Dott. Pengue: “Giocatori sottoposti a tampone erano già sintomatici”

Dott. Pengue: “Giocatori sottoposti a tampone erano già sintomatici”

Il bollettino del dottor Luca Pengue dopo i casi positivi di Vlahovic, Pezzella, Cutrone e del fisioterapista Stefano Dainelli

di Redazione VN

Il capo dello staff medico della Fiorentina, il dottor Luca Pengue, è intervenuto a Violachannel.tv per fare il punto della situazione dopo i casi positivi al Coronavirus di Vlahovic, Pezzella, Cutrone e del fisioterapista Stefano Dainelli:

La Fiorentina si è attivata in maniera incredibile da subito. Abbiamo fatto diverse sedute di educazione igienica come prescritto dal ministero della salute. Abbiamo informato tutti in merito ai comportamenti da tenere e all’attenzione da prestare nelle varie situazioni.

La dirigenza mi ha dato appoggio totale, ma soprattutto si è messa subito a disposizione dei dipendenti per fare le cose nel miglior modo possibile. Siamo stati i primi a inizio settimana a sospendere tutte le attività. Il centro sportivo è stato bonificato e abbiamo messo a casa tutti i ragazzi. Questo è stato possibile grazie all’atteggiamento della dirigenza che ha saputo cogliere la delicatezza del momento.

I ragazzi che sono stati sottoposti a tampone erano tutti sintomatici da più giorni. L’indicazione a test era chiara già da qualche giorno. Stanno meglio, ognuno di loro è in isolamento domiciliare. Staff e dirigenti hanno quotidianamente contatti con me. Abbiamo messo in atto tutte le misure previste, quindi l’isolamento domiciliare in accordo con l’Ausl Toscana Centro.

Non trovo parole per descrivere com’è unita la famiglia viola. Siamo costantemente in contatto. E’ come essere tutti insieme nello stesso luogo. Sono sicuro che con questo spirito di coesione, la vittoria sul virus sarà scontata. Nessuno di noi si sente solo, queso ci dà lo spirito per affrontare al meglio questi momenti di difficoltà. Quando tutto sarà finito, saremo più forti di prima.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy