Fiorentina B, i migliori viola nella vittoria contro il Real Vicenza

Fiorentina B, i migliori viola nella vittoria contro il Real Vicenza

La seconda amichevole moenese si è conclusa con un convincente successo dei ragazzi di Bigica

di Simone Torricini, @TorriciniSimone

Buona la prima per la ‘Fiorentina B’ di Emiliano Bigica, che batte per 6-1 il Real Vicenza rimontando lo svantaggio iniziale grazie alle reti di Gori e Marozzi nel primo tempo e a quelle di Spalluto, Simic (2) e Kukovec nel secondo [CLICCA PER LEGGERE I RISULTATI DELLE ALTRE AMICHEVOLI ESTIVE].
Di seguito i tre viola che si sono distinti di più.

Niccolò Pierozzi – Schierato mezzala sinistra nel 4-3-3 della Fiorentina, è il più giovane tra i viola schierati dal primo minuto da Bigica (assieme al fratello Edoardo, gli unici classe ’01 in campo). Fin da subito si distingue per presenza e personalità. Intenso, anche troppo in alcune occasioni, e prezioso con continuità tanto in possesso quanto in non possesso. Il gol del pari firmato da Gori nasce da una sua iniziativa sul centro sinistra, una rasoiata che impegna il portiere del Real Vicenza e consente al compagno di segnare da due passi. È l’ultimo ad essere sostituito.

Riccardo Baroni – Il Real Vicenza non si vede praticamente mai, e la coppia centrale è impegnata fondamentalmente soltanto in fase di costruzione. Attento e ordinato, il Capitano della ‘Fiorentina B’ guida il reparto al fianco di Illanes e opta sempre per le scelte giuste tra anticipi e tocchi corti. Sicuramente da testare in circostanze più impegnative, ma intanto la prima prova qui a Moena del classe ’98 si è conclusa con una meritata promozione.

Mattia Fiorini – Subentra dopo un quarto d’ora di secondo tempo e si mette davanti alla difesa, la posizione occupata da Schetino durante la prima frazione. Dai suoi piedi passano tutti i calci d’angolo a favore, e anche in mezzo al campo prende bene il tempo per gli intercetti e gestisce a testa alta e con diligenza la prima fase della costruzione viola. Il tecnico lo ha richiamato poco dopo l’ingresso in campo per una distrazione, ma le attenuanti del caso sono dalla sua parte. Anche lui come i due Pierozzi è un classe ’01 e farà parte dell’ossatura della Primavera 19/20 sotto la guida di Bigica.

Amichevoli estive – Ancora tante goleade. Inter a “fatica”. Napoli superato da una squadra di Serie B. Tutti i risultati

Il paradosso di Ricky: quando il talento è di troppo

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. mops - 4 mesi fa

    Spalluto veramente cazzuto! adelanteviola’57

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. CippoViola - 4 mesi fa

    Kukovec e Spalluto proprio “belli”, mi è piaciuto come si muovevano, fisicamente notevoli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. damci - 4 mesi fa

    io inserirei anche il fratello edoardo fra i migliori.Ma mi sono piaciuti anche Kukovec e Spalluto fra i 2001

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy