Laurini e l’utopia dei novanta minuti: il part time forzato preoccupa

Laurini e l’utopia dei novanta minuti: il part time forzato preoccupa

Una sola gara intera su tredici apparizioni stagionali: non è difficile intuire che ci sia qualcosa che non va…

di Redazione VN

Sapete quante partite ha disputato in questa stagione Vincent Laurini dall’inizio alla fine (recupero compreso)? Una. Una sulle tredici apparizioni complessive del terzino francese. Il resto sono fugaci apparizioni a gara in corso e tante, troppe sostituzioni. Una situazione incancrenitasi in questo campionato ma già annusata nel 2017/2018, quando i match iniziati da titolare e portati a termine da Laurini furono dieci su ventidue. Quindi? Che succede?

Non è difficile intuire che ci sia qualcosa che non va alla base dell’impiego part time forzato del giocatore. Altrimenti non si spiegano cambi a gara in corso come quello di domenica scorsa, con Dabo a sostituire Laurini mentre la Fiorentina era sotto 3-1. Un caso verificatosi altre volte in questa stagione. Non stiamo parlando di un giocatore imprescindibile, né di un super investimento. Ma considerando che la Fiorentina da un anno e mezzo lo alterna con un centrale difensivo e che un terzino destro affidabile e di ruolo manca ormai da tanto tempo a Firenze, forse qualche domanda vale la pena porsela… INTANTO TIENE BANCO ANCHE (E SOPRATTUTTO) IL FUTURO DI CHIESA: “VALE 120 MILIONI”

Violanews consiglia

Inaccettabile Fatto Quotidiano: “Il volo di Chiesa, l’ultimo simulatore”

Faggiano fa chiarezza: “Fiorentina? Non ho parlato con nessuno, ma se succedesse…”

 

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. ziomario - 6 mesi fa

    Laurini fa parte di quei giocatori che non sono da Fiorentina. SFV

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. vecchio briga - 6 mesi fa

    Non so cosa ci si poteva aspettare di diverso da laurini,visto che anche nell’empoli non è che facesse molto..

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy