Lettera aperta di un tifoso a Chiesa: “Federico, perché hai voluto essere uno dei tanti?”

Un tifoso deluso ci scrive una lettera accorata che pubblichiamo perché sentimento comune di molti se non tutti i tifosi

di Redazione VN
chiesa

Riceviamo questa lettera sfogo di un nostro lettore deluso come tanti dall’addio di Federico Chiesa

Caro Federico, vorrei tanto dire che da te questo tradimento sportivo non me lo sarei aspettato e invece ero solo li a chiedermi quando te ne saresti andato e dove anche se i segnali di flirt verso “quelli li” erano palesi da anni ormai tanto che una destinazione diversa mi avrebbe lasciato alquanto perplesso.
Cambiare maglia, passare da una squadra con al momento ha diverse cose da sistemare, ad una che vince e stravince da anni (in Italia, perché in Europa vero…) non è una cosa cosi aberrante per un giovane dalle grandi potenzialità come te che ha e si sente in diritto di fare uno step in avanti per la sua carriera per carità…ma c’è modo e modo per andarsene.

Firenze, prima di te, ha accolto, coccolato, tifato tuo babbo, quell’Enrico che è artefice in primis della tua cessione a “quelli li”; ma non sei più un bambino e se la tua volontà fosse stata quella di legarti a vita con la nostra maglia la nostra città e il nostro calore, avresti potuto tranquillamente fare di testa tua e restare quindi tuo babbo non è colpevole, ma semplice complice di un ragazzo cui certi valori sono venuti meno col crescere.

Già, ma che valori?
Forse adesso stai fremendo eccitato perché presto ritroverai l’altro tuo omonimo a strisce, lui stesso cresciuto col viola addosso e cancellato con un certificato falso. Ecco vorrei ricordarti che Firenze e la Fiorentina ti hanno cresciuto come fossi figlio loro, insegnandoti non solo a giocare a pallone, dove sei sicuramente talentuoso di tuo, ma prima di tutto hanno cercato (invano) di trasmetterti la fiorentinità, quel legame viscerale che c’è tra chi lotta per la maglia Viola e per la sua città, quella Firenze che ti ha adottato.
Il rispetto, la riconoscenza, il bene che questa città ti ha voluto tu, caro 25, te li sei dimenticati per rincorrere il dio denaro? Forse. Per vincere? Sicuramente.
Ora hai tutto ciò che volevi, sei dove volevi essere e  il tuo broncio, il tuo continuo malumore, che nemmeno un cristo che porta a casa si e no 1000 euro al mese ha , sicuramente saranno scomparsi.

Ricordati però che Campioni (cosa che tu non sarai mai) del passato se ne sono andati per cercare di vincere,l o hanno fatto in modo pulito, senza mai giocare una singola partita come se fossero in prigione, ma sempre dando tutto. Vorrei poterti paragonare a gente come Batistuta o Baggio, ma tu vali molto meno di questi due grandi del passato. Potevi essere una bandiera, ma hai deciso di essere uno come tanti, senza senso di appartenenza, esattamente come la maglia che indosserai, che di valori sportivi non ne ha traccia.

Chiudo dicendo che da oggi, sportivamente parlando, Firenze ti è nemica, non sei più il benvenuto in città, e spero di non rivederti mai più nemmeno per caso.

Un tuo ex tifoso

54 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. paolocasini.f_14413539 - 3 settimane fa

    La felicità non ha prezzo, vai Federico.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Vega - 3 settimane fa

    Non per difendere Chiesa ma quello che condiziona le scelte di un calciatore non sono solo i milioni o la prospettiva di vincere sicuramente qualcosa. Come si fa a scegliere la Fiorentina se qua a Firenze non c’è nessun famoso progetto, la crescita della società non è ancora iniziata, non si scorge il minimo programma. Come mai all’Atalanta non è andato via nessuno? Perché li si lavora come si deve, ci sono dirigenti con le contropalle che sanno come si crea e si porta avanti una società che vuole migliorare e crescere. Prima di andare da un’altra parte ci si pensa 10 volte perché hanno ben presente che società organizzate come quella bergamasca a giro non ce ne sono. L’unica speranza rimane il nuovo centro sportivo, che sia l’inizio di tutto. Forse da lì ripartiremo seriamente. Ci vuole programmazione e ci vogliono persone serie ed oneste, non quel guazzabuglio di dirigenti che gestiscono anche le giovanili. Ci vogliono tecnici preparati e meritocrazia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. alezar_2526350 - 3 settimane fa

      verissimo, ma ci sono anche dei modi + ortodossi….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. paolocasini.f_14413539 - 3 settimane fa

      Fatti avanti te.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. lo spernacchiatore - 3 settimane fa

    I chiesa,piccoli uomini!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. fiore - 3 settimane fa

    La verità è che manca un progetto chiaro, con Chiesa in 4 anni se non erro un biscotto col Genoa all’ultima giornata e 3 anni non oltre il 10 posto o giù di lì, con Bernardeschi o senza più o meno uguale. Iniziamo ad imparare con umiltà da Sassuolo e Atalanta. Per il mercato viola il colpo migliore è stato liberarsi di Ceccherini uno scarpone imbarazzante

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. ELROND - 3 settimane fa

    Gliene ho mandata anche io una. Questo è il testo:

    Illustrissimo Dott.Calciat. Fed. Chiesa,
    le scrivo per complimentarmi per il magnifico apporto da Lei concesso alla causa Viola.
    E’ un onore per Firenze averla avuta nei ranghi della nostra squadra concittadina.
    Purtroppo il nostro cammino insieme ha da terminare, giacché le Vostre ambizioni di vittoria di grandi trofei e grandissime coppe stridono non poco con le nostre ambizioni attuali.
    La cacciata dei Braccini non ha dato i frutti sperati. Il Ricco Rocco non ha ancora dato sfoggio dello sperpero di danari necessario alla Vincita dello Scudetto, della Coppa Italica e della Lega Campioni. Egli vorrebbe sì spendere e spandere, ma i fiorentini glielo impediscono!
    Si vergognino coloro che ora Vi insultano!
    Io sarò sempre con Voi e vi auguro di vincere ciò che qui non avete vinto mai!
    AD MAIORA!
    Tuo Carissimo ELROND

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ELROND - 3 settimane fa

      P.S. Quando passi da Firenze facciamoci un tavolone all’hotel che si sboccia!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Valter - 3 settimane fa

    Mi meraviglio di come sei ingenuo.
    A certa gente non interessano le pacche sulle spalle e l’affetto dei tifosi.
    Ci son quelli che vogliono i soldi e il successo e il resto NON ESISTE.
    Però adesso basta con le bandiere, i giocatori ci sono debitori solamente durante il campionato, finito il campionato se vogliono andare via.. ciao e sotto un altro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. prurito - 3 settimane fa

    Chapeau…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Manuel Rui Costa - 3 settimane fa

    Grandissimo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Ritornodifiamna - 3 settimane fa

    Che palle!!!
    Ma ancora dietro ai gobbi state?
    Crescete.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Claudio50 - 3 settimane fa

    Sara sicuramente uno dei tanti con la maglia dei rubentini ma con le tasche piene che per lui e’ il vero valore umano. Adesso basta si dice che morto un papa se ne fa un altro migliore e avremmo modo di r…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. ginox - 3 settimane fa

    Ma che voi gliene freghi delle tue parole di libro Cuore a un bimbo minchia cresciuto al piazzale: la scuola inglese, la Porsche del babbo in garage e il villino a Forte dei Marmi. Questi sono i suoi valori. Citi Bati e Baggio, loro sono arrivati con le pezze al culo. Sbagliare voleva dire tornarsene a zappare la terra e non simbolicamente ma sul serio. Questo qui invece c’ha, per dirla con il poeta, il ghigno e l’arroganza del primo della classe. Ce l’aveva con noi, immaginati ora che si veste di strisce.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. paolocasini.f_14413539 - 3 settimane fa

      A strisce come i prigionieri.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. user-2073653 - 3 settimane fa

    Occhio a scrivere di certificati falsi…si rischia la querela e da parte di Bernardeschi, e da parte di chi ha redatto il certificato. Questo ovviamente, se non si ha modo di dimostrare il vero…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Ferroviere - 3 settimane fa

    Della vicenda Chiesa quello che mi amareggia di più è il pagamento dilazionato.
    Se aveva deciso di andarsene non mi ha sconvolto e ormai sono i calciatori che decidono dove, almeno i più forti.
    Oggi non sono più i tempi di Antognoni.
    Però farsi pagare per due anni un prestito di 2 + 8, quello è una presa per i fondelli.
    L’altra di averlo fatto giocare venerdì e avergli dato pure la fascia, ma non quella di Astori.
    Siamo sempre lì. La società sembra cambiata per ripetere sempre gli errori di prima.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. ilRegistrato - 3 settimane fa

    Se si potesse evitare queste lettere patetiche tutti quanti ne trarremmo giovamento. Chiesa va a guadagnare il triplo di quanto guadagna alla Fiorentina. La Fiorentina in caso di trasferimento definitivo incassa 50 milioni che sono ben la metà del suo fatturato annuale. Il prossimo in lista d’attesa è Milenkovic che non ha voluto rinnovare perché anche lui l’anno prossimo vuole triplicare lo stipendio. È la sproporzione delle risorse finanziarie fra i club la ragione di fondo di tutto questo che è molto più marcata rispetto alla prima era DV quando comunque non fu possibile trattenere Toni. Questo è il calcio degli anni duemila se a uno proprio non piace è meglio che segua un altro sport.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Johan Ingvarson - 3 settimane fa

      Infatti a me non da fastidio che si cedano i propri giocatori più forti. Tutte le realtà di medio livello, bene o male, un pezzo pregiato ogni 2 anni lo perdono. Il problema è il fatto che non abbiamo una dirigenza adeguata a sostituire senza problemi i giocatori che partono.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Burlamacchi - 3 settimane fa

    La mia paura è che si arrivi a fare lo stesso con Castrovilli fra un paio di anni.

    Cerchiamo di tenercelo stretto e speriamo che la stampa non faccia una campagna mediatica contro di lui.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Johan Ingvarson - 3 settimane fa

      Se nei prossimi 2-3 anni la Fiorentina non salirà di livello, Castrovilli se ne andrà verso altri lidi a guadagnare di più e per provare a vincere qualcosa. Le cose vanno così da anni.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Burlamacchi - 3 settimane fa

        Mi pareva ovvio e sottinteso…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Atarax - 3 settimane fa

    Chiesa, immagino, ha fatto una scelta sportiva, indirizzandosi verso quelli che qualcosa comunque vincono sempre. Biasimarlo? Certo l’unico dieci rimase, anche se a quei tempi la sua cessione avrebbe rifatto una squadra modesta. Adesso nemmeno quello, che tristezza!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. 29agosto1926 - 3 settimane fa

    Nelle cifre abbiamo fatto un affare. Nei modi…… Meno

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Burlamacchi - 3 settimane fa

      Esatto. Sia nei modi in cui si è giunti alla partenza, sia su come la cifra verrà pagata.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. SCHMID - 3 settimane fa

    Lettera inutile perché Chiesa non sa leggere

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Johan Ingvarson - 3 settimane fa

    Mamma mia che tristezza questo piagnisteo. Chiesa ha fatto la scelta, professionalmente parlando, migliore per lui. Alla Juventus giocherà per vincere ogni anno, intascherà più del doppio di quanto guadagnava a Firenze e non rischia neppure il posto in nazionale, in quanto non deve adattarsi ad un diverso paese, con lingua, usanze e calcio diversi, come sarebbe successo se fosse andato all’estero. Siate onesti: chi si sarebbe comportato diversamente? Io no di sicuro. Sono professionisti, tirano calci ad un pallone, sanno fare solo quello e sanno che la loro carriera ad alti livelli dura 10-12 anni non di più (15 se sei bravo). Ovvio che pensano a monetizzare e basta. A me di questa faccenda da solo fastidio il fatto di averlo ceduto l’ultimo giorno di mercato, costringendoci a prendere un giocatore di 33 anni a parametro zero per sostituirlo, per il resto di Chiesa non mi interessa più nulla. Preoccupiamoci invece del fatto che, salvo ripensamenti di Commisso, i soldi della sua cessione saranno in mano a Pradé.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. ciabas - 3 settimane fa

    Ci sono alcune persone che sono talmente povere, ma talmente povere, ma talmente povere che hanno solo ……i soldi !!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. folder - 3 settimane fa

    Figurati se ha le palle per risponderti……..epperò potrebbe dirti:”Qui
    mi danno 3 volte quello che prendevo a Firenze e tutti gli anni vincono qualcosa.Cosa vincerà quest’anno la Fiorentina?E l’anno scorso e l’anno prima ancora…………”!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. folder - 3 settimane fa

      Mi piacerebbe che quei 7 pagliacci che mi hanno dato non mi piace mi dicessero il perchè e argomentassero la loro scelta!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. lo spernacchiatore - 3 settimane fa

        fra quei pagliacci ci sono anch’io e ti rispondo con lo splendido commento di hatuey che condivido in pieno (a parte gli spiccioli perchè sono bel 60 mln).Leggilo e vedrai chi è il pagliaccio! Eccolo:
        Astori prima di essere ceduto dal Cagliari alla Roma rinnovò il contratto per non fare calare il prezzo di vendita e ringraziare così il Cagliari che lo aveva lanciato. Invece federico (minuscolo) ha fatto in modo che la Fiorentina dovesse cedere all’arroganza della Juventus che lo ha preso per pochi spiccioli. Tutta qua la differenza fra un uomo vero ed un poveraccio, ricco, ma poveraccio umanamente.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. ben hur - 3 settimane fa

    Chissà come rimarrà colpito il chiesino, da questa lettera piagnisteo…..
    Non affezzinatevi a questi raccattati, tifare solo la maglia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Zinigata - 3 settimane fa

    Al di là tutta la vicenda, è una vergogna che un semi-analfabeta prenda 5 mln di € all’anno, al cospetto soprattutto di tutti voi che vi fate un mazzo gigantesco ogni giorno che trascorrete su questa terra.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Ritornodifiamna - 3 settimane fa

    Perché non ha carattere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Hatuey - 3 settimane fa

    Astori prima di essere ceduto dal Cagliari alla Roma rinnovò il contratto per non fare calare il prezzo di vendita e ringraziare così il Cagliari che lo aveva lanciato. Invece federico (minuscolo) ha fatto in modo che la Fiorentina dovesse cedere all’arroganza della Juventus che lo ha preso per pochi spiccioli. Tutta qua la differenza fra un uomo vero ed un poveraccio, ricco, ma poveraccio umanamente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mediacom Corporation - 3 settimane fa

      Se il giocatore farà bene la Fiorentina incasserà 60 milioni? pochi spiccioli posate il fiasco viaaaa

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. paolocasini.f_14413539 - 3 settimane fa

        E se io avevo le ruote ero un carretto.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. giusetex7_9905901 - 3 settimane fa

    Lettera da tifoso che pone una visione esclusivamente da tifoso. Colui che passa ad un’altra squadra, per altro nemica tanto storica quanto odiata, verrà visto come traditore. È quasi impossibile che si possa capire e mettersi nei panni di un ragazzo di 23 anni che vede gloria e soldi dall’altra parte. E condannarne le modalità di uscita continua ad essere una visione parziale della questione, nessuno di noi può sapere quanto si impegnasse negli allenamenti, quanto realmente il suo scarso rendimento dello scorso anno sia frutto di poco impegno o di pressioni aumentate. La lettera di un tifoso è sempre il suono di una campana, sono sicuro che la campana del giocatore suonerebbe in modo opposto. È giusto che lui segua per la sua vita ciò che lo fa più felice e che nella nostra squadra restino solo i giocatori completamente coinvolti in un progetto. Sempre che esista realmente un progetto….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. user-14325196 - 3 settimane fa

    Per favore, basta con questi discorsi. La “fiorentinità” non esiste più. Fatevene una ragione. Il ragazzo voleva andare via, la Juventus ha pagato (o, comunque, pagherà) quello che abbiamo chiesto. Fine della storia. Potevamo anche decidere di non venderlo e tenerlo altri due anni. Ma 60 milioni ci fanno comodo e non siamo nelle condizioni di rifiutare offerte come questa. Non esistono più le bandiere. Tutte le volte facciamo il solito errore: diamo la fascia al fenomeno di turno che poi ci saluta e ci sentiamo traditi. Però poi ricordiamoci di come abbiamo liquidato i vari Viviano, Tomović e Pasqual. Gente che avrebbe dato l’anima per Firenze mandata via perché “non all’altezza”. L’attaccamento non c’è più, ma da entrambe le parti!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Pizzo dorme - 3 settimane fa

      Tutto condiviso ciò che dici ma ciò che indigna non è il fatto che lui abbia voluto andar via – ormai i calciatori sono solo dei mercenari- ma l’assoluta incapacità di una dirigenza Viola che non ha la minima idea di come si gestisce una squadra di calcio. Siamo di fronte ,cioè, ad una clamorosa improvvisazione che ti porta a cedere in extremis pur sapendo da un anno e mezzo dell’epilogo e non avere il tempo di guardarti attorno per capitalizzare le risorse con i necessari investimenti. Mi rifiuto di pensare che possa essere fatto strategicamente per costituirsi un alibi di fronte a mancati arrivi, ma le dinamiche che hanno caratterizzato tempi e modalità della cessione vanno purtroppo in quella direzione. Ci resta,purtroppo, la rabbia di dover constatare che come vado ripetendo da tempo che Pradè non è in grado di indicare autonomamente i calciatori da prendere in base ai bisogni della squadra ma subisce i “ suggerimenti” dei vari procuratori. E che in panchina stazionano calciatori costati fior di milioni ne e’ la dimostrazione più evidente.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. user-14325196 - 3 settimane fa

      Su questo ti do pienamente ragione. La società si è fatta cogliere clamorosamente impreparata. Callejòn può far bene ma serviva qualcosa là davanti, magari cedendo Cutrone e dando Vlahović in prestito. Doveva arrivare uno forte. Ma d’altra parte, già dalla conferma di Iachini avevamo capito l’andazzo…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. Mediacom Corporation - 3 settimane fa

    Ma se non è un campione come Baggio e Batistuta perché prendersela tanto? La qualità del calcio italiano è calata se incensiamo ed i gobbi pagano 50/60milioni un giocatore come chiesa. Negli anni 90 in Italia c’erano altri giocatori…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. Sblinda - 3 settimane fa

    Il problema, unico, è stata la porcata della fascia. Quello non lo accetterò mai e Iachini, Società e squadra dovrebbero chiedere scusa.
    Detto questo prenderemo 60 milioni e spendendoli bene, uniti alla cessione di Milenkovic a gennaio, dato che non rinnova, ci faremo una squadra con i coglioni. DS permettendo.
    Io ho già scordato chiesa. Mai decisivo. Mai. Di cosa stiamo parlando???

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. SOLOROGER - 3 settimane fa

    Non mi pare che in Società si siano strappati i capelli!!! E come ha detto L’innominabile ieri sera “ gli affari si fanno quando siamo d’accordo in 3”. Tutti contenti ieri dai retta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. i'giannelli - 3 settimane fa

    per 5 milioni d’euro annui per 5 anni piu’ disputare la champions e scudetto quasi ogni anno, quest’anno sara’ piu’ difficile, ti basta ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. MASSIMO DUBAI - 3 settimane fa

    MA QUESTO E’ ANDATO A GUADAGNARE IL TRIPLO DELDEL COMPENSO CHE RICEVEVA DALLA FIORENTINA.
    SIGNIFICA CHE IN DUE ANNI ALLA RUBENTUS, RICEVE QUELLO CHE AVREBBE RICEVUTO IN 6 ANNI ALLA FIORENTINA.
    SE VOGLIAMO EVITARE DI VEDERE I NOSTRI GIOVANI CAMPIONI LASCIARE FIRENZE A 23 ANNI, DOBBIAMO FARE LO STADIO. PERCHE’ QUESTI SALARI AL MOMENTO LA FIORENTINA NON SE LI PUO’ PERMETTERE. AUGUERO A CHIESA DI FARE 10 GOAL E 10 ASSIST IL PRIMA POSSIBILE…PERCHE’ COSI’ SCATTA L’OBBLIGO DI RSCATTO E SE LO CICCIANO INSIEME ALL’ALTRO FEDERICO.
    FORZA VIOLA SEMPRE.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  33. nacchero - 3 settimane fa

    PErchè di stare qua a non vincere nulla non aveva più voglia. . . sono calciatori non tifosi, via su ma te, fossi giovane e con buone prospettive, corteggiato da molti clu ci staresti in un club senza progetti seri a lottare per salvarti tutti gli anni? Via ma siamo seri, lui ha fatto il suo come è normale che sia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bono i'vino - 3 settimane fa

      È il modo subdolo come il suo nuovo datore di lavoro a essere contestato. Solo quello!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  34. Staffa - 3 settimane fa

    patetico… mamma mia, fatevi una vita ragazzi…se nè andato per soldi, basta, non siamo ipocriti..lo avremmo fatto tutti, è che a noi non ci capiterà mai, quindi è facile criticare e infamare..
    e diciamoci la verità, se un c’era chiesa anno scorso un so se ci si salvava..
    ha sbagliato il modo? forse…ma è un ragazzetto, ormai son tutti così, mal consigliati e pieni di soldi.. scordiamoci gli addii alla batistuta o rui costa…cmq meglio come ha fatto lui che non quell’altro che va a raggiungere…

    tiriamo una riga e ripartiamo…si era scarsi con chiesa, siamo scarsi senza chiesa…

    ma ripeto, fatevi una vita…il calcio deve essere divertimento, un ci deve fa perdere i sonno…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ameviola - 3 settimane fa

      No Staffa, se ne è andato da carogna. Guarda Bati, avrebbe potuto prendere 10 volte di più all’Inter, e giocare con Ronaldo (quello vero). Avrebbero vinto tutto. Ma è rimasto, fino a che, stufo di tante sconfitte, è andato alla Roma. Ma non da vigliacco. E guarda Baggio, che si rifiutò di tirare il rigore e si mise la sciarpa al collo(!!!) fregandosene di quello che gli juventini avrebbero pensato di lui. Chiesa è andato via da vigliacco. Avrebbe potuto dire “Voglio giocare la champions, voglio vincere, capitemi” e oggi non saremmo qui a infamarlo, ma a capirlo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Hatuey - 3 settimane fa

      Riguardati le statistiche dello scorso campionato, ha segnato 10 reti di cui 5 in due partite (di cui una ininfluente per la salvezza) e delle altre 5 reti 2 ininfluenti perché abbiamo perso con Lazio ed Atalanta. Che ci siamo salvati per merito suo mi pare un po’ grossa da dire. Poi sul tirare una riga siamo d’accordo, ma resta il fatto che non è voluto andare via per guadagnare di più, perché quello lo poteva fare anche al Manchester United, è voluto andare alla Juventus e basta.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Staffa - 3 settimane fa

        una volta che se nè andato m’importa una cippa dove va…ancora co ste lagne per la juve? siamo e si rimarrà una squadretta di provincia se continuate a ragionare così..

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  35. viola47 - 3 settimane fa

    D’accordo con il commento anche se penso che ormai le bandiere non esistono piu’e chi le sogna e’ solamente un nostalgico. Quello che pero’ mi lascia interedetto e’ qulla voglia di molti calciatori nostrani a voler rimane in Italia e se possibile da LEI mentre tanti grandi campioni si muovono tranquillamente da un paese all’altro anche facendo scommesse sulle loro capacita’ tecniche . Mi sembrano dei BAMBOCCIONI che vogliono vincere facile mentre se si guarda bene la formazione di LEI gli italiani sono solo una minima parte.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Staffa - 3 settimane fa

      è il comportamento di che è forte, ma non così forte…

      piu facile rimanere in italia, riempirsi di soldi e vincere facile(in italia)..

      andando via devi dimostrare di essere cresciuto, di saperti gestire, e di metterti alla prova…troppo difficile per i ragazzotti nostrani…

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy