Enrico Chiesa: “Fede sta meglio, vuole giocare e dare una mano alla squadra”

Enrico Chiesa: “Fede sta meglio, vuole giocare e dare una mano alla squadra”

Le parole dell’ex viola, padre e procuratore di Federico

di Redazione VN

Nel giorno del suo quarantanovesimo compleanno, Enrico Chiesa ha parlato del figlio ai microfoni di Sky Sport, queste le sue dichiarazioni:

Federico viene da un brutto infortunio alla caviglia, adesso vuole recuperare. Per tornare il prima possibile, e dare una mano alla squadra, ha scelto di restare a Firenze durante le vacanze. E’ contento e felice ma quando c’è un infortunio soffri. Vuole giocare, ma per farlo devi stare bene. La cosa più bella è che Federico ora sta meglio.

Politano, profilo perfetto per sostituire Ribery: occhio alla variabile Iachini

12 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. ViolaBelugi - 4 settimane fa

    Se la caviglia glielo consente queste cose potrebbe anche dirle di persona e non tramite un portavoce.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. alesquart_3563070 - 4 settimane fa

    Il Direttore ha centrato un problema importante, cioè che con la gestione precedente la vendita del giocatore (già programmata) non avrebbe portato un upgrade, perché col monte ingaggi ridicolo che si aveva si potevano prendere solo profili sconosciuti o scommesse che risultavano per lo più perdenti. Il fatto è che risalire dal fondo del pozzo dove si è finiti non è per nulla facile. Si è perso appeal.
    Questo è il guaio principale

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. vecchio briga - 4 settimane fa

    Bravo cucciolo che è disponibile a dare una mano! Ma icché ci tocca leggere, tra lui e Boateng oggi s’è fatto bingo!! Vai Iachini pensaci te, fagli mangiare l’erba del campo a questi signorini.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. redellamaratona - 4 settimane fa

    Vorrei sapere come mai il padre Enrico ha improvvisamente ripreso la parola.Gia’le parole dolci di Beppe ieri mi hanno lasciato perplesso,oggi il babbo parla,dopo mesi di silenzi e bronci il clan Chiesa si riprende la scena.Secondo me,il BUA deve essere stato ripreso dalla società e minacciato finalmente di andare in tribuna.L’altra ipotesi è che si sono accorti che così facendo a fine anno le offerte sarebbero molto meno importanti.Comunque un professionista serio non avrebbe bisogno di dichiarare direttamente o tramite il padre che vuole impegnarsi per la Viola(evidentemente finora non lo ha fatto).Vorrei che finalmente smetteste di difendere un giocatore che, pur essendo cresciuto nelle giovanili fatto esordire e portato sino alla nazionale,coccolato e rispettato da società e tifosi,mette il broncio,non parla,non rispetta i tifosi,non si impegna gioca da solo con un rendimento scarsissimo.Inoltre ti faccio notare che gli infortuni di Chiesa, come tu sai, sono banali e ad un calciatore minimamente motivato non avrebbero impedito di giocare.Cari saluti aspetto un tuo gradito parere

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 4 settimane fa

      Carissimo Paolo, credo che un po’ tutti a casa Chiesa abbiano capito che l’atteggiamento tenuto finora non poteva che allontanare il ragazzo dalle simpatie dei tifosi come dimostra il tuo commento accorato. Questo è il primo passo, io credo che essendo un patrimonio importante della società vada aiutato a tornare il ragazzo umile di due anni fa e se manca il feeling vediamo di fare come scrisse Indro Montanelli molti anni fa di tutt’altro e ben più importante argomento. Sosteniamolo ‘turandoci il naso’, ma sosteniamolo e poi a fine anno se avrà le offerte giuste lasciamolo andare via rifacendo un bel pezzo di squadra. Con la gestione Della Valle non sarebbe stato possibile perché acquistare in cambio almeno tre giocatori valutati 20-25 milioni vuol dire costruire una bella Fiorentina, ma questi calciatori vogliono un ingaggio adeguato che prima non veniva elargito. Adesso ci dicono che non è un problema il monte ingaggi per cui salviamoci e rifacciamoci il trucco con l’uscita di Chiesa. Saluti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. genius loci - 4 settimane fa

        Professor pestuggia si decida a prender posizioni che siano degne di nota!! Questo signore che parla già come un corpo estraneo, è assolutamente da dileggiare! Dare una mano.. Si dia una mossa questa prima donna de noartri… E la stampa non si dispiaccia di ammonirne la facinoleria, è tempo di alzar la voce!!! E non mostrar le terga come timorose servette.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. viola1946 - 4 settimane fa

        Vorrei precisare che l’affermazione “prima non veniva elargito” deve essere storicamente contestualizzata. All’epoca Prandelli la cifra massima per calciatore era di 2 milioni netti l’anno e all’epoca Montella era di 4 milioni.Solo dopo il 2015, quando tra cori, improperi e inviti ad andarsene i Della Valle hanno deciso di uscire dalla Fiorentina, unitamente alla decisione di rendere operativa “l’autogestione”, in attesa di trovare un compratore adeguato. Ma è vero anche, che più è patrimonializzata la squadra e più basso è il monte ingaggio e più appetibile diventa la squadra da parte dei compratori. A parità ovviamente di bacino di utenza e possibilità di fatturato.
        Ovviamente, il suo commento (se mi risponde mi dica anche se posso usare il “tu”, cosa che preferisco perchè qua siamo tutti “viola” di passione) se contestualizzato a questa estate (senza Comisso) sarebbe perfetto o quasi, forse un po’ i bordoni li avrebbero allargati.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Saverio Pestuggia - 4 settimane fa

          È ovvio che stiamo parlando di Chiesa e dell’ultima fase dei Della Valle. Mi sembra chiaro che il contesto è questo e non ho ritenuto necessario dare ulteriori precisazioni. Buona serata e forza viola.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. redellamaratona - 4 settimane fa

        Caro Saverio,personalmente credo che ai Chiesa,dei tifosi non interessa niente.Non è possibile che ancora Federico non abbia mai lasciato dichiarazioni(prima tutte le settimane faceva commenti o andava a ritirare i premi).Ritengo,invece,che le motivazioni siano altre(minacce di Rocco o calo di attenzione delle altre squadre)Quanto a tutelare un patrimonio,il coccolarlo,il parlarne sempre bene non ha dato alcun risultato.La gestione di un gruppo si fa anche dando l’esempio.Secondo te Castrovilli cosa pensa?Se il prossimo anno si avvicina l’Inter anche lui mette il broncio e non si impegna per essere venduto.I calciatori viola devono capire che è cambiata la presidenza e,se,la volontà è di costruire una squadra forte deve essere la società a decidere chi vendere non il giocatore.Cari saluti

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. ben hur - 4 settimane fa

    Vuole dare una mano?Un vero gentleman ….ma NON È STIPENDIATO DA COMMISSO QUESTO QUI?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. 29agosto1926 - 4 settimane fa

    Ma va?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Up The Violets - 4 settimane fa

    Oh, incredibile, ha ritrovato la parola!

    È succiess’ o’ miraaaacolo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy