Ferrara scrive: “Fiorentina, l’Europa passa anche dal mercato. Le strategie…”

Ferrara scrive: “Fiorentina, l’Europa passa anche dal mercato. Le strategie…”

Per la Fiorentina giocare la coppa è una questione di orgoglio e di bilancio

di Redazione VN

Vi proponiamo un estratto dell’articolo di Benedetto Ferrara su la Repubblica Firenze:

“Intensa, caparbia, solida, reattiva: la Fiorentina è molte cose, anche un po’ scarpona, detto con affetto, sia chiaro. Lo capisci quando per fare un gol devi provarci quaranta volte. Lo capisci quando capita che potresti chiudere la partita in un tempo. Una, due, tre, quattro palle gol. Macché. Mani nei capelli e via, verso nuove avventure. Così è la Fiorentina di Stefano Pioli, testarda e imperfetta. Squadra, però. E su questo dubbi zero. Il gol di Simeone ha ripulito il cuore di tanti, tutti pronti a sparare a zero su un gruppo che ci mette tanta volontà ma anche troppi palloni in curva. Invece quel gol e quel punto hanno rimesso in gioco il ragazzo argentino, fatto dimenticare la partita moscia di Thereau, la partitona del solito Chiesa e perfino un bel secondo tempo di Biraghi. Tutti a elogiare Pioli, che non perde da otto gare.
Ne vince poche, ma intanto la difesa c’è. E da qui si riparte per il gennaio di mercato, quello dove la Fiorentina dovrà rimediare a qualche svista. Pioli ha detto la sua, i superiori hanno ascoltato, qualcuno provvederà, tenendo conto che tutti sono d’accordo sul fatto che a gennaio non si fanno follie. E neanche a luglio, per la verità. Ma se non altro adesso ci sono da sistemare quei dettagli fondamentali per provare a giocarsi fino in fondo le carte per tornare in Europa, perché la Fiorentina fuori dal giro per due anni sarebbe un fatto abbastanza triste. Preso atto che il portiere è più o meno ok e in quanto a centrali difensivi la Fiorentina non ha niente da invidiare a nessuno, è evidente che le prime mosse saranno dedicate alla questione esterni difensivi. Ai terzini, cioè. Va detto che Biraghi e Laurini, segnalati da Pioli negli ultimi giorni del mercato estivo, hanno fatto la loro parte. Non saranno fenomeni ma il loro lo fanno. Più diligente il francese, più svagato l’ex del Pescara, che però ha gamba e ogni tanto tira fuori dei bei cross. Ci sarà da sostituire Maxi Olivera, in partenza per Cagliari. E poi da decidere se insistere con Gaspar o mandarlo in prestito da qualche parte. Comunque, almeno un terzino arriverà. Pioli vuole rendere ancora più affidabile il reparto che fino ad oggi è risultato il migliore della sua squadra. Pezzella verrà riscattato (10 milioni), così come Sportiello (5) a Milenkovic e Vitor Hugo veranno concesse altre possibilità per mettersi in mostra, magari in una difesa a tre, come è accaduto quando è rimasto fuori Pezzella”.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy