Il doppio ex Serena: “Fiorentina-Inter, poco più di un disturbo. Centrocampo viola top, confermo”

Serena parla di Fiorentina-Inter e della squadra viola

di Redazione VN

Michele Serena, oggi allenatore, è stato terzino prima nella Fiorentina di Batistuta e Rui Costa, poi nell’Inter di Ronaldo e Vieri. Il suo pensiero su Fiorentina-Inter, ottavi di finale di Coppa Italia in programma domani alle 15 al Franchi, affidato a Repubblica Milano:

“Per entrambe le squadre questa partita sarà poco più che un disturbo. Tutte e due sono concentrate sul campionato. L’Inter per vincerlo, la Fiorentina per tirarsi su in classifica. Oggi è nella condizione di dover temere lo Spezia. Coppa Italia? Ho la sensazione che un tempo ci fosse più rispetto per la competizione, almeno nelle fasi finali. Oggi l’unica ragione per cui è appetibile è la possibilità di accesso all’Europa League. I palcoscenici che contano ormai sono quelli europei. Prandelli? Mi piace come tecnico e come uomo. Ha grandi valori umani e idee calcistiche attuali. Conosce l’ambiente viola e ne è innamorato. Si emoziona davvero per le vittorie. Devono dargli modo di lavorare. Il calcio è feroce, non si concede tempo a nessuno, ed è un errore. A inizio anno ho detto che la Fiorentina ha centrocampo più bello d’Italia, e non cambio idea. Per molto tempo è mancata la scintilla. Potrebbe essere scoccata vincendo contro la Juve. In questo senso, una vittoria con l’Inter in coppa sarebbe importante, darebbe continuità, renderebbe le gambe veloci e la testa leggera”.

FLORENCE, ITALY – JANUARY 10: Cesare Prandelli manager of ACF Fiorentina looks on during the Serie A match between ACF Fiorentina and Cagliari Calcio at Stadio Artemio Franchi on January 10, 2021 in Florence, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy