Graziani: “Commisso, Antognoni deve essere operativo. A Firenze va ritrovato entusiasmo”

L’ex viola, oggi opinionista, commenta le ultime ore relative alla situazione legata al passaggio di proprietà della Fiorentina

di Redazione VN

L’ex viola, oggi opinionista, Francesco Graziani è intervenuto in collegamento al Pentasport di Radio Bruno Toscana:

Giancarlo con una proprietà estera dovrebbe avere un ruolo di vice presidente presente e che abbia voce in capitolo. Un vice presidente che, quando non sarà presente il presidente, abbia tutte le libertà di fare la voce grossa quando ce ne sarà bisogno. Non servono tante persone che girino attorno ad una squadra e una società anche perchè è quasi sempre contro producente. Serve un presidente, un vice presidente esecutivo, un amministratore delegato, un allenatore e un direttore sportivo. Non serve altro.

Servirà organizzare bene la società sotto tutti i punti e le rispettive squadre. Personalmente farei attenzione al quotidiano, ad esempio facendo dei report sui settori giovanili ogni settimana o mese da presentare alla nuova presidenza. Commisso poi dovrà fidarsi degli uomini  di cui si circonderà.

A Firenze serve ritrovare  il senso di appartenenza. Firenze e la Fiorentina non può più essere un supermercato. Se entri a far parte della nostra realtà la devi sposare in toto e la devi amare dando il 150 %, perchè il 100 % te lo richiedono tutti. Non conosco Commisso ma mi auguro che voglia impegnarsi e investire per la Fiorentina e su Firenze, che è una città con grande turismo e da cui potrebbe esserci un grande business.

Chiesa? La sua valutazione è giusta. Credo fortemente al suo legame alla maglia e alla città ma bisogna anche esser realisti di fronte all’offerta della Juventus qualora fosse reale. Ingaggio importante, possibilità di vincere e il più grande palcoscenico calcistico che è la Champions League. Se fosse un giocatore qualsiasi e non si chiamasse Chiesa… penso che l’offerta sarebbe allettante.

 

Violanews consiglia

 

Dirigenza futura, Joe Barone ha contattato telefonicamente Gandini

Lo scetticismo di Amoruso: “Le proprietà americane non hanno mai speso tanto”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy