Nardella: “Commisso uomo passionale, per lui la Fiorentina è motivo di orgoglio”

Le parole del Sindaco Dario Nardella, che ieri pomeriggio ha incontrato Commisso a Palazzo Vecchio nel suo primo giorno in città

di Redazione VN

Il Sindaco di Firenze Dario Nardella è intervenuto ai microfoni del Pentasport di Radio Bruno per raccontare impressioni, idee e progetti a seguito del suo incontro con il nuovo proprietario della Fiorentina, Rocco Commisso. Di seguito le sue parole: “La famiglia Della Valle che ha guidato la società per diciassette anni, un periodo lunghissimo, ha creato le condizioni per questo cambio di scena. Ora c’è entusiasmo e ottimismo, ogni volta che si apre una fase nuova è giusto che ci sia euforia. Commisso contribuisce a tenere alta questa euforia, di carattere è molto solare, uno entusiasta, passionale. Il nostro incontro è stato lunghissimo, pieno di scambi, idee, impressioni. Credo possa essere la persona giusta al momento giusto. L’accoglienza? Molti dall’esterno immaginano Firenze come una città molto sobria, ma pochi sanno che quando si tira in mezzo la Fiorentina siamo capaci di un entusiasmo che poche altre città nel mondo hanno, diciamoci la verità. I tifosi hanno fame di qualcosa di nuovo, vogliono tornare ad entusiasmarsi. Questo anno che abbiamo alle spalle non ci ha permesso di farlo”.

Ha poi continuato: “Per Commisso essere il proprietario della Fiorentina è un motivo di orgoglio e di prestigio. Tra Firenze e gli Stati Uniti poi c’è un rapporto particolare: qui abbiamo 45 università americane e 10mila studenti ogni anno. A Firenze c’è una radicata presenza culturale e storica degli Stati Uniti. Abbiamo aziende che parlano l’americano, tra virgolette. Quanto si sente italiano? Tantissimo, tantissimo. Ci tiene molto, è legato non solo alla sua regione ma all’Italia in generale. Quando parlava della nostra cultura durante il nostro colloquio di ieri gli si vedeva una grande emozione negli occhi. Credo sia dentro di sé lo stesso uomo che vediamo fuori. Chiesa? Da tifoso gli ho detto: mi raccomando fai il possibile (per tenerlo, ndr). Se riuscirà a convincerlo non potrò che essere contento. Lo stadio? C’è voglia di fare, c’è la spinta della novità e io farò di tutto per utilizzarla. In ogni caso il Franchi merita di avere un progetto di restyling e di rilancio. Ma la priorità rimane quella di avere uno stadio nuovo. Commisso l’ho trovato in ascolto e interessato, ci siamo ripromessi di incontrarci per discutere delle questioni tecniche. I Della Valle? Ho sentito Diego, l’ho sentito contento di aver lasciato alla città un progetto nuovo”.

Violanews consiglia

Anni di divisioni spazzati via in un pomeriggio: Commisso riporta l’entusiasmo a Firenze

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. curra. - 1 anno fa

    Come gli garba la parola progetto a Diegone. Forse gli sfugge il significato

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy