Flop di inizio anno: fra Dybala e Koulibaly spuntano anche Chiesa e Montella

Flop di inizio anno: fra Dybala e Koulibaly spuntano anche Chiesa e Montella

Chiesa e Montella sono due dei protagonisti in negativo dell’avvio di stagione viola

di Redazione VN

Il Corriere della Sera in edicola oggi propone un articolo sui flop della Serie A in questo avvio di stagione. Hanno deluso Piatek del Milan ma anche Koulibaly del Napoli così come Dybala della Juventus. Nel sunto del pezzo che vi proponiamo, il passaggio su Chiesa e Montella, ritenuti anche loro due che hanno avuto una falsa partenza:

Proprio la Fiorentina è il vero buco nero di questo inizio di campionato. Il caso è Federico Chiesa. Ha dato segni di risveglio nell’ultima partita della Nazionale con la Finlandia, prima è stato molto al di sotto delle sue possibilità (…). Sempre a Firenze è già poco salda la posizione del tecnico, Vincenzo Montella. Non ha ancora vinto una partita (eccetto quella di Coppa Italia contro il Monza) da quando è tornato sulla panchina viola (…). Da tutti è indicato come l’anello debole, un cambio di rotta è necessario perché altrimenti sarà lui a pagare.

Pradè: “Pedro goleador. Stop alle spalle, ora è al 100%. Se non fosse partito Simeone…”

 

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Burlamacchi - 5 giorni fa

    A me sembra che Chiesa nelle ultime due stagioni a Firenze non abbia saltato più di 2-3 partite, giocandone una 40ina ogni anno. Non si è mai sottratto.
    Inoltre s’è reso disponibile sia per l’Under 21 che per la nazionale maggiore. Ha fatto l’europeo under 21 e poi le partite di qualificazione all’europeo.
    Quindi per forza di cose ha iniziato dopo la preparazione, peraltro essendo sempre al centro delle voci di mercato.

    E’ vero che è giovane, ma dopo più di 100 partite nelle ultime due stagioni e senza fermarsi mai, ci sta tutto che in questo momento non sia al top della forma.
    Qualunque giocatore ha momenti di calo fisico. Chiesa va aspettato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy