Mutu: “Io e Bati i migliori della storia viola. Dissi no al Real. Voglio diventare come Conte”

Le verità di Adrian Mutu, ex numero 10 della Fiorentina

di Redazione VN
Mutu

In una lunga intervista concessa a Przeglad Sportowy, Adrian Mutu ha ripercorso la sua carriera tornando anche sul suo periodo alla Fiorentina. Queste le sue parole (traduzione Violanews.com):

Ho amato tanto la Fiorentina e sono ancora innamorato. Penso di aver fatto bene in quei 5 anni e di essere diventato uno dei migliori attaccanti della storia viola insieme a Batistuta. Sono molto orgoglioso di questo. L’interesse del Real Madrid? C’erano delle voci e il mio agente mi disse che erano interessati a me, ma a Firenze stavo benissimo, mi sentivo a casa. Però non ho mai visto una vera proposta di contratto, forse avrei cambiato idea… Il Real è una tentazione per qualsiasi calciatore ed è difficile dire di no. Ho fatto tante scelte sbagliate nella mia carriera e se potessi tornare indietro, le cambierei. Ma forse queste cattive scelte mi hanno reso quello che sono oggi. Ho quattro figli, penso di essere un buon padre e un buon marito. Ho imparato molto nella mia vita e posso dire ai miei figli cosa non devono fare per diventare persone responsabili. Faccio lo stesso con i miei giocatori, non cerco solo di allenarli, ma anche di educarli. Aspiro a diventare un grande tecnico come Sarri o Conte.

E PRANDELLI RIVELA: “RIFIUTAI L’OFFERTA DI DE LAURENTIIS”

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. alesquart_181 - 2 anni fa

    Mutu, probabilmente il migliore dell’era DV. Insieme a Toni. Ma a me piace ricordare Martin Jorgensen, un giocatore totale. Me lo ricordo ancora in una partita contro la Lazio, salvare un gol praticamente fatto far ripartire l’azione e poi sul ribaltamento di fronte segnare il gol della sicurezza. Ma se parliamo di valore assoluto ne ha almeno altri 6 davanti, Julinho, Montuori, Hamrin, Antognoni, Batistuta e Roberto Baggio. E forse Rui Costa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ottone - 2 anni fa

    Bravo, ma dietro a tanti altri, che diamine.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. woyzeck - 2 anni fa

    E che dire allora di gente come Julinho, Antognoni, Baggio, Passarella, Hamrin e molti altri?….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. TonyManero - 2 anni fa

    Si Mutu si, ciaoneeeee

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy