L’analisi tattica. Fiorentina compatta, ma quanto corre Castrovilli!

L’analisi tattica. Fiorentina compatta, ma quanto corre Castrovilli!

I dati dimostrano che la Fiorentina non ha demeritato e che il centrocampo finalmente funziona

di Saverio Pestuggia, @s_pestuggia

Dopo tante polemiche, peraltro giustissime, parliamo un po’ di quello che abbiamo visto in campo ieri sera. Una Fiorentina messa bene in campo da Montella con un classico 4-3-3 equilibrato e compatto che è riuscito a tenere testa al favorito Napoli. Vediamo intanto quali sono state le posizioni medie tenute dai viola in campo nel primo tempo

Squadra leggermente spostata a destra dove nella prima parte della gara Sottil ha avuto più palle da giocare mentre sulla sinistra Chiesa ha dato maggiormente mano in fase difensiva. Da notare l’equilibrio fra i due laterali difensivi e la compattezza del triangolo di centrocampo. Le posizioni sono simili anche in fase di non possesso con Sottil e Chiesa più arretrati

In fase di possesso invece Castrovilli e Pulgar sono stati bravi a supportare le tre punte con Badelj a protezione della difesa e Venuti più bloccato di Lirola

Vediamo anche a snocciolare qualche dato statistico
Possesso palla Fio 46%, Nap 54%
Possesso palla Fiorentina 58% metà campo propria, 42% metà avversaria
Possesso palla Napoli 63% metà campo propria, 37% metà avversaria

Giocatore che ha corso di più Gaetano Castrovilli 11.752 km seguito da Erick Pulgar 11.494

KM Fiorentina 106,052
KM Napoli 98,242

 

23 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. DeepPurple - 3 mesi fa

    La Fiorentina ha giocato molto compatta, correndo di collettivo. se vediamo il primo gol del Napoli il centravanti avversario è contrastato dal vertice basso Badely che lo perde e il raddoppio in ritardo arriva da Chiesa che purtroppo è troppo lontano per contrastare il tiro, Pezzella forse doveva essere più vicino a Badely per non farlo girare cq eravamo in ampia sup.difensiva. Nel quarto purtroppo riusciamo nell’impresa di prendere gol in 6 contro 3 , due linee da tre arretrano di fronte a tre attaccanti purtroppo il terzo difensore di sx Venuti si accentra a raddoppiare sull’uomo di Milenkovic e si scorda non guardandosi dietro il classico movimento dell’ala destra sul secondo palo. Non sempre essere in superiorità numerica difensiva correndo molto ti salva, ma è una buona partenza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. alesquart_3563070 - 3 mesi fa

    Come già qualcuno ha sottolineato, l’aver corso molto non è necessariamente un fattore positivo. Dopo il loro quarto gol per quasi 15′ il Napoli ha fatto la vecchia melina olandese e noi non abbiamo visto quasi la palla inseguendo a vuoto gli avversari. Lo stesso Montella un po’ di tempo fa sottolineò questo aspetto. E nonostante io sia incavolato nero per il rigore dato al Napoli (su quello di Ribery non mi esprimo perché ho una mia teoria che è troppo maligna) non posso far finta di non vedere i grandi difetti della squadra, soprattutto nella fase difensiva

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. o - 3 mesi fa

      Personalmente non ho scritto questo, mi sono limitato a riportare i chilometri percorsi dalle squadre e quelli dei due giocatori. Nel caso dei singoli invece il dato è più importante perché evidenza la presenza costante in mezzo al campo insieme al dato dei palloni giocati che non ho riportato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. bati - 3 mesi fa

    Castrovilli è stata una gran bella sorpresa. Ha toccato più palloni Castrovilli ieri sera che Benassi in tutto il campionato scorso. Quando dico che sono due anni che giochiamo senza centrocampo, intendo esattamente questo. Come può Benassi essere definito centrocampista? Castrovilli ha giocato da centrocampista vero, chilometri di corsa, centinaia di palloni toccati, azioni avversarie interrotte, interdizione costante, costruzione di gioco e sponda per i compagni. Ha trovato il modo anche di tirare in porta. E qui c’è gente che continua a dare sei in pagella a Benassi ( due ci sono riusciti anche ieri sera…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. 29agosto1926 - 3 mesi fa

    Non ho seguito la conferenza stampa di Montella post partita ma…………. chiedo: Qualche giornalista ha domandato del perché è stato impiegato Venuti sulla sinistra?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Il Viola di Gallipoli - 3 mesi fa

    Castrovilli ha dato tutto e, anche quando stanco, è riuscito sempre a rimediare agli errori che ha commesso.

    Non ho capito la scelta di Venuti a sinistra.
    Lui, abituato a destra, ha commesso diversi errori.
    Avendo Ranieri, non poteva essere schierato lui visto che quello è il suo ruolo naturale e fino ad ora ha fatto sempre piuttosto bene?
    Magari aveva dei problemi fisici?

    Per il resto è evidente che ci mancano un paio di innesti, ma c’è tanto potenziale nella squadra.
    Abbiamo dei ragazzini che non immaginavo così spavaldi ma soprattutto così maturi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. ViolaLuke - 3 mesi fa

    Ho letto i commenti soprattutto sul centrocampo.
    A mio avviso abbiamo necessità di un centrocampista forte che abbini tecnica e atleticità.
    Montella gioca a tre, quindi Pulgar davanti alla difesa, uno fra Castro e Zurko (alternandosi fra di loro), e il terzo nuovo acquisto.
    Badelj riserva di Pulgar oppure anche insieme ma nelle partite dove dobbiamo gestire la palla.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Lipilini (Sarzana) - 3 mesi fa

    Abbiamo giocato bene soprattutto alla luce del fatto che in campo c’erano 8/11 di nuovi giocatori rispetto allo scorso anno, 3 debuttanti in assoluto in serie A un classe 2000 , un terzino dx adattato a sinistra, detto tutto questo si deve solo essere felici e fiduciosi per il futuro e che il direttore sportivo ci porti il centrocampista titolare al posto di Badelj che purtroppo non può reggere i ritmi per più di 40 minuti sarà utile da far entrare a partita in corso per far girare a vuoto gli avversari come ha fatto Ancelotti sul 3-4 quando ha messo Elmas ed hanno fatto il torello

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. renatobigazz_10652195 - 3 mesi fa

    Riviste ora le immagini…giocavamo contro una squadra fortissima che ti punisce subito se sbagli qualcosa, ma su tutti i gol presi fatti errori grossolani (nel primo milenkovic che rinvia male e badelj che esce male su mertens, secondo venuti si fa infilare alle spalle, terzo gol errore puerile tra sottil e lirola, quarto pressing fatto male con praterie lasciate per il contropiede avversario).
    Alla fine dei conti tante cose positive ma per ambire all’Europa ci vuole un po di solidità in più

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Luca-Pisa - 3 mesi fa

    Abbiamo giocato benissimo in fase di costruzione con Castrovilli Pulgar e Sottil fantastici. Però raggiunto il 3-3 non puoi prendere gol in contropiede. Qui il Mister va chiamato in causa. Sul 3-3 a costo di mettere Dabó devi coprirti e mettere in ghiaccio la partita, godendoti la prestazione sontuosa. Non si può prendere un gol così. indipendentemente dalla:arbitraggio scandaloso ieri sera di doveva fare punti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. curra. - 3 mesi fa

      Anche se lo avesse pensato non avrebbe fatto in tempo. Ci hanno punito dopo 2 miniti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. ViolaLuke - 3 mesi fa

    Sono analisi sempre molto utili.
    Confermano l’organizzazione data da Montella (e bocciano Benassi).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Barsineee - 3 mesi fa

    Bella analisi. Fino a quando abbiamo avuto birra in corpo abbiamo giocato molto bene anche se il Napoli è una squadra che ti lascia giocare. Il vero passaggio sarà Genova la prox settimana con una squadra che non concede e noi che dovremo infilarci nei pochi varchi lasciati. Vlahovic ha tenuto alta la squadra mentre Chiesa è stato oggettivamente sotto tono rispetto al resto dei giovani. Se gioca come ieri sera penso che finirà velocemente in panca. Goal, assist e ammonizioni/punizioni servono da un esterno moderno, non solo corsa sterile. Guardate il Napoli, i tre se la passano in continuo e segnano tutti. Chiesa si ingobbisce sulla fascia e poi è in mezzo a tre! Castrovilli è forse il miglior acquisto. Anche io voglio vedere Zurkowski che secondo me è parecchio forte!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. curra. - 3 mesi fa

      Chiesa si ingobbisce come te. Come puoi dire se continua così finisce in panca. Forse lo speri così la juve può offrire meno però il cartellino

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Saverio Pestuggia - 3 mesi fa

      Se credete che questi articoli possano piacere fatemelo sapere che li faremo per tutte le partite. Aspetto pollici up and down. Saluti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Mauro65 - 3 mesi fa

    So che il mio commento non ha nessuna attinenza con questo articolo, ma vorrei spezzare una lancia per Drago!
    1-Ha fatto una buona prestazione, con un’ottima parata su tiro di Insigne.
    2-Unica piccola responsabilità sul primo goal, forse ha spinto poco e non è riuscito a impattare con forza la palla, può succedere!
    3-Se avesse fatto ciò che ha combinato Meret sul secondo goal, lo avremmo crocifisso?!
    Smettiamola di analizzare tutto al microscopio, gli errori li fanno anche quelli più esperti e così facendo mettiamo il portiere sempre in stati di ansia, favorendo solo futuri errori!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Barsineee - 3 mesi fa

      Caro Mauro hai detto una gran cosa. Parlando di Meret si può tranquillamente dire che tra le squadre candidate allo scudetto il Napoli ha nel suo portiere una lacuna molto importante. Meret è sicuramente un ottimo portiere ma almeno in un paio di occasioni ieri sera ha sbagliato e se non ci fosse stato il trio delle meraviglie là davanti (assieme all’arbitro) oggi a napoli lo starebbero crocifiggendo. Un portiere di una squadra di alta classifica deve saper stare 80 minuti ad annoiarsi e poi fare la parata della settimana, così all’improvviso quando capita. Se ti fai sorprendere da quel tiro casuale hai compromesso la partita. Drago ad Empoli era sempre sotto sollecitazioni continue quindi era normale che fosse sempre concentrato e pronto. Il vero portiere campione è quello che anche quando si annoia riesce a fare il miracolo, un po’ come il centravanti che non vede una palla ma quando gli capita una sola palletta per caso, la butta dentro!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Mauro65 - 3 mesi fa

        Si certo, ma diamogli un minimo di tempo e poi giudichiamo. Ho sentito tanti giornalisti soprattutto del pentasport, programma che adoro, segnare con la matita rossa, un errore non così grave e fatto da uno che può solo migliorare! Diamogli tempo!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. CippoViola - 3 mesi fa

      Se ci riusciva era una superparata.
      È che l’ha presa a braccia pari, peccato, se allungava il solo braccio destro era deviata fuori.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Etrusco - 3 mesi fa

    Sono numeri che ad oggi servono limitatamente, la corsa non ci manca, ci manca però il filtraggio nella nostra parte di campo e le ripartenze fulminee ma siamo ancora un cantiere e presto vedremo la casa terminata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. ilRegistrato - 3 mesi fa

    Le prime due uscite ufficiali stagionali sono al mio punto di vista molto positive. Col Monza importava passare il turno e il passaggio del turno e’ arrivato senza neppure troppi patemi d’animo. Col Napoli il risultato importava meno visto che la Fiorentina, ancora un cantiere aperto, affrontava una squadra collaudatissima che e’ da anni la migliore del campionato a parte la Juventus che e’ una squadra di un’altra categoria. E contro il Napoli la Fiorentina non ha preso punti solo per una gestione molto discutibile del VAR. Purtroppo l’inizio campionato e’ molto difficile perche’ c’e’ anche da incontrare la Juventus dove sara’ praticamente impossibile fare punti, comunque conta poco perche’ molte poche squadre riusciranno a fare punti contro la Juventus. Insomma per ora bene cosi’, adesso c’e da completare la squadra, dopo di che il mese di settembre dovra’ essere dedicato a cercare quello che una volta veniva chiamata l’amalgama. Credo che vedremo la vera Fiorentina da ottobre in avanti, del resto non c’e’ da lamentarsi troppo visto che tutto quanto doveva essere rifondato. Avanti Viola!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Johan Ingvarson - 3 mesi fa

    Correre tanto non è per forza un segnale positivo. Bisogna vedere anche per quale scopo i giocatori della Fiorentina hanno corso di più di quelli del Napoli. Quando corri a vuoto, rincorrendo sempre l’avversario, sicuramente macini più kilometri, ma diventa un esercizio sterile e fine a se stesso.
    Detto questo, sono felice che dopo 2 anni Castrovilli dimostri a tutti di che pasta è fatto. Corvino quella volta ci ha visto lungo, prendendolo dal Bari che era ancora un pischello. Ora spero che diano una chanche anche a Zurkowski, di cui ne ho sentito parlare bene da tanti addetti ai lavori. Sarebbe stupido sprecare soldi per un ruolo magari già coperto, mentre invece usare quei soldi per la fascia sinistra, dove vorrei vedere in attacco anche Montiel prima di comprare un altro esterno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mauro65 - 3 mesi fa

      Concordo con te e Zuko è veramente bravo, si deve solo adattare! Ma al momento, almeno per quest’anno un altro centrocampista completo serve!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy