarsi il diritto di chiamarsi tale, la mediocrità che esprimono i giornalisti in generale sia per la pochezza degli articoli e delle informazioni che riferiscono, sia per la scarsa attitudine a comunicare è imbarazzante.
    Devono sapere accettare le critiche, come fanno tutti, chi lavora può essere criticato, per il lavoro che fa e per come lo fa.
    Giornalisti non significa fare i gossip, significa avere in mano notizie certe e verificate da fonti attendibili, vi sembra che ciò avvenga oggi giorno?comment_parent=0

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. acapa - 3 settimane fa

    Hai detto bene, raccoglierle, non inventarle

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Gasgas - 3 settimane fa

    Siete come Belotti…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. dallapadella - 3 settimane fa

    Robette inutili, sia dall’una che dall’altra parte.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Il Viola di Gallipoli - 3 settimane fa

    Il giornalista lo ha trovato al ristorante non a Palazzo Vecchio e, se io sto mangiando e mi vedo scrutato, come minimo mi sento spiato ed infastidito.

    Non ci vuole tanto a presentarsi e chiedergli una battuta, e di certo non potete dire che non siano, sia Rocco Commisso che Joe Barone, sempre disponibili.

    Ordine dei giornalisti, state proprio lavorando bene!

    Mi chiedo cosa pensate di ottenere con questi comunicati.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. jackfi1 - 3 settimane fa

    Ricordo ancora bene l’articolo di De Ponti dove si rimarcava l’attenzione sul secondo nome di Commisso (secondo nome che si può benissimo verificare da una rapida ricerca nel database del corriere non era mai stato utilizzato, ma anzi era sempre stato lasciato con la puntatura davanti alla B). Non fu ovviamente cattiva informazione, ma era di cattivo gusto sicuramente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Dellone68 - 3 settimane fa

    Ma siete ridicoli, polemiche costruite ad arte, questi comunicati sono incredibili. Smettetela. Giù le mani da Rocco! Forza Rocco siamo con te! Ma come si fa a fare polemica per dichiarazioni così. Io ho sempre detto che la stampa sportiva fiorentina è la peggiore di tutta Italia. Mi pare che ogni giorno ce ne diano conferma. Senza parole.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Violantico - 3 settimane fa

    Bello il mestiere del giornalista!
    Ti arroghi il diritto di fare (quasi) tutti in nome del diritto di cronaca, o anche di pettegolezzo, ma se il cittadino protesta e chiede non gli si rompano le scatole, a lui non gli viene riconosciuto il diritto di esprimere la propria opinione! Viene additato come un liberticida e insorgono i sindacati!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy