Iachini: “Abbiamo dato una bella spallata alla classifica. Vogliamo comprare un giocatore per reparto”

Iachini: “Abbiamo dato una bella spallata alla classifica. Vogliamo comprare un giocatore per reparto”

Le parole di Iachini a Radio 1

di Redazione VN

L’allenatore della Fiorentina, Giuseppe Iachini, ha parlato alla trasmissione “Radio anch’io lo sport” in onda su Radio 1:

Come si recupera da una situazione difficile? Ognuno porta il proprio lavoro. La prima cosa è ridare certezze e fiducia ai calciatori. Vanno toccati diversi aspetti, a partire da quello tattico e psicologico. Bisogna capire le problematiche e qual è il vestito migliore per la squadra. I ragazzi sono stati bravissimi. Ancora non abbiamo fatto nulla, ma abbiamo dato una bella spallata alla classifica. Ci stiamo riprendendo a livello fisico e psicologico.

L’operato di Montella? Non mi permetto di giudicare il lavoro di un collega che stimo. Io ho cercato di portare le mie esperienze, lavoriamo molto sulla forza e sulla potenza. Al giorno d’oggi serve anche una grande condizione fisica. Per me lavorare così è normale. La squadra deve essere organizzata e avere una buona condizione psico-fisica per giocare nella maniera giusta.

La Coppa Italia? Per noi giocare tre partite a settimana non è facile perché abbiamo delle assenze. Dovremo fare grandi prestazioni. La Coppa Italia è un motivo di gioia per provare a superare il turno, ce la metteremo tutta. Se non andiamo a duecento all’ora, possiamo avere delle difficoltà. L’impronta che abbiamo avuto contro Atalanta e Napoli deve essere la nostra, ma per averla dobbiamo andare al massimo.

La creatività? Guai se non c’è. Chiedo ai giocatori di cercare la giocata e la superiorità numerica negli ultimi 20 metri.

Boateng? Stiamo cercando di portare tutti alla stessa condizione. Ha subìto un duro colpo contro la Spal. Quando avrà recuperato, ci darà una mano, a prescindere dalle decisione della società.

Mercato? Con la società ho parlato di quelle che potrebbero essere le esigenze. C’è la volontà di comprare un giocatore per reparto, anche per essere più coperti numericamente e rendere la squadra più solida.

Ribery? Sta recuperando dal brutto infortunio alla caviglia, è partecipe, la sua presenza è importante sul piano morale e della personalità. Sta lavorando con i fiosterapisti. Tempistica? Non so, penso ci vorranno ancora 45 giorni affinché possa scendere in campo.

Castrovilli? E’ un giocatore importante, ha margini di crescita sul piano tattico. Deve segnare 8-10 gol in campionato, deve curare la postura del corpo quando riceve la palla da interno. Stiamo lavorando perché sia più efficace in zona gol e anche per quanto riguarda gli assist.

Dal regista unico alle sostituzioni: cinque punti per capire la Fiorentina di Iachini

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. chenco - 5 mesi fa

    Che concretezza nelle risposte. Sintomo di idee chiare. Grande Beppe

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. andrea - 5 mesi fa

    Articolo scritto con il telefonino e t9 in funzione. Ne esce una roba impossibile da leggere. Se è accettabile e capibile, negli utenti che vi leggono e commentano, lo è molto meno per un professionista. Peccato

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy