Galbiati: “Fiorentina incompleta, alcuni avversari si devono battere anche senza il pubblico”

Galbiati dice la sua sulla Fiorentina

di Redazione VN

L’ex viola Roberto Galbiati è intervenuto a Lady Radio:

“Quello che conta sono i risultati, che adesso purtroppo ci vedono quartultimi. Le colpe sono state suddivise bene dal DS Pradè, io credo c’entrino anche la società e l’ambiente. La squadra è incompleta, c’è poco da fare. Assenza dei tifosi? Sì, sono importanti, ma quando un giocatore si ritrova in campo rimane solo con la propria testa. Non è che il pubblico, senza nulla togliere ai tifosi, ti permette di battere certe squadre piuttosto che altre. È diverso giocare senza, ma non rappresenta un handicap così notevole. Se vediamo la classifica, Fiorentina-Genoa è una sfida salvezza, anche se mancano diverse giornate. È una gara importante, perché se non si fa risultato la situazione diventa scottante. Speriamo di non trovarci in una situazione come quella di adesso tra 6 mesi…

Assenza di Prandelli? Purtroppo sono imprevisti che possono succedere in questo momento storico, anche il Genoa ha patito molto la situazione sanitaria. È indubbio che i giocatori debbano dimostrare attaccamento alla maglia. Su Ribery io concordo con Prandelli, è troppo facile per gli avversari neutralizzare Ribery se il gioco della Fiorentina poggia solo su di lui. Gli anni passano per tutti, lui però non è mai stato un finalizzatore, e non gli si può chiedere di diventarlo ora. Deve essere una risorsa in più. Lirola e Duncan? Mi sembrano due investimenti a posteriori esagerati, con tutti quei milioni si potevano acquistare tre o quattro giocatori di uguale rendimento. Bisogna sapere sempre che in certe botteghe si paga più del dovuto, sicuramente si potevano trovare alternative”.

GERMOGLI PH: 6 OTTOBRE 2020 FIRENZE STADIO ARTEMIO FRANCHI CONFERENZA STAMPA DEL DIRETTORE SPORTIVO DELLA FIORENTINA CALCIO DANIELE PRADE’
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy