Guetta: “Chiesa non va via a gennaio. Con Ribery cambio di rotta, che ce ne frega dell’ingaggio?”

Guetta: “Chiesa non va via a gennaio. Con Ribery cambio di rotta, che ce ne frega dell’ingaggio?”

Il filo diretto con la voce viola

di Redazione VN

David Guetta ha risposto alle domande degli ascoltatori in diretta su Radio Bruno Toscana. Ecco alcune delle sue opinioni:

“Chiesa a gennaio non va via di sicuro, queste operazioni si fanno in estate. I soldi importanti corrono per gli ingaggi, mentre i pagamenti possono essere dilazionati. L’idea di Ribery alla Fiorentina fa pensare che ci si possa permettere di cambiare rotta, di poter ambire a giocatori importanti. De Paul costa molto di più: ammesso e non concesso che l’Udinese lo ceda, vista la valutazione l’argentino chiederebbe un ingaggio alto. Ma poi: cosa ce ne frega se la Fiorentina spende tanto per un ingaggio? L’unica perplessità può essere data dall’età, ma Pradè non è uno sprovveduto. L’operazione mi piace molto, perché ci avvicina ad una dimensione persa da tempo. Basta far vedere il palmarès…
L’idea di gioco di Montella e Pradè è particolare ed è rimasta, non serve il mediano frangiflutti. Ora ne abbiamo due che costruiscono, nel 2012 ne avevamo tre e ci siamo divertiti. Mi fa un po’ paura affidare l’attacco a Vlahovic e Simeone, perché Ribery non ha mai fatto tantissime reti, Chiesa crescerà, ma manca appunto l’attaccante da 15 centri a stagione.
Ibra? Non esageriamo… Chiesa Ribery e Berardi comincia a essere un discorso interessante, Suso un po’ meno. Credo che Benassi non convinca nessuno, se arriva l’offerta giusta, al di là della stima, può lasciare”.

Calciomercato Serie A – “Valanga” di uscite per la Fiorentina, ma anche Atalanta, Genoa e Sassuolo non scherzano!

 

Basile: “Ribery significa nuova dimensione, Rocco vuole portare qualcosa di concreto”

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. BlandoTifoso - 1 mese fa

    Questa è un operazione polivalente!

    1) Marketing ovvio averee un giocatore simile aumenta la visibilità della squadra viola!

    2) disernimento. un fiocatore di tale classe con un palmares stellare come lui può insegnare molto a tutto il gruppo!

    3) Chiesa. Chiesa non è come Bernardeschi che si voleva ingobbire a prescindere. Chiesa e famiglia si sono ovviamente resi conto che Federico è largamente il giocatore più forte della squadra anche se deve ancora crescere e non c’è nessuno in grado di farlo crescere e vuule andare a confrontarsi con i più forti! Beh almeno con la presenza di uno dei più forti e titolati nel suo ruolo non avrà l’assillo di andare via a gennaio ed il gruppo potrà stare tranquillo fino a giugno!

    4) sono dell’idea che la sua cloasse sia cosi tanta che anche se un pò calato possa dare un grandissimo contributo alla viola anche in termini di gioco e risultati!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Perplesso - 1 mese fa

    Cambia il vento ma noi no
    E se ci trasformiamo un po’
    È per la voglia di piacere a chi c’è già o potrà arrivare a stare con noi …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. stini - 1 mese fa

    E’ più di marketing che di sostanza, ma…..almeno è un giocatore TOSTO e non una ennesima scommessa,poi chissà uno tira l’altro..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. guxmix - 1 mese fa

      Diciamo che é una scommessa diversa dalle altre…ma pur sempre scommessa..a36 anni anche se ti sei sempre comportato e allenato da serio professionista e non hai avuto seri infortuni , il declino finale può arrivare da un momento all’altro
      Poi il campionato italiano propone delle difficoltà tattiche che in altri campionati non sono così esasperate..Comunque sia credo che il messaggio della nuova proprietà sia quello di dimostrare che a Firenze possono esser dati ingaggi vicini alle top team e stimolare giocatori importanti a venire alla Fiorentina

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy