news viola

Mbappé, Benedetta e la maglia di Martín: Chiesa vuole dei palcoscenici così

Fede trascina l'Italia all'esordio nell'Europeo Under-21. Una stella che ha messo d'accordo tutti

Giacomo Brunetti

"In tanti le sognano, in pochi le vivono. Serate come quella che ieri sera ha attraversato Federico Chiesa non è facile raggiungerle. Il mondo che ti guarda, un intero Paese attaccato alle tue giocate. E una doppietta, nel momento più difficile, da uomo copertina. Tutti corrono ad abbracciarti, bacio alla telecamera, insomma un rispettabile copione fiabesco. Emozioni dalle quali si diventa dipendenti, come una droga d'ambizione. E se Fede è questo, è lecito da parte sua bramare palcoscenici degni dei suoi piedi e della sua voglia.

"Chiesa non ha avuto ancora un giorno di riposo, salvo settantadue ore libere tra la fine del campionato e il raduno di Coverciano. Un tour de force che adesso è entrato nel vivo. È stato lui stesso a candidarsi, ad alzare l'asticella con una derapata sulla fascia sinistra, con la quale ha lasciato sul posto Martín come uno sciatore fa con una porta. E poi un tiro, forse un cross, un qualcosa che si giudica a seconda delle fazioni: gli amanti o i detrattori. Chiesa ha fatto ricredere tutti facendo parlare i piedi. D'altronde a leader di questa Under-21 si è posto da solo. Simon calibra male il posizionamento, l'Italia pareggia. Ed ecco la corsa, inseguito da Kean e Pellegrini, e l'esultanza in faccia ai propri tifosi. Un bacio in camera per Benedetta e l'hashtag che entra in trend topic.

"Non è finita. Se l'Europeo era iniziato con i migliori auspici in ottica viola, con il siluro di Szymon Zurkowski nella gara inaugurale tra Polonia e Belgio, la prima giornata si è congedata con il botto. Chiesa rientra in campo, scherza con Martín, i due si promettono la maglia. Orsolini pesca Cutrone, che avvinghia il pallone, sbattendo contro Vallejo, e trovando l'ausilio di Barella, che scalza il pallone all'indirizzo di Chiesa, lesto nell'insaccare. Tripudio. Orsolini lo chiama, devono esultare: come Mbappé. «Mio fratello piccolo quando mi batte a FIFA 2017 fa così, io lo imito», aveva spiegato il francese. In effetti, una serata come quella vissuta ieri da Fede è degna della PlayStation.

http://redazione.violanews.com/stampa/chiesa-fa-impazzire-litalia-le-pagelle/

Potresti esserti perso