Gamberini: “Prandelli, anni magici. Per qualcuno di noi la Fiorentina era l’occasione della vita”

Gamberini: “Prandelli, anni magici. Per qualcuno di noi la Fiorentina era l’occasione della vita”

L’opinione dell’ex giocatore viola, adesso allenatore dell’U-17 del Chievo

di Redazione VN

L’ex difensore della Fiorentina Alessandro Gamberini ha parlato ai microfoni di Radio Bruno dell’attuale momento della società viola:

Uno dei segreti degli anni di Prandelli era l’alchimia dentro lo spogliatoio. Una buona percentuale è determinata dal caso, il fatto di ritrovarti insieme a persone con le quali sei pienamente in sintonia, dentro e fuori dal campo. Dainelli, Pazzini, Montolivo, Gobbi, Toni, Donadel… il caso ha voluto che quel ciclo ripartisse con un gruppo di ragazzi con cui sembrava di essere insieme da una vita. C’era la voglia di creare qualcosa di importante, per qualcuno di noi la Fiorentina era l’occasione della vita. Il primo ciclo fu esaltante, quando le cose vanno bene è facile creare una sintonia con lo staff. Noi non vedevamo l’ora di arrivare al campo. Fiorentina del presente? Io sarò sempre dalla parte dei calciatori, per quanto se ne senta, il giocatore cerca sempre di fare del suo meglio. Sennò non arrivi a certi livelli. Chiaramente ci sono momenti in cui le cose ti riescono male, una componente è il fatto che si siano spremuti, anche mentalmente, hanno bisogno di chiudere la stagione per ricaricarsi e ripartire. Non è un discorsi di progetto societario, è molto interessante nel calcio di oggi: giovani e giovani forti. Astori? Hanno dato un insegnamento etico e morale a tutto il mondo, non solo a quello del calcio. Hanno dato un’immagine straordinaria di quello che sono i valori umani all’interno di un mondo che vuol dipingersi come fatto di soldi e ragazzi che pensano solo al loro tornaconto

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy