Il caso Baggio, Montezemolo ricorda: “Non era contento di venire alla Juve, Caliendo…”

Il caso Baggio, Montezemolo ricorda: “Non era contento di venire alla Juve, Caliendo…”

Il documentario di Sky dedicato all’addio tormentato di Baggio alla Fiorentina: fu guerriglia urbana con 30 arresti

di Redazione VN

E’ andato in onda stasera per la prima volta il documentario di Sky Sport intitolato “il caso Baggio” in cui si ripercorrono le vicende del maggio 1990 quando Roberto Baggio passò dalla Fiorentina alla Juventus scatenando una vera e propria guerriglia dei tifosi viola contro il presidente Pontello. Interessante la testimonianza di Luca Cordero di Montezemolo: “Baggio firmò il contratto nel mio ufficio, devo dire la verità, senza grande entusiasmo, ma consapevole che era uno step fondamentale per la sua crescita. Caliendo gli aveva già fatto uno shampoo” la battuta dell’allora vicepresidente della Juventus. Il riferimento è al lavoro di convincimento svolto dal procuratore che nel documentario rivela di aver dato prima la parola al Milan, salvo poi rivedere le posizioni a seguito di un incontro tra Agnelli e Berlusconi. Baggio ammise persino nella sua prima conferenza stampa da giocatore bianconero di essere stato “costretto” ad andare alla Juve, mentre lui non avrebbe voluto lasciare la Fiorentina. E la prima gara da ex al Franchi passò alla storia, con il rifiuto di Baggio di battere il rigore (poi parato da Mareggini a De Agostini) e addirittura il suo gesto di raccogliere una sciarpa viola mentre usciva dal campo dopo la sostituzione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy