Lirola, la fiducia di Montella e il fiato sul collo dei “rivali”: a Brescia esame di maturità

Lirola, la fiducia di Montella e il fiato sul collo dei “rivali”: a Brescia esame di maturità

Il terzino spagnolo è un intoccabile di Montella, ma il suo rendimento non sempre ha convinto: è lui il primo “sacrificabile”?

di Simone Bargellini, @SimBarg

Pol Mikel da Mollet del Valles (Catalogna), per tutti semplicemente Lirola. E’ stato uno dei maggiori investimenti del mercato estivo della Fiorentina ma le sue prestazioni non sempre hanno convinto a pieno, diciamo la verità. Su questo parla anche la media-voto, una delle più basse dell’intera rosa viola. “Sono al 75% della forma” disse il 22enne un paio di settimane fa, anche se sul piano fisico ha destato buone impressioni. Un po’ meno sul piano tecnico, dettaglio non da poco per il ruolo di esterno a tutta fascia che è chiamato a ricoprire nel 3-5-2. Ecco perchè la sensazione diffusa è che, se e quando Montella vorrà modificare qualcosa, il “sacrificato” potrebbe essere lui. C’è l’ipotesi di spostare Chiesa a destra inserendo una punta vera (Pedro?) al fianco di Ribery, ma anche Sottil si candida a far concorrenza a Lirola, così come sarebbe percorribile mettere Caceres a destra in caso di ritorno alla difesa a 4. Insomma lo spagnolo sente il fiato sul collo, anche se finora Montella gli ha dimostrato fiducia totale, tenendolo in campo in tutte le prime 7 giornate, senza mai neanche sostituirlo. Ma ci si attende un piccolo salto di qualità, a partire dalla gara di stasera col Brescia. TOTO FORMAZIONE: LE PROBABILI SCELTE DI MONTELLA

 

Fiorentina, i convocati per Brescia: prima chiamata per Pedro

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. 29agosto1926 - 4 settimane fa

    È solo un articolo ad effetto e destabilizzante di un ambiente dove si vogliono vedere le nuvole quando tutto è sereno. Tutti possono sentire il fiato nel collo non solo Lirola. Dalbert può sentire lo stesso, così come Badelj con Pulgar e addirittura Chiesa o Ribéry con Pedro o Vlahovic. Stiamo creando situazioni poco tranquille là dove non se ne sente il bisogno. Ma……. Lo sapete vero? Non importa scrivere altro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy