G. Galli: “Commisso un ciclone. Ma in Italia conosce pochissime persone”. Su Chiesa…

Le parole dell’ex dirigente viola sul nuovo proprietario Rocco Commisso

di Redazione VN

L’ex portiere e dirigente viola Giovanni Galli ha parlato dello sbarco di Commisso alla Fiorentina ai microfoni di Lady Radio:

E’ arrivato come un ciclone, un tornado, ha alimentato un entusiasmo che mancava da tanti anni in città e ha messo voglia di voler essere presente a questo rinnovamento. Dice che deve imparare perché da quello che so in Italia conosca pochissime persone: la prima stagione deve essere di assestamento, per poter capire un po’ tutti i meccanismi credo che sia ampiamente nei tempi”. Sul rinnovo di Chiesa: “Ha tre anni di contratto ed ha la maglia viola addosso, se poi i Della Valle avevano stretto determinati accordi, non sono stati venduti insieme alle quote societarie. Non c’è fretta.

vnconsiglia1-e1510555251366

Commisso, il cugino a VN: “Rocco passionale ma serio. Farà uno squadrone, fidatevi”

 

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Andrea - 1 anno fa

    Si Commisso vorrà da te un consiglio, ma per piacere continua ad andare al bar sport.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. emilio - 1 anno fa

    … COME BANDIERA C’E’ GIA’ ANTONIO… PER IL RESTO GALLI E’ MOLTO PRESUNTUOSO E POCO COMPETENTE…AMEN

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. curra. - 1 anno fa

    Spero che nell’assetto societario ci sia un posto anche per te. Vero tifoso viola obiettivo e persona vera e competente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Jacob Arjouni - 1 anno fa

      Perfettamente d’accordo, Giovanni per competenza,serietà e attaccamento meriterebbe il posto di ds o comunque dirigente di primissimo livello, con lui e Antognoni qua a portata di mano non c’è bisogno nemmeno del grande Rui

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. SangueViola - 1 anno fa

        Vado controcorrente e dissento dai commenti precedenti.

        Rui al Benfica ha dimostrato di essere un Direttore Generale da grande società. Galli, che ho amato come giocatore e che reputo davvero una bella persona, nella sua carriera da responsabile tecnico, ha fatto male praticamente ovunque, arrivando a dover dare le dimissioni anche dalla Lucchese.

        Potrebbe andar bene in un ruolo simile a quello di Antognoni, ma non con responsabilità simili a quelle di Corvino.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy