Di Gennaro: “Castrovilli e Scalera? Essere in Primavera a 20 anni è una sconfitta”

Di Gennaro: “Castrovilli e Scalera? Essere in Primavera a 20 anni è una sconfitta”

“Sta nascendo una Fiorentina con giocatori giovani e alcune sorprese, ma servono anche certezze”

di Redazione VN

Ai microfoni di Radio Blu interviene Antonio Di Gennaro, ex centrocampista ed allenatore della Fiorentina. Parlando della vittoria dell’Italia Under 20 sulla Zambia, il discorso parte dai giovani Castrovilli e Scalera, in prestito con opzione di riscatto dal Bari: “C’è qualche dubbio su alcuni giovani. Scalera e Castrovilli sono da tempo definiti come talenti, ma a 20 anni non sono mai stati convocati. Non giocavano in Serie B con il Bari, non trovano spazio in A. A 20 anni essere ancora in Primavera è una sconfitta. In Champions giocano ragazzi del 1998 e 1999. Con Pioli possono rilanciarsi in un ambiente come la Fiorentina. Ancora non si riesce a capir cosa sia successo all’Inter, il crollo è avvenuto dopo due vittorie roboanti contro Cagliari e Atalanta. Firenze può essere una piazza giusta per lui, come per alcuni giovani da valorizzare. Mi auguro che Castrovilli e Scalera possano sfondare in futuro. Bari e Fiorentina hanno fatto entrambi un affare, sia per le cifre sia per le potenzialità, ma vanno lanciati in prima squadra.

Sta nascendo una Fiorentina con giocatori giovani e alcune sorprese. Le ultime sorprese di Corvino non sono riuscite, la Fiorentina dovrà puntare anche da alcuni giocatori pronti, capaci di dare certezze con il modo di giocare di Pioli. Saponara è stato un investimento importante, nel 4-2-3-1 sarebbe il trequartista dietro la punta, ma dovrebbe dare una mano alla linea mediana. Deve crescere e lavorare molto, Firenze è un salto di qualità per lui”.

9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. davidebaso@gmail.com - 2 anni fa

    Non sono in una primavera qualunque ma nella primavera della Fiorentina, non a caso siamo in semifinale del campionato, castrovilli e scalera non sono affatto sconfitte

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Claudio50 - 2 anni fa

    Ma dai non trattiamo male il buon Nenad e’ serio e non lo merita, servono anche le riserve

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. tommasopapin_770 - 2 anni fa

    Ostaggi di procuratori e fondi di investimento si va a prendere brodi pe i mmondo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. c.godiol_490 - 2 anni fa

    In effetti ha ragione Di Gennaro……ci manca coraggio e mentalità per inseririe i giovani talenti….metterli subito di fronte a responsabilita e pressioni può anche bruciarne qualcuno (di solito sono i soliti bulletti gasati)….ma chi resiste..sicuramente è un ragazzo con personalità, umile ed ama il lavoro. E’ una scrematura naturale….troppi sono i sopravvalutati e troppo pagati.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. MAU - 2 anni fa

    Specialmente Castrovilli mi sembra un ottimo giocatore; vedrete che con Pili verrà valorizzato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Up The Violets - 2 anni fa

    Uhm, quindi secondo quest’augusta opinione è “sconfitto” il 70% dei partecipanti al Mondiale Under-20 attualmente in corso, tra relegati in Primavera e gente che o fa il panchinaro, oppure se gioca titolare è perché è finita in prestito tra seconda e terza serie.
    Sempre illuminatissimo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. folder - 2 anni fa

    Castrovilli(20 anni e 19 presenze in serie B) e Scalera(19 anni e 3 presenze in serieB)sono in Primavera solo perchè,credo,sono arrivati s Gennaio scorso e quindi non conosciuti molto da Sousa.Ieri ho visto Fiorentina-Atalanta e oggi Zambia-Italia: sono stati alcuni dei migliori in campo!Credo che il prossimo anno faranno parte della rosa di 1^ squadra!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bitterbirds - 2 anni fa

      e tomovic (sotto contratto per altri tre anni) al taglio dell’erba

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. iacopogiu - 2 anni fa

        speriamo!

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy