Jeda racconta: “Seguo Vlahovic dai tempi della Primavera, ero convinto sarebbe arrivato. Il Cagliari…”

Jeda dice la sua su Vlahovic e su Fiorentina-Cagliari

di Redazione VN

L’ex giocatore del Cagliari Jeda è intervenuto a Lady Radio a pochi giorni dalla sfida dei rossoblù contro la Fiorentina:

“Fiorentina-Cagliari? È la partita di Astori, grande capitano di entrambe. Quando giocavo io le due squadre stavano molto meglio di adesso. Il Cagliari non sa più vincere e Prandelli ancora non ha trovato la chiave di volta. La Fiorentina oltretutto parte con prospettive migliori rispetto al Cagliari. Difficile fare un pronostico sulla partita tra due avversari così in difficoltà. Io penso che la Fiorentina abbia giocatori davvero interessanti, Vlahovic l’ho seguito quando era in Primavera e dicevo fra me e me che quel ragazzo avrebbe fatto strada. È forte, giovane, lo farei giocare sempre. A Kouamé credo serva fiducia, magari da punta accanto al serbo, io li proverei insieme con Ribery dietro. A volte gli allenatori devono avere il coraggio di cambiare di fronte ad un rendimento balbettante. E non mi riferisco solo alla Fiorentina, ma anche al Cagliari, che è entrato in una spirale negativa. È capitato anche quando c’ero io, con Allegri perdemmo 5 partite di fila e poi abbiamo cominciato a volare battendo il Milan. Sottil? Non deve fare solo l’esterno, io lo vedo anche da seconda punta. È veramente interessante. Purtroppo il Cagliari soffre l’assenza di Godin, ci sono troppi passaggi a vuoto in difesa”.

Dusan-Vlahovic
Photo by Paolo Bruno/Getty Images
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy