Maxi Olivera e la Fiorentina: “Bene solo il primo anno. Vorrei tornare al Penarol”

Il terzino ha concluso (in anticipo) il suo prestito al Juarez in Messico e potrebbe rientrare ancora a Firenze

di Simone Bargellini, @SimBarg

Il cordone ombelicale tra Maxi Olivera e la Fiorentina non si è ancora spezzato. Il terzino uruguaiano ha concluso l’esperienza in prestito al Juarez in Messico, lo ha fatto con alcuni mesi in anticipo perchè ha contratto il Covid-19. Tornato momentaneamente a Montevideo, si è raccontato a La Diaria e ha parlato anche di Fiorentina, ecco le sue parole (traduzione Violanews.com):

Il primo anno è andato molto bene, ho giocato alcune partite. Ma l’anno successivo c’è stato un cambio di allenatore e lì ho iniziato a giocare meno. Allora ho deciso di andarmene e ho aspettato l’occasione giusta ed è arrivata la chiamata dell’Olimpia in Paraguay. Siamo stati campioni di entrambi i campionati, è stata un’esperienza straordinaria. A dicembre sono tornato alla Fiorentina, ma poi si è presentata la possibilità di andare in Messico e l’ho colta. Voglio sempre giocare. Tornare al Penarol? Ogni volta che finisco un prestito, ci spero. Non ho avuto contatti con nessuno, ma so che un giorno succederà.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. ilRegistrato - 3 settimane fa

    Sia Corvino che Pradé sono stati due pessimi direttori sportivi per la Fiorentina. Sarebbe ora di cambiare davvero aria. P.S. Vlaovich è un calciatore di Ramadani. Se matura e segna davvero l’ultima stagione che può fare alla Fiorentina è quella 22/23.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Etrusco - 3 settimane fa

    I grandi acquisti della seconda era di Corvino: dopo 4 stagioni è ancora sul libro paga nostro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ry Codder - 3 settimane fa

      Baez e Schetino cinque stagioni

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. mannuccigabriele7_14377276 - 3 settimane fa

    Per noi potevi anche tornare subito al penarol

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy