Nardella: “Lo stadio non si farà in un altro comune. Troveremo tempi rapidi con proprietà”

Nardella: “Lo stadio non si farà in un altro comune. Troveremo tempi rapidi con proprietà”

Le parole del Sindaco di Firenze in merito al nuovo impianto che ospitererebbe le gare casalinghe della Fiorentina

di Redazione VN

“Mi sento di escludere che lo stadio si faccia in un altro comune. Assolutamente”. Lo ha detto il sindaco Dario Nardella rispondendo ad una domanda dei giornalisti – come riportato da Italpress – che gli hanno chiesto di alcune indiscrezioni di stampa che ipotizzano che il nuovo stadio a cui da tempo sta pensando la Fiorentina, possa sorgere fuori dal comune di Firenze. Nel frattempo proprio il sindaco Dario Nardella sabato scorso ha nominato Michele Uva come suo consigliere ‘speciale’ per il comune di Firenze, con il vicepresidente Uefa che si occuperà di aiutare Palazzo Vecchio sui temi stadio e nuova impiantistica sportiva. Michele Uva” ha sicuramente un curriculum di tutto rispetto, è una figura di punta del calcio internazionale, ha un ruolo molto importante come vicepresidente Uefa e ci aiuterà nel dipanare la matassa dello stadio su cui non abbiamo ancora raggiunto una decisione definitiva-ha aggiunto Dario Nardella-. Io credo che comunque in tempi relativamente rapidi, insieme alla nuova proprietà della Fiorentina, troveremo la soluzione migliore per quanto riguarda lo stadio della Fiorentina. Ho scelto Michele Uva per il rapporto di fiducia che ho con lui, abbiamo collaborato nel 2013 per la stesura della legge sugli stadi, lui ci ha aiutato. Io credo che sia uno dei massimi esperti in Europa sugli stadi: ci aiuterà ad analizzare tutti gli aspetti tecnici e finanziari che riguardano la realizzazione dello stadio”.

 

15 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Lk - 4 mesi fa

    Diciamo pure che se fosse la possibilità di costruirlo in un altra zona di un altro comune limitrofo, sarà Commisso a decidere, mica Nardella.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. bitterbirds - 4 mesi fa

    secondo me commisso ha finalmente individuato la piana di cerbaia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. bitterbirds - 4 mesi fa

    quando nardella parla il mondo tace ammirato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Etrusco - 4 mesi fa

    I fiorentini lo hanno rivotato in maggioranza ed ancora oggi mi domando come mai…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. MixViola - 4 mesi fa

      Probabilmente perché a Firenze di sinistra c’è rimasto solo una delle due sponde dell’Arno.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. GIANKI - 4 mesi fa

    Nardellik la unfar ifurbo come con Diego che volevi spostasse lui la Mecafir (sul terreno dell’UNIPOL)…..vaivia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Staffa - 4 mesi fa

    Beh certo..senno come fai a farci la cresta..

    Se iddio volesse che commisso trovasse un’altra zona all’altezza e fuori firenze, pagherei x vedere la tua faccia…non credo ci sia scritto da nessuna parte che debba essere fatto “entro le mura”..
    Li si vedrà se vuoi davvero il bene della fiorentina o se x ripicca ti metterai di traverso..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. vecchio briga - 4 mesi fa

    Non ho capito una cosa, ma si riparte da quanto aveva fatto la vecchia gestione o si riparte da zero? Perché sennò è una barzelletta. Il progetto dei DV era mastodontico, nessuno in Italia ha preteso 80 ettari. In una città come Firenze poi è difficile e forse è questo il vero motivo per cui non lo hanno fatto. Ma la prima e molto più semplice proposta da parte del Comune prevedeva la riorganizzazione della Mercafir (non un assurdo trasloco) che avrebbe liberato una 40ina di ettari per lo stadio. Se a Commisso andasse bene penso che la cosa sarebbe molto più rapida..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Staffa - 4 mesi fa

      La mecafir dove la metti? Ma soprattutto..chi paga il trasloco?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. vecchio briga - 4 mesi fa

        Il trasloco lo volevano i DV. La prima proposta era di riorganizzare gli spazi, non di spostare la Mercafir..

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Staffa - 4 mesi fa

          mmm…sicuro?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. vecchio briga - 4 mesi fa

            Al 100%, fu la proposta di Renzi quando era sindaco. Proposta rimandata al mittente per poco spazio.

            Mi piace Non mi piace
        2. Staffa - 4 mesi fa

          …per il tuo ultimo post… a parole si può fare anche nel mio giardino, e non lo dico come provocazione…i DV volevano piu spazio? bon, i DV non ci sono piu, non vedo perche commisso non posso andare altrove a cercare lo spazio..e non deve certo chiedere il permesso a nardella..qui non si parla di mezza struttura gia fatta, si parla di mettere la prima pietra…non capisco cosa intendi quando dici “..ripartire da zero”… e da dove sennò??? dalle belle parole di renzi? da quelle di nardella? dal modellino dei DV? dai carotaggi alla mecafir?(che per inciso da quanto so, hanno stabilito che a 4 metri sotto c’è un lago d’acqua)…

          spero che questa nuova proprietà non si faccia intortare dalle manie di onnipotenza di nardella…è facile fare il fenomeno quando poi i soldi ce li devono mettere gli altri..

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Barsineee - 4 mesi fa

      Effettivamente nessuno ha chiesto 80 ettari. La Juventus ne ha chiesto oltre 100 tra continassa e stadium e annessi. E pensa glieli hanno anche regalati!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. vecchio briga - 4 mesi fa

        Torino è in pianura padana, qui siamo incastrati tra le colline mi dici dove sono 80 ettari nei confini comunali?

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy