Montella: “Ribery ci sarà. Servono esterni più difensivi, mi aspetto tre acquisti”

Montella: “Ribery ci sarà. Servono esterni più difensivi, mi aspetto tre acquisti”

La prima conferenza stampa della stagione ufficiale di Vincenzo Montella

di Pier F. Montalbano, @____MONTY____

Alle 12 in sala stampa prende la parola il mister viola Vincenzo Montella, per quella che è la conferenza stampa di vigilia di Fiorentina-Napoli che aprirà la stagione viola:

Contento del mercato? “Sono contentissimo, sono arrivati giocatori certi come Badelj e Pulgar, possono completarsi ma hanno bisogno di esterni un po’ più difensivi di quelli che abbiamo. Il calendario non ci aiuta, non è un alibi ma la realtà. Sono certo che la squadra verrà migliorata ancora perché ci sono cose da completare. Senza paura e con identità abbiamo voglia di essere riconoscibili come stile di gioco”.

Come fermare il Napoli? “E’ una squadra che ha cambiato poco, noi siamo la squadra che ha cambiato di più. Sanno dove vogliono arrivare, sono partiti da lontano con Benitez, Sarri e ora Ancelotti. Noi siamo indietro, ma questo era abbastanza prevedibile, incontriamo la seconda squadra più forte del campionato e serviranno concentrazione e sudore. Li stiamo studiando, ci dobbiamo abbracciare forte e ci faremo sostenere dai nostri tifosi. Per questo è una partita difficile, se penso a quanti gol statisticamente possono”.

La forma di Ribery? “Sicuramente è indietro, ho parlato a lungo con lui e ha voglia di mettersi a disposizione ed essere competitivo per dare una mano ai giovani e sul campo. Ha voglia di esserci, lo porterò con il Napoli e mi auguro di farlo giocare”.

Vlahovic o Boateng? “Sono diversi. Dusan ha fatto un grande precampionato, ma mi chiedo: se avesse sbagliato un gol come col Galatasaray e ci fosse costato tre punti, la gente come reagirebbe? Ha la mia stima, e le sue caratteristiche mi piacciono. Non è vero che mi piace giocare con il falso nove. Abbiamo esterni bravi, ma lo stesso Chiesa ha segnato solo sei gol l’anno scorso. Nessuno ci garantisce doppia cifra e i gol vanno trovati anche dagli esterni e dai centrali difensivi”.

Responsabilità? “Ci sono otto calciatori nuovi, non abbiamo mai fatto un allenamento insieme: affrontiamo squadre collaudate, serve pazienza e tempo, questa la società me l’ha promessa e ce l’ha. Ma questo non vuol dire che ci siamo già arresi, quest0 inizio farà sì che la squadra darà il 100% ma non posso pretendere vittorie”.

Ribery alza l’asticella? “L’ho visto molto competitivo, non si risparmia in allenamento e questo contagerà il gruppo. Sognare va bene, ma penso ad essere realista e alla partita di domani”.

Sui terzini, Lirola e Biraghi: “Lirola sta meglio, Biraghi fa parte della squadra e lo valuterò di volta in volta. Con il Monza abbiamo faticato a livello difensivo, c’era poca aggressività davanti e la squadra ne ha risentito. Dobbiamo essere più corti, anche per il livello dell’avversario domani tutti ci daranno una grande mano. Serve un senso di appartenenza al di là delle vittorie”.

Col Napoli la partita si gioca a centrocampo? “Hanno qualità e quantità, non so se ci saranno anche Milik e Mertens. I centrocampisti del Napoli garantiscono gol, noi dobbiamo essere stretti e continui, e letali quando abbiamo la palla”.

Condizione precaria? “Domani sarà tutto azzerato. La tournée in America mi è piaciuta, anche per testare i ragazzini in certe partite. Ma in quelle che valgono tre punti serve un pizzico di attenzione in più”.

La vicinanza di Commisso? “Ha grande passione, gli piace vivere la squadra, fosse per lui starebbe qua fisso”.

Chiesa centravanti? “La fascia è dove si esprime meglio, ha facilità di corsa e potenza. A volte le intuizioni vengono anche per caso, basta vedere Mertens che per necessità è diventato un attaccante formidabile, o Totti”.

Sul finale del campionato scorso: “L’amore e la passione del fiorentino non mi ha sorpreso. Il merito non è stato certo nostro per meritare tutti questi abbonamenti, ma per la passione che ha portato il presidente Commisso”.

A che punto è l’apprendimento da parte della squadra? “I ragazzi rispondono bene e anche in America hanno fatto più di quanto mi aspettassi. C’è volontà, intelligenza e voglia di reagire alla brutta fine dell’anno scorso”.

4-3-3 o 4-2-3-1? “Mancano ancora dieci giorni e certe problematiche le hanno pure altri allenatori. Il mercato così lungo è devastante a livello organizzativo, ma la società fa il meglio possibile. Non abbiamo esterni per fare il 4-2-3-1, quindi è facile intuire come giocheremo…”

Troppi errori nell’ultimo passaggio col Monza: “Nel finale dell’anno scorso abbiamo sbagliato tanti tiri e passaggi. Chiesa deve andare in doppia cifra, mi auguro che lo faccia per dimostrare di essere uno dei top mondiali a cui viene paragonato”.

Cosa manca alla Fiorentina? “Mi ricordo cosa aveva detto Pradè nelle precedenti interviste, gliel’avevo detto io! Centrocampista, esterno e attaccante, mi aspetto tutti e tre! (ride n.d.r.)

Chi può fare meglio? “Mi auguro che chi non ha mai segnato lo faccia, mi riferisco a Sottil e Vlahovic. Poi è difficile che i giocatori fatti possano fare di più”.

Commisso vuole alzare l’asticella anche fuori dal campo. FPF, Lega e Mediacom: ecco come aumentare i ricavi

Attenta Fiorentina, Mertens vede viola. Da sei anni il belga punisce quasi sempre

22 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. CippoViola - 2 mesi fa

    Sugli schemi non ho un’idea chiara, purtroppo è ancora presto (23.08.2019), come li metto mancano sempre 2 giocatori e qualcun’altro lo vedo sacrificato.
    Chiesa punta unica per me non ce la fa, però sentita la conferenza di Montella se lui ci vede qualcosa, alzo le mani.
    Il 433 sembrerebbe la via più breve se si trovasse un sostituto di Veretout. In mezzo manca determinazione e un pò di velocità. Quando il centrocampo si apre a banana verso gli ultimi 10′ di ciascun tempo qualcuno deve mettersi a intercettare i palloni e a spezzare il gioco avversario fornendo anche una sponda a Baldej.
    Montella non ha detto un’eresia: “Difese perfette esistono se chi è davanti fa bene il suo lavoro”. Bisogna pressare in mezzo e davanti, rompere le scatole a chiunque abbia la palla, non c’è bisogno di farlo sempre ma va capito quando è il momento di non far giocare l’avversario.
    Per me domani Montella mette Simeone dal primo minuto.. poi lo leva.. ahahah!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. 29agosto1926 - 2 mesi fa

    E se fosse…………
    Dragowsky
    Milenkovic, Pezzella, Ranieri
    Benassi, Badelj, Pulgar, Zurkowsky (Castrovilli), Biraghi
    Boateng
    Chiesa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. antonio capo d'orlando - 2 mesi fa

      Credo che giochi con Ranieri a sinistra per poter trasformare la difesa a tre (ben coperta), in una a quattro. Lirola-Pezzella- Milenko-Ranieri; Pulgar-Badelj-Castrovilli ; Chiesa-Boateng-Sottil. Nel secondo tempo Vlahovic, Ribery e qualche altro. Vedremo! In ogni caso Forza Viola!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Mario - 2 mesi fa

    Chissà perché Laxalt no

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Up The Violets - 2 mesi fa

    È di tutta evidenza che Ribery sia un colpo straordinario per la A. È ancora integro, porta qualità, esperienza, carisma, leadership in uno spogliatoio che era privo di tutto ciò e permette al marchio di avere una visibilità internazionale in termini di marketing che nessun giocatore portato dai fratellini, neppure i più forti, ha mai potuto garantire. Quindi, grazie Rocco e complimenti a Pradè e Barone.

    Abbiamo quindi trovato l’ala sinistra, è già qualcosa. Ma gli altri problemi restano tutti: come sottolineato in conferenza stampa da un Montella piuttosto preoccupato, infatti, Ribery non è un terzino capace di difendere (a differenza di Lirola, Biraghi, Terzic ecc.), non è un mediano più mobile e dinamico di Badelj e del suo doppione Pulgar e soprattutto, questa è la mancanza più grave di questa squadra, non è la punta da doppia cifra che ti svolta la stagione. Stagione che comincerà tra poco meno di ventinove ore (ore, non giorni) con un calendario semplicemente da paura. Montella, anche su Vlahovic, fa un discorso più che ragionevole e non è certo colpa sua se questa squadra è arrivata senza una gamba ed entrambe le braccia all’avvio della stagione. Speriamo bene, ma ci si sarebbe dovuto pensare prima.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Etrusco - 2 mesi fa

    Se Montella vuole terzini difensivi cosa ci incastra l’ipotesi Dalbert? Io in questo caso concordo con lui ma allora serve un cambio di programma radicale, perché qua eccetto Pulgar e Badelj chi arriva mi pare pensi solo ad andare avanti e mai indietro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. fa_774 - 2 mesi fa

    Che peccato non puntare al 100% su Vlahovic.. Non avrebbe senso spendere per LLorente e giocare con Benassi, Pulgar e Terzic titolare mentre Vlahovic e un panchina…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Schicchi - 2 mesi fa

    Montella che ci dice:
    “Dusan ha fatto un grande precampionato, ma mi chiedo: se avesse sbagliato un gol come col Galatasaray e ci fosse costato tre punti, la gente come reagirebbe? (…)”.

    Risposta: la gente avrebbe reagito come tutte le volte che un attaccante sbaglia un goal. Non che se ti chiami Boateng o Chiesa la situazione cambia.

    Caro Montella, se non vuoi farlo giocare per motivi tuoi, cerca di essere sincero e dillo subito. Ci sono tanti Don Abbondio anche nel calcio.
    E’ ovvio che hai di fronte il Napoli, se vinci fai il miracolo, se perdi pazienza, che ci rimetti a farlo giocare?

    Poi, a forza di ‘proteggerlo falsamente’, Dusan se lo prende il Liverpool, lo fa giocare, e noi vedremo i suoi goals in Premier League.
    E tutti a domandarsi…perché è andato via?

    Dusan è giovane e ha anche il diritto di sbagliare, visto anche quanto credito è stato concesso a Simeone.
    Forza Viola!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Etrusco - 2 mesi fa

      Montella rischia molto se non fa scendere Susan e perdiamo. Comprendo che lui cerca di fare il calcio spagnolito in cui c’è l’adorazione per l’attaccante che parte da dietro, siccome abbiamo una super punta proveniente dal nostro vivaio, giusto far giocare lui e sbattercene del calcetto spagnolito dei mille passaggini. Forza Viola ed abbasso il tiki-taka.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. 29agosto1926 - 2 mesi fa

    Domani sarà una squadra che nessuno può indovinare perché con i due esterni che praticamente fanno solo la fase offensiva non ci possiamo permettere un 4231. Montella sembra non voler schierare Vlahovic e quindi la formazione sarà un terno al lotto che nessuno indovinerà. Speriamo che Montella non voglia stupire e che metta in campo qualcosa di equilibrato perché il Napoli è una macchina ben oliata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Amaral - 2 mesi fa

    Chiesa doppia cifra detto chiaro e tondo. E gli fa anchebene un po di critica. Un terzino sn difensivo una mezz’ala forte mel recupero e passaggio sicuro e una punta vera. A dx siamo messi un po meglio ma solo se Chiesa tornasse un po di piu…ma questo confligge con la doppia cifra…vediamo, trovano un puntero vero Chiesa fara’ l’ala vera e che rientra.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Pepito4ever - 2 mesi fa

    mister Montella sa il fatto suo sono convinto che ci farà gioire e divertire appena si completa la squadra. Meno male al mercato ci pensano loro che ne sanno di calcio qui ogni tanto leggo che ce ne facciamo degli esterni? abbiamo Sottil bravissimo che non torna mai, abbiamo Chiesa che difende meglio in nazionale, ci sono esterni bravi e forti ed esterni forti e completi che fanno la fortuna delle squadre….speriamo si capisca tutti senza polemiche inutili mister Montella è stato chiarissimo Pulgar e Badelj sono complementari ma senza aiuti dagli esterni è un casino, il concetto di calcio del mister è chiaro e lui è stato chiaro…..#ForzaViola #ForzaMontella

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 29agosto1926 - 2 mesi fa

      Il problema Pepito è che gli esterni che stanno trattando (se sono quelli) hanno tutti come caratteristica solo la fase offensiva mentre quella difensiva lascia parecchio a desiderare. Vedrai che alla fine giocheremo a tre dietro specialmente se Lirola non recupera con 5 centrocampisti e Boateng Chiesa un bel 3511 e poi vediamo. Ma………. la formazione sarà un terno al lotto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. vecchio briga - 2 mesi fa

    Quindi dovrebbero prendere anche il centravanti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. iG - 2 mesi fa

    Praticamente BERARDI SUSO e pure lo scarso Raphinha semprerebbero scartati da questa intervista. Anche Politano non appartiene a quesat richiesta. E io mi trovo daccordo, abbianmo gia’ chiesa Sottil e Ribery
    serve qualcuno che sa fare le 2 fasi. Un DE PAUL sarebbe perfetto ma costa
    Con De Paul prima scelta VORREI qualcosa del tipo Cristian Ansaldi oppure Darmian, con il primo che preferisco

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. rudy - 2 mesi fa

      Ansaldi ieri è stato asfaltato da Tourè. Anche lui meglio in fase offensiva.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. 29agosto1926 - 2 mesi fa

      Se si tratta di parlare di qualche tipo di trattamento psichico terapeutico sei un esperto. Di Calcio NON CI CAPISCI PROPRIO UNA MAZZA MA PROPRIO UNA MAZZA. Scrivi per provocare? Bravo però vallo a fare sul tuo sito strisciato. Dai giudizi su giocatori CHE NN HAI MAI VISTO NEMMENO NELLE FIGURINE PANINI. Ma lo sai chi è più stupido? Io che ti rispondo, levati di torno e lascia parlare la gente di calcio serenamente.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. iG - 2 mesi fa

        te il CALCIO lo hai preso da bambino
        ma da tuo PADRE
        e non tisei piu’ ripreso

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. 29agosto1926 - 2 mesi fa

          Se mio padre ti avesse conosciuto non si sarebbe limitato al CALCIO!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. ViolaLuke - 2 mesi fa

            Ma che la smettete!?

            Mi piace Non mi piace
          2. guxmix - 2 mesi fa

            Secondo me vi conoscete da sempre e vi odiate da quando eravate piccolie IG ha rubato la merrndina a 29…

            Mi piace Non mi piace
  13. CippoViola - 2 mesi fa

    “possono completarsi ma hanno bisogno di esterni un po’ più difensivi di quelli che abbiamo”.. ahh mai parole furono più gradite. Speriamo in Pradè via. SFV!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy