Ghezzal: “Non potevo lasciarmi sfuggire questa opportunità. Ribery è un modello. La Juventus…”

Ghezzal: “Non potevo lasciarmi sfuggire questa opportunità. Ribery è un modello. La Juventus…”

Prime parole in viola per Ghezzal: “Sono un giocatore tecnico, mi piace prendere alla sprovvista l’avversario, sono bravo negli assist e nei dribbling”

di Stefano Niccoli, @stefanoniccoli3
Ghezzal - Fiorentina

E’ arrivato nelle ultime ore di calciomercato. Rachid Ghezzal, classe 1992, in prestito dal Leicester, si è presentato così in conferenza stampa:

Com’è maturata la decisione di lasciare il Leicester? Inizialmente al Leicester non ero stato chiamato per sostituire qualcuno. E’ stato un anno complesso, quando si è presentata l’opportunità Fiorentina, non potevo lasciarmela sfuggire.

Ho firmato a fine mercato, quella di lunedì è stata una giornata stressante. Il mio agente mi ha parlato dell’interesse della Fiorentina. Ho aspettato che le due società si mettessero d’accordo, quando l’accordo è stato trovato, ho tirato un sospiro di sollievo.

Le mie caratteristiche? Sono un giocatore tecnico, mi piace prendere alla sprovvista l’avversario, sono bravo negli assist e nei dribbling. Mi piace giocare a destra, anche se sono mancino. Spero di poter dare il meglio alla Fiorentina. LEGGI LA SCHEDA COMPLETA DI GHEZZAL

La Serie A è tornata alla ribalta con grandi giocatori e grandi società, la decisione di venire in Italia è stata mia, penso che la Serie A sia al livello della Premier League e della Liga

Ho parlato con mio fratello che mi ha detto che la Serie A è una grande opportunità, come lo è giocare subito contro la Juventus. Sarà l’occasione per prepararmi al meglio.

La Serie A è tornata appetibile grazie a grande a giocatori. La Fiorentina ha grandi giocatori come Boateng e Ribery, Franck ha giocato ad alti livelli, è una fortuna averlo con noi, può aiutare i giovani dentro e fuori dal campo.

Ribery è un modello per noi giocatori francesi perché è partito da zero giocando nel suo quartiere, lavorando è arrivato ad alti livelli.

Perché il numero 18? L’ho scelto perché ce l’aveva mia fratello quando giocava in Serie A.

Se Jovetic mi ha detto qualcosa su Firenze e la Fiorentina (ci ha giocato nel Monaco nel 2017-18)? Non ho parlato con lui, so che ha giocato qui, questo dimostra che tanti giocatori hanno giocato nella Fiorentina”.

 

 

9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Tagliagobbi - 1 mese fa

    Benvenuto e forza Viola!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. alesquart_3563070 - 1 mese fa

    Ho sentito la sua intervista per radio, se è davvero ciò che dice di essere, abbiamo preso un fenomeno…peccato che abbia fatto più panchine che minuti sul campo. Un genio incompreso o un cacciaballe di prima categoria? Ai posteri l’ardua sentenza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. mannishboy - 1 mese fa

    Che dire? Hai fatto bene a prendere questa occasione. Ora cerca d’esser degno. Bona

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. jameslabriexxx - 1 mese fa

    Anche derticia e il tablet Silva hanno giocato nella Fiorentina…purtroppo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. CippoViola - 1 mese fa

    Via incrociamo le dita, oh che sarà mai. Un pò di ottimismo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Antonino - 1 mese fa

    gli pseudotifosi non mancano!!! gli strisciati abbondano

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. fa_774 - 1 mese fa

    Un secondo Eysseric in rosa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Staffa - 1 mese fa

    speriamo che a antognoni questa volta gli scrivano il testo in maniera corretta e non come per dalbert..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. AntonioViola - 1 mese fa

    …che emozione!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy