Diks, Laurini, Ceccherini e Hancko. Più che riserve… desaparecidos

Diks, Laurini, Ceccherini e Hancko. Più che riserve… desaparecidos

Pochissimi minuti per Laurini e Hancko, zero per Diks e Ceccherini. Anche se la difesa viola funziona, c’è bisogno di qualche cambio?

di Pier F. Montalbano, @____MONTY____

Quarantaquattro minuti per David Hancko contro la Spal, nove per Vincent Laurini contro l’Atalanta. Ma in queste prime dodici giornate di campionato la difesa della Fiorentina possiamo recitarla come un ritornello: Milenkovic, Pezzella, Vitor Hugo, Biraghi: sempre loro titolari dal primo minuto. Del resto perché cambiare quando, almeno nel reparto arretrato, le cose sembrano girare piuttosto bene? La Fiorentina, se si esclude la Juve, è infatti la squadra che prende meno gol a pari merito con l’Inter – 10 in 12 partite – nonostante qualche errore di gioventù di Lafont e qualche allegra licenza di un comunque solido Vitor Hugo.

Due invece sono i giocatori di cui sembrano essersi perse le tracce: Federico Ceccherini Kevin Diks, che non hanno collezionato neanche un minuto in questo primo terzo di stagione. Gli ex Crotone e Feyenoord sono infatti sempre rimasti in panchina, segno chiaro che Pioli di cambiare non ne vuole proprio sapere, anche se alla luce degli ultimi deludenti risultati qualcosa il tecnico parmigiano dovrà fare per cercare di invertire la rotta. Attingendo chissà anche ai suoi difensori di riserva, per dare nuovi impulsi ad un 4-3-3 che sembra diventato troppo prevedibile. 

La verve di Diks potrebbe dare una soluzione in più a destra, in particolare nei finali di gara dove le caratteristiche più conservatrici di Milenkovic impediscono al serbo di spingersi troppo in avanti. In fondo, stiamo parlando di un Nazionale Under 21 olandese e titolare a più riprese anche in Champions League con il Feyenoord. Hancko invece potrebbe far rifiatare un Biraghi costretto agli straordinari in questo avvio di stagione. Tra Fiorentina e Nazionale il terzino ha fatto l’en-plein, e alla lunga potrebbe pagare lo sforzo fisico. E se in mezzo la coppia Pezzella-Vitor Hugo sembra assolutamente intoccabile, gli spazi per Ceccherini si apriranno in caso di squalifiche ed infortuni: 3 milioni e zero presenze non sarebbero in investimento saggio.

PIOLI SOTTO ACCUSA: DITECI COSA STA SBAGLIANDO

vnconsiglia1-e1510555251366

Rimpianto Hagi? L’ex viola è stato eletto Giocatore rumeno del 2018

Eterno Joaquin, mette la firma nell’impresa del Betis al Camp Nou. Anche Tello partecipa alla festa

13 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. iacopoa_594 - 2 anni fa

    Assortimento di pacchi del grande D.s. che nessuno ha il coraggio di criticare.Ripetero fino alla noia che e lui il vero male.della Viola

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. tonipilat_450 - 2 anni fa

    milenkovic come difenore centrale me lo ricordo più forte di hugo, ma forse sbaglio. laterale mi ricorda, invece, il peggior ujfalusi. non si sovrappone, non sa crossare e non conosce i tempi di inserimento, ma ovviamente la colpa non è sua ma del frate. già la squadra, mancando di qualità, costruisce poco, poi quel poco lo togliamo con scelte discutibili, ed ecco che la frittata è fatta. purtroppo il ritorno di corvino, salutato da moltissimi di noi come una sciagura, si sta confermando tale. giocatori della precedente gestione, migliore di questa, sbolognati al miglior offerente e ricambi non all’altezza. oggi lui si salva per i difensori che ha scovato, il resto degli affari sono da arresto immediato!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. The Count of Tuscany - 2 anni fa

    Corvino ha dato l’ordine che Milenkovic DEVE giocare per essere rivenduto in estate e fare plusvalenza. Pioli ha spiegato a questo nulla tenente che Milenkovic non può fare il titolare al centro e quindi si è trovato un accordo come terzino destro. Poi che chi capisce un po’ di calcio lo vede subito che Milenkovic terzino é roba da anni 70, oggi I terzini sono dei centrocampisti laterali con compiti di regia, ma in fiorentina non si fa più calcio, si cerca solo la rivendita, come in borsa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Claudio50 - 2 anni fa

    Purtroppo per la Fiorentina Pioli e’e arrivato al capolinea e la dirigenza farebbe bene guardarsi intorno. Pioli ha creato questa squadra non e’ riuscito a darle un gioco d’attacco, non e’ riuscito a togliere l’egoismo a Chiesa e a fargli fare le scelte giuste. E’ riuscito a smontare Simeone, il quale sara stanco di correre a vuoto e non sapere le intenzioni dei suoi compagni di reparto .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Gasgas - 2 anni fa

    Andate in sala stampa e attaccate, finalmente, il male della Fiorentina, il suo dg.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user-2073653 - 2 anni fa

      Tu sogni…Corvino è intoccabile, e a parte che in sala stampa si fa vedere ben poco, le poche volte che succede sono sviolinate su sviolinate. Evidentemente chi fa informazione calcistica non è tra i più grandi detrattori di Pantaleone, c’è ancora chi lo dipinge come scopritore di talenti e re del mercato…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Kewell - 2 anni fa

    una squadra con la mentalità difensivista come la nostra dove pure al centravanti gli viene chiesto di fare il mediano, ci mancherebbe che subisse gol al valanga… ah, che poi giochiamo con un terzino che non si muove dalla difesa, che non da mai un apparto davanti(non per colpa sua), ci mancherebbe davvero di prendere gol a valanga!!!
    per me la società è la prima colpevole e il ds è da pensione per gli orrori fatti, ma comunque questa rosa non è da pareggiare con frosinone, cagliari… in più di una occasione l’allenatore ci ha messo del suo.
    E siccome non si può cambiare società, non si può cambiare ds adesso, non si possono cambiare 10 giocatori… cambiamo l’allenatore prima di gettare tutta la stagione nel cesso, perchè siamo a novembre e forse possiamo salvare il campionato prima di ritrovarci a 20 giornate dalla fine senza uno straccio di obiettivo… a meno che non sia la salvezza chissà……

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user-2073653 - 2 anni fa

      Ds adesso si potrebbe cambiare eccome…ma penso sia più facile che i Della Valle cambino il colore delle maglie da Viola a giallo, piuttosto che il DS…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. MARIO T. - 2 anni fa

    Io allibisco. Articoli basati sul nulla cosmico. Leggo cose veramente assurde. Va bene che ora c’è la sosta e bisogna scovare argomenti, ma qui s’esagera. Fino a ieri ci si lamentava che le riserve erano scarse, oggi 3milioni per uno che sta in panchina sono sprecati.
    Ma fate pace col cervello….e con la penna!

    ——-

    Ok, cosa non ti torna? L’articolo si basa su fatti reali e concreti.
    La Redazione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. MARIO T. - 2 anni fa

      Le seconde linee si chiamano così perché entrano in gioco quando i titolari mancano per infortunio, squalifica o calo di forma. Non mi pare che la nostra difesa abbia sofferto o soffra di questi problemi per cui è normale, ripeto NORMALE, che non giochino o giochino poco. Mi pare pertanto che l’articolo scopra l’acqua calda. E se le riserve hanno valori di mercato importanti era quello che tutti chiedevamo. Quindi mi pare inutile sottolinearlo.
      Ribadisco un articolo fondato sul nulla cosmico. Ma il bischero sono io che l’ho anche letto!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. The Count of Tuscany - 2 anni fa

    Non c’entra con la difesa, ma sto guardando Boca river, se un DS volesse comprare un attaccante nel Boca c’è ne a bizzeffe,.. Benedetto Pavon Abila.. Pure zarate! Giocatori con le contropalle altro che i nostri bebè da svezzare a spese dei tifosi! Corvino nasconditi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user-2073653 - 2 anni fa

      Zarate per l’appunto ce l’avevamo, ma Corvino ha pensato bene di rivenderlo a tempo di record, essendo abituato a tenere in rosa non più di 1/2 attaccanti. Evidentemente fa confusione tra questo ruolo ed il portiere….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. robdeca96 - 2 anni fa

    Mi dispiace dire che nemmeno la difesa è il reparto che si salva, é solo un caso il fatto della difesa, i nostri giocatori non fanno salire mai la squadra e sulla destra appunto per milenkovic non c’è mai un’azione offensiva non è un caso che l’ala sulla destra faccia sempre difficoltà, chiesa gioca meglio sempre sulla sinistra proprio grazie all’apporto di biraghi

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy