Le statistiche alla sosta: Benassi corre e segna, Simeone più preciso di Ronaldo, Fernandes…

Le statistiche alla sosta: Benassi corre e segna, Simeone più preciso di Ronaldo, Fernandes…

Giunti alla prima sosta del campionato, è possibile tracciare un primo bilancio statistico su più fronti

di Stefano Fantoni, @stefanto91

Marco Benassi, come ben sappiamo, è il capocannoniere della Serie A con  (in due presenze), stesso ruolino di marcia di Piatek del Genoa. Quello che rende interessante questo dato è quello sulle conclusioni in porta, che nel caso del centrocampista viola sono 6, a cui ne va aggiunta una fuori dallo specchio. Percentuale di realizzazione? Un gol ogni due tiri.

Stesso numero di tiri tentati (7) anche per Federico Chiesa, che, con un gol all’attivo, continua a mantenere un minimo difetto di precisione (4 in porta e 3 fuori), che invece fin qui ha limato Giovanni Simeone: tre tiri, tutti nello specchio, e un gol segnato. Un ruolino superiore a quello, tra gli altri di Cristiano Ronaldo, che ha calciato 17 volte, centrando la porta in otto occasioni senza mai segnare. Sia per Fede che per il Cholito, primo viola per falli subiti (5), un assist tentato e andato a buon fine.

Per quanto riguarda i palloni recuperati spicca Edimilson Fernandes (10), anche se molto distante dal top di questa graduatoria (Allan, 23). Dietro lo svizzero Eysseric (9), Gerson e Pezzella (8), Milenkovic (7), Benassi, Biraghi e Vitor Hugo (5) e Chiesa (4).

Sui chilometri percorsi, invece, in vetta in casa viola di nuovo Benassi con una media 11,389 km a partita, seguito da Biraghi (11,051), Simeone (10,715), Eysseric (10,21), Pezzella (10,155), Milenkovic (10,051), Vitor Hugo (10,042), Gerson (9,307) e Chiesa (9,21).

 

Violanews consiglia

Settore giovanile tra School, percorsi, dati e delusioni sportive: si riparte da qui

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Burlamacchi - 1 anno fa

    Il fatto che Edimilson Fernandes sia primo per palloni recuperati è ottimo.
    Non dimentichiamo che è arrivato verso fine mercato e, soprattutto, che rispetto al citato Allan ha una gara e mezzo (perchè col Chievo ha giocato meno di un’ora) in meno. Magari non avrebbe raggiunto quei numeri, ma direi che l’impatto è stato comunque positivo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Aoi_Haru - 1 anno fa

      Soprattutto contando che dovrebbe principalmente rifinire e tentare di fare il regista. E che Allan è mostruoso.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy