Llorente, per ora non ci sono i termini economici. Ma la Fiorentina cerca un vero n° 9

Llorente, per ora non ci sono i termini economici. Ma la Fiorentina cerca un vero n° 9

Prima Pavoletti e Inglese, poi Balotelli e infine Llorente. La Fiorentina ha scelto: per l’attacco serve un vero n° 9

di Redazione VN
Llorente-Tottenham

Fernando Llorente è il nome nuovo per l’attacco della Fiorentina, ma non l’unico profilo osservato dalla Fiorentina. Al momento infatti lo stipendio del calciatore – oltre 4 milioni nell’ultima annata con il Tottenham – così come quello di Balotelli non collima con le esigenze viola ma come riporta Radio Bruno la strada è tracciata verso quel tipo di giocatore. La Fiorentina infatti ha seguito prima Pavoletti e poi Inglese, segno che Vincenzo Montella è orientato su una prima punta di peso alla Mario Gomez. Se nella sua primissima esperienza sulla panchina viola l’Aeroplanino aveva optato per un attacco leggero, stavolta l’attaccante dovrà essere un vero numero 9: per questo motivo non è stato riscattato Luis Muriel.

Borja Valero, richiesta dell’Inter considerata elevata dalla Fiorentina. Ma si vuole chiudere

VN – Il punto su Gori: futuro in B per rilanciarsi, ma attenzioni anche dalla Serie A

15 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Tagliagobbi - 2 mesi fa

    Come ho già scritto, Llorente, se venisse, dovrebbe fare la chioccia a Vlahovic. Il ragazzo ha numeri e potenzialità enormi. Noi si dovrebbe puntare su di lui con una vecchia volpe dietro a sare una mano. 4 Ml sono un botto. Se abbassasse le pretese porque no?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Canizza - 2 mesi fa

    Higuan?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. ViolaBelugi - 2 mesi fa

    Perché non Kalinic? Con una decina di milioni si porta a casa. Lo rilanciamo e lo vendiamo di nuovo al Milan per 30.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. fudo77 - 2 mesi fa

    per fortuna che a detta delle “eminenti penne” di Florentia, si starebbe cercando il BOMBER da 15 gol a stagione …. questo si porta dietro in campionato 1 rete in 16 partite nel 2017/2018 e 1 rete in 19 partite nel campionato 2018/2019 …
    un vero PUNTERO l’ex GOBBO !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fudo77 - 2 mesi fa

      oggi é la “sagra dei pollicioni” … bimbo multi nick, occhio alle lussazioni ahahahaha

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. The Count of Tuscany - 2 mesi fa

    “… Se nella sua primissima esperienza sulla panchina viola l’Aeroplanino aveva optato per un attacco leggero..”. Come scusa?? Questo articolo contiene un errore evidente, il primo attacco di montella era Toni Jovetic, un “9” di 1m e 96cm, per almeno 22 partite. Poi a metà girone di ritorno toni è sfilato in panchina, ma la fiorentina di toni è montella era terza in classifica

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Stefano Fantoni - 2 mesi fa

      L’attacco titolare era Jovetic-Ljajic con Toni riserva.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. The Count of Tuscany - 2 mesi fa

        Da febbraio in poi

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. The Count of Tuscany - 2 mesi fa

        Montella comunque vuole la prima punta classica, il primo anno utilizzo oltre a toni anche sefeeivic e larrondo come centravanti in almeno metà partite, poi ljajic prese il sopravvento ma solo perché segnava. Infatti l’anno dopo arriva Gomez

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Burlamacchi - 2 mesi fa

    Spero nel caso di essere poi smentito, ma i numeri di Llorente nelle ultime due stagioni van bene più per una riserva che per una punta titolare. E di conseguenza quello stipendio mi pare un po’ alto.

    Poi oh, al primo anno in serie A ed al primo in Premier fece benissimo e quelli son numeri da punta che ci farebbe un gran comodo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. ceruttigino - 2 mesi fa

    qualcuno può spiegare all’autore di questo articolo che il tiki taka è incompatibile con il centravanti classico statico?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. vecchio briga - 2 mesi fa

      Ma dove sta scritto che Montella deve fare il tiki taka per forza?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Nicco - 2 mesi fa

      Ma chi ti ha detto che Montella faccia il tikitaka!!! Sono passati 7 anni dai primi anni di Montella gli allenatori si possono evolvere , guardate sarri 7 anni fa conosceva solo il 4-3-1-2 adesso mi sembra in allenatore maturato, magari lo è anche Montella

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. vecchio briga - 2 mesi fa

      Pigialo il pollicione! Poerannoi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Pepito4ever - 2 mesi fa

    per la verità Vlahovic è un vero 9, Simeone no, concordo che ci voglia un vero numero 9 alla Bati per capirci……magari che faccia gli stessi gol

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy