Nardella vuole ristrutturare il Franchi? Tempi biblici e costi alti

Nardella vuole ristrutturare il Franchi? Tempi biblici e costi alti

L’analisi de ilsitodifirenze.it sulla proposta portata avanti con forza dal Sindaco Nardella

di Redazione VN
Dario Nardella-Rocco Commisso

Dario Nardella ripropone con forza il restauro del Franchi (guarda il video qui sopra) ma non sono tutte rose e fiori come mette in evidenza questa mattina Donato Mongatti su ilsitodifirenze.it secondo cui Palazzo Vecchio vorrebbe consentire attraverso il project financing la ristrutturazione del Franchi a spese del Presidente Rocco Commisso garantendo inoltre l’edificazione di strutture extra impianto sportivo dove ora sorgono i cosiddetti “Campini”, il centro di allenamento della Prima Squadra. Gli altri impianti sportivi in concessione del quartiere non sarebbero toccati, mentre il Comune con fondi pubblici, per garantire la mobilità, si occuperebbe di realizzare un grande parcheggio tra via Campo d’Arrigo e la sede ferroviaria, la linea della Tramvia 3.2.2 Campo Marte – Rovezzano e, a seguito dell’ultimazione del Tunnel Alta Velocità, sfrutterebbe i binari di superficie per la cosiddetta ferrovia metropolitana.

Il disegno nelle intenzioni andrebbe sicuramente ad alleviare il caos generato dai mezzi privati in occasione delle partite interne dei gigliati, ma affinché tali infrastrutture possano arrivare ad essere ultimate i tempi sono a dir poco incerti sia per la linea tramviaria che per il Tunnel Alta Velocità ben lontane dall’essere ultimate. Alla necessità di queste due infrastrutture strategiche si dovrebbero sommare il via libera per il parcheggio nell’area di proprietà di FS, oltre i lavori di riqualificazione di Campo di Marte.

Ipotizzando che la mobilità fosse miracolosamente risolta, – prosegue Mongatti – quali costi dovrebbe affrontare Commisso? Dovrà attuare soluzioni ingegneristiche dispendiose e per finire bisogna considerare la tutela del paesaggio.

29 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Andrea - 1 mese fa

    Caro Nardella, questa è la novella dello stento, che dura tanto tempo e non finisce mai.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Valter - 1 mese fa

    Tempi e costi non interessano al grande sindaco.
    Da quello orecchio NON ci sente.
    Lo stadio deve restare al Franchi.
    Il sindaco persegue solo i suoi interessi però lui sta con Rocco, a discorsi..
    Perché con i fatti è CONTRO Rocco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Horsenoname - 1 mese fa

    Ancora una volta da buon sinistroide Nardella vorrebbe portare l’acqua al proprio mulino . Il problema non è lo stadio in se stesso ma la necessità di aumentare il fatturato della società , ristrutturare il Franchi porterebbe solo vantaggi al comune di Firenze , per aumentare il fatturato c’è necessità di nuove infrastrutture collegate allo stadio , alberghi , attività commerciali e centri commerciali .
    L’area di Campo di Marte è troppo piccola e con viabilità disagiata per essere presa in esame , ma questo i geni di Palazzo Vecchio non lo riescono proprio a capire , purtroppo siamo in queste mani , speriamo che non facciano perdere l’entusiasmo al presidente e molli tutto , poi vedremo a chi saranno capaci di dare la colpa questa volta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. fornamas63 - 1 mese fa

    Io continuo a non capire la pervicacia di Nardella nel voler perseguire una soluzione che non sta in piedi per molti motivi. Tempistica, costi, i limiti della sovrintendenza, un’impianto vecchio di un secolo che ha già subito una ristrutturazione infelice.
    Perchè, in veste di Sindaco dell’ area metropolitana invece di collaborare con la proprietà sulla soluzione Campi o qualunque altra che non sia il Franchi si ostina a cercare una soluzione che non esiste di fatto?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bobbe.. - 1 mese fa

      Cerca di fare gli interessi della città della quale è sindaco. Lo sforzo è comunque apprezzabile. Se poi riuscirà a dare un’alternativa migliore di Campi non vedo il problema, no?
      Per me Firenze è e resterà la PRIMA SCELTA. Campi un benvenuto ripiego, altrimenti sarebbe un dramma.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. dal greto dell'Arno - 1 mese fa

        se per sforzo apprezzabile intendi la presa per il sellino della mercafir non capisco cosa ci sia di apprezzabile, questo ha provato a fargli ripulire l’area mercafir a sue spese, volendo mantenere il parcheggio per se, poi ha virato sul franchi dicendo che è sempre stata la priorita del comune. questo a prese per i fondelli è a livello della Raggi

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Bobbe.. - 1 mese fa

          Non ho dato un giudizio sul lavoro che sta facendo (per quello ci sono quell’infinità di fenomeni da tastiera molto diffusi sui social e dintorni) ma sulle iniziative che sta prendendo.. Come per quanto riguarda gli emendamenti presentati da PD e Italia Viva.. Alla fine non risolveranno i problemi e la scelta migliore resterà Campi? Ok ma ALMENO CI AVRANNO PROVATO.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. fornamas63 - 1 mese fa

        Non credo stia facendo gli interessi della città, o perlomeno non credo che quanto fatto sinora sia il modo giusto di tutelare gli interessi della comunità.
        Partiamo dal fatto che per più di 10 anni da Renzi e Nardella si è lavorato al progetto Mercafir, che aveva una sua logica (zero cemento, viabilità perfetta, area adeguata allo sviluppo di annessi), salvo dimenticarsi come e dove dovesse spostarsi la mercafir (ma soprattutto a spese di chi) e soprattutto che fare del Franchi.
        Le interviste dei due Sindaci che affermavano che era impossibile ristrutturare il Franchi stridono con le posizioni attuali.
        Quale delle due opzioni è quella più credibile? Perchè l’amministrazione ha perso più di 10 anni di lavoro, costose consulenze, perizie e tempo dei suoi tecnici per un progetto che prevedeva l’accantonamento del Franchi? Forse non erano consapevoli che oltre alle limitazioni della sovrintendenza, c’erano problemi legati ad un impianto vecchio di un secolo che non può essere nuovamente rabberciato dopo il disastroso intervento di Italia 90?
        Non avrebbe più senso prendere atto della volontà della proprietà e lavorare assieme di concerto, alla soluzione che questa sente più consona agli interessi dei tifosi (cittadini anch’essi)?
        E poi da Fiorentino di Gavinana parlare di Campi per me è parlare di Firenze, sarebbe anche l’ora di finirla con questi discorsi del tempo di Dante quando si era fiorentini dentro le mura…..

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Bobbe.. - 1 mese fa

          Dato che il Franchi finora non è stato possibile toccarlo, la proposta Mercafir aveva un senso. Certo un’analisi dei costi per l’investimento e la complessità della situazione generale in quell’area è-era parecchio complicata… Comunque, Commisso l’ha scartata col presentarsi dell’opzione “Campi”. Comprensibile.
          Se siamo tornati a parlare di Campo di Marte è perchè il discorso potrebbe profondamente cambiare con quella che a breve potrebbe essere la legge sblocca-stadi (tutta Italia ne è interessata, non solo noi). Vediamo come va.. Se invece restassero i vincoli sul Franchi allora non resta che Campi (ma l’attesa di fast Rocco mi sembra che nasconda un certo interesse per Campo di Marte).
          E comunque non giudico l’operato di Nardella, può aver fatto bene o male però mi sembra che non si sia mai tirato indietro (anche con i DV, che invece negli ultimi anni si nascondevano). Saltata un’opzione si è messo in cerca di altre soluzioni e in previsione di questa legge (speriamo venga fatta) ha anticipato la disponibilità del Comune ha fare quella serie di interventi per rendere più funzionale e interessante per Rocco’s-business quell’area..
          Poi voi fiorentini (se lo sei) lo conoscerete senz’altro meglio di me e avrete certamente le vostre ragioni per essere più critici e negativi nei suoi confronti (certo anche a me non brilla per simpatia..).

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. Horsenoname - 1 mese fa

        A me più che fare gli interessi della città mi sembra che ragioni come nel film il Marchese del Grillo “Io sò io e voi nun siete un caxxo” . Sinceramente ci vedo la stessa arroganza

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Tato - 1 mese fa

      Perché ha fatto una battaglia per tenere la Fiorentina a Firenze, con la menata, Mercafir, soluzione con costi raddoppiati e cercati di far ingoiare a Commisso. Dopo le barzellette raccontate, se la Fiorentina va a Campi, Nardella si ritroverebbe con una figura di letame da giustificare, dopo aver perso la, faccia ormai.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. dal greto dell'Arno - 1 mese fa

        La figura di l***me l’ha già fatta, ora la sta solo peggiorando

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Melo69 - 1 mese fa

          Verissimo per diamine!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. andrea_fi - 1 mese fa

    Se Commisso non si decide ad allontanarsi da Firenze, da Nardella, e dalla soprintendenza lo stadio per la Fiorentina non di farà mai. Campi è l’unica soluzione vera. Il resto non potrà che rimanere su carta e nei plastici.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Xela - 1 mese fa

      e come mai non lo capisce? ha paura di mortificare la sensibilità di Nardella?

      Mi fate venire in mente una frase di mr wolf nelle Iene sul farsi “qualcosa” a vicenda quando siete tutti qui a dire le stesse cose su Campi ed a riempirvi di like l’un l’altro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Clyde the glide - 1 mese fa

        Da’ retta, ma te abiti in cima alla torre di Maratona? Da come tu ragioni se fanno lo stadio a Campi ti dai una coltellata. Ettu sei saccente di per ridere, pontifichi sotto ogni commento nemmeno tu fossi Renzo Piano.
        Via giù, datti agio, e vai a mettere il like all’ultima diretta di Nardella..

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. glover_3713546 - 1 mese fa

    Grazie a Dio, a Firenze un giornalista che si documenta e fa inchiesta (e non solo riportare le parole dei politici e dirigenti) c’è rimasto…

    L’articolo completo…
    https://www.ilsitodifirenze.it/content/932-stadio-fiorentina-se-si-restaura-il-franchi-tanta-incertezza-e-tempi-biblici

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Xela - 1 mese fa

      ahahahah.. quando la notizia è a sfavore del franchi il “giornalista si documenta e fa inchiesta”, quando arrivarono le notizie dei tempi biblici di Campi parlavate di dittatura da unione sovietica con giornalisti sguinzagliati per fare un torto a commisso.

      ed il bello è che politicamente si sta parlando sempre della stessa gente, che sia campi che firenze. siete stupendi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. glover_3713546 - 1 mese fa

        Ma chi sei, ma che vuoi? Ma parla per te… zombie multinick

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Hap Collins - 1 mese fa

    Nonostante la nulla simpatia che provo per Mongatti trovo la sua analisi ineccepibile. E lo sa anche rocco, che continua a parlare SOLO di campi in chiave stadio. Questa è l’ennesima mossa della giunta a scaricabarile del tipo “noi abbiamo compiuto tutti i passaggi necessari” completamente disinteressata dall’effettiva fattibilità della cosa, fatta chiusa nel palazzo senza ascoltare quelli che sono i reali interessi dell’unico imprenditore che può essere coinvolto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Franco - 1 mese fa

    Salve sono un tifoso friulano
    Non riesco a capire perché avendo un investitore come Commisso che vuole spendere di tasca sua per realizzare un nuovo stadio moderno e confortevole ci sia tutto questo intralcio per permettergli di costruirlo e non capisco neanche Nardella che vuole ristrutturare il Franchi dove la tribuna mi sembra Fiesole sia scomodissima e strettissima e neanche coperta e invece L tribuna centrale invece coperta ma se piove di stravento fino a metà di bagni ugualmente per poi parlare dei parcheggi che non esistono e ogni volta che finisce L partita per venirne fuori devi stare ore in fil per poter uscire dalla zona stadio
    Si sta perdendo solo del tempo prezioso !!!!!
    Sperando che Rocco non si rompa le scatole

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. dal greto dell'Arno - 1 mese fa

      questo succede nelle regioni, province o comuni dove non c’è pericolo di alternanza, e che qualunque cosa tu faccia ti voteranno sempre, se domani nardella triplica le tasse stai sicuro che lle elezioni successive firenze rivota il PD

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ilRegistrato - 1 mese fa

      Ci sono molti interessi intorno allo stadio. Uno su tutti e’ quello del comune di Firenze che se la Fiorentina fa uno stadio di proprieta’ perde una bella rendita derivante dall’affitto dell’impianto. Con la Mercafir il comune di Firenze in ogni caso aveva il suo tornaconto, se lo stadio va a Campi tutto svanisce nel nulla. Lo stesso si puo’ dire delle attivita’ commerciali, bar, pub, ristoranti che ci sono intorno allo stadio. Il giorno della partita fanno tutti affari d’oro, un bar nella zona del Franchi e’ probabile che faccia piu’ scontrini il giorno della partita che nel resto della settimana. Se la Fiorentina se ne va anche loro perdono un bella parte dei loro introiti. Certamente io mi aspetterei che Rocco Commisso abbia un po’ piu’ di resilienza, se si aspettava di venire in Italia e specialmente a Firenze dove ci sono troppi interessi che tendono ad ostacolare le cose e fare tutto in quattro e quattr’otto ha sbagliato di grosso. Questa e’ come una partita a poker serve fare le mosse con calma e non rovesciare il tavolo. Una partita a poker si vince nel lungo termine dopo che sono passate molte mani.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Emanuele_75 - 1 mese fa

    L’unica sicurezza è che non ci saranno controlli sulla tutela del paesaggio…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. dallapadella - 1 mese fa

    La sensazione è che il buon Nardella abbia finito il compitino prima delle elezioni. Unicamente per dire che il suo l’avrebbe fatto.
    Se vuole, Rocco può stanarlo come ha già fatto con la Mercafir. Altrimenti può semplicemente dire che, valutato tutto, Campi è la scelta preferita (ma non so se ne sia convinto).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Paolo - 1 mese fa

    Nardella con la sua ultima trovata ha dimostrato ancora una volta che non ne azzecca una!

    Lui si arrampica sugli specchi pur di cercare di convincere Commisso ad investire soldi sul restyling del Franchi, che è molto complesso e non permette modifiche sostanziali all’impianto esistente.

    Se a Nardella non va giù l’ipotesi di un nuovo stadio a Campi Bisenzio, allora si faccia avanti in tempi brevi per cercare un’altra area nel comune di Firenze adatta a costruirci un nuovo stadio; alcuni dicono che si potrebbe realizzare nei terreni dell’ex caserma Perotti, però io non mi pronuncio in merito perché non conosco le problematiche legate a quella zona di Coverciano.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bobbe.. - 1 mese fa

      Francamente rimproverare a Nardella di cercare di fare gli interessi della sua città cercando di risolvere anche il problema “Franchi abbandonato” lo trovo incomprensibile.. Nardella faccia del suo meglio, se non sarà sufficiente, Rocco andrà a costruire a Campi… L’importante è che Nardella non ostacoli la soluzione “Campi”, per il resto, meglio se cerca soluzioni appetibili sia per Rocco che per Firenze..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. fabio1926 - 1 mese fa

        “L’importante è che Nardella non ostacoli la soluzione “Campi””

        Ma è quello che sta già facendo…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Melo69 - 1 mese fa

          Esatto e continuerà a farlo purtroppo! Il problema del Franchi abbandonato però, quando c’era opzione Mercafir, non esisteva?
          In qualità di Sindaco dell’area metropolitana, visto che a Firenze non ha trovato un’area idonea, dovrebbe spianare la strada invece che sbarrarla…….e che cavolo!

          Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy