news viola

Mirabelli attacca: “Vlahovic? Si impedisce alla Fiorentina di poter crescere”

Massimiliano Mirabelli, chief sport officer of Milan   (Photo by Enrico Locci/Getty Images)

L'attacco di Mirabelli al sistema dei procuratori e alle commissioni pagate agli agenti. E la Fiorentina con Vlahovic c'è dentro suo malgrado

Redazione VN

Intervenuto a Radio Bruno, l'ex direttore sportivo del Milan Massimiliano Mirabelli ha parlato del caso Vlahovic: "Si sta vivendo di queste problematiche, mi metto nei panni delle società e quando perdi un giocatore a zero è sempre un danno. Sono dalla loro parte, anche io quando ero al Milan mi sono trovato a gestire molte scadenze, ho avuto la fortuna di non perdere nessun calciatore però capisco il problema di Vlahovic, un giocatore molto importante e non si riesce a trovare una quadra nonostante il calciatore sappia che la proprietà è importante e sta lavorando per arrivare in alto. La Fiorentina sarà un club appetibile per tanti giocatori europei, dovrà pensarci molto bene prima di abbandonare questo progetto non fosse altro perché Firenze lo ha accolto da giovanissimo, coccolato e fatto crescere".

Mirabelli se la prende con il sistema: "Oggi come oggi ci sono regole che permettono ai procuratori di fare la voce grossa, e quando si trova un giocatore appetibile nelle condizioni di Vlahovic gli agenti agiscono all'interno di queste regole e diventano padroni. La Fiorentina non può perdere ogni volta un campione, ma se in altri casi è riuscita comunque a guadagnarci, stavolta corre il rischio di perderlo a zero, impedendo al club di poter crescere. A volte si deve alzare la voce e Commisso ha tutte le caratteristiche per farsi rispettare, non farà passare liscia questa situazione. Se non si cambiano queste regole, di casi Vlahovic ce ne saranno sempre di più: ma le società hanno ancora un grandissimo potere, quando ero al Milan facemmo la voce grossa con il rinnovo di Donnarumma senza pagare le commissioni che richiedeva il suo agente". Infine sulla stagione viola: "Quest'anno grazie al grandissimo lavoro fatto da Italiano mi diverto, anche quando ha perso non meritandolo. E' un tecnico che non ha paura di nessuno e affronta squadre come Inter e Napoli a viso aperto ed è veramente bello veder giocare la Fiorentina".

 Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images

 

tutte le notizie di