L’opinione: “Vlahovic non diventerà Batistuta, ma perderlo sarebbe delittuoso”

L’opinione di Cecchi

di Redazione VN

Il giornalista Stefano Cecchi è intervenuto al Pentasport per commentare la vittoria di ieri della Fiorentina:

Ieri non è stata una vittoria spettacolare ma la Fiorentina non ha rubato niente. In questo momento la cosa più importante è ottenere il risultato, nel secondo tempo però ho visto delle cose interessanti, si è notato qualcosa di diverso. Vedo una Fiorentina che tenta di essere più propositiva, con Bonaventura e Callejon più vicini a Vlahovic, chissà che non sia un’indicazione per il futuro quando tornerà Ribery. Vlahovic non diventerà più forte di Batistuta, ma abbiamo il dovere di perdonare i suoi errori, sarebbe delittuoso perderlo. È un centravanti potente e fragoroso. Io non farei un grande investimento in attacco ma più volentieri a centrocampo. Malcuit? Ho qualche dubbio, a Napoli è una riserva

 

Biraghi: “Callejon è spettacolare”

GERMOGLI PH 10 GENNAIO 2020 CAMPIONATO SERIE A DI CALCIO STADIO ARTEMIO FRANCHI FIORENTINA VS CAGLIARI NELLA FOTO VLAHOVIC
8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. purplerain - 5 giorni fa

    Ieri l’ho visto molto più sereno e meno nervoso, probabilmente quel che serve in questo momento alla squadra oltre alla serenità è un bomber navigato (anche se non saprei dire chi possa fare al caso della squadra) che a risultato ottenuto ti aiuta a congelarlo prendendo falli tattici e aiutando la squadra a tenere palla nella trequarti avversaria smistando.
    Dusan non è ancora questo giocatore, ma investire su di lui e farlo giocare con continuità è sicuramente la giusta soluzione. Ha bisogno di qualcuno di esperto da cui rubare con l’occhio e affinare la tecnica, solo così potrà crescere e migliorare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. woyzeck - 5 giorni fa

    Siamo una delle pochissime squadre al mondo con un reparto attaccanti fatto da un giovanissimo, un anzianissimo e uno senza ruolo probabilmente in partenza… e questo tizio vorrebbe prendere un altro, ennesimo, centrocampista piuttosto che rinforzare il reparto di maggiore importanza della squadra che è agonizzante?!!! Ma cosa hanno nel cervello questi geni?! Mah…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Conte Uguccione - 6 giorni fa

    Certo, se gli arrivano palle buone ne sbaglierà qualcuna, ma in fondo al campionato il suo lo avrà fatto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Riccarm - 6 giorni fa

    Io mi ricordo il Batistuta che arrivò a Firenze, tutti lo paragonavano al nuovo Derticya.
    La sua caparbietà e la voglia di emergere lo fece diventare il Re Leone.
    Piano a dire che questo non può arrivare perchè di impegno mi sembra che ce lo stia mettendo tanto.
    Forza Dusan picchia forte e se ti mettono accanto Dennis Man sai che spettacolo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Conte Uguccione - 5 giorni fa

      Hai ragione, Bati deve il suo incredibile miglioramento alla sua forza interiore ed al lavoro, ma era fatto di un’altra pasta. Dusan è bravo e diventerà ancora più bravo ma ieri, quando ha preso la sportellata da dietro da Godín e si è buttato in terra a piagnucolare ho proprio provato ad immaginare cosa avrebbe fatto Gabriel…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. bati - 5 giorni fa

      non diciamo eresie. Quando Bati arrivò a Firenze aveva già vinto un campionato argentino, era campione del sudamerica con la nazionale e aveva già segnato valanghe di goal in Argentina. Appena arrivò a Firenze ebbe una stampa contro sobillata da Branca e Borgonovo perchè avevano paura che gli portasse via il posto. Ci mise un mese a mettere tutti in zitti e in panchina. Poi col tempo continuò a migliorare fino a diventare un campionissimo. Bati aveva tutto, fisico, forza mostruosa, velocità e progressione, tiro di destro, sinistro, acrobazia e colpo di testa. Si potrà essere innamorati quanto si vuole di questo ragazzo ma…..lasciamo perdere Bati.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Lallero - 6 giorni fa

    Mettigli vicino DENNIS MAN intanto….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. claudio.viola - 6 giorni fa

    Forse non diventerà Batistuta, anche perché di Bati ce n’è uno solo e aveva caratteristiche diverse (soprattutto sui colpi di testa). Però è un ragazzo che ancora non ha compiuto 21 anni che ha segnato 6 goal in serie A lo scorso anno e 6 goal quest’anno nel girone d’andata (neanche finito)… A 21 anni Bati giocava (e segnava) in Argentina. Vediamo dove arriverà Vlahovic a 23 anni. Io credo molto in alto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy